Scopri Tutto Sul Triptofano E Sui Suoi Numerosi Benefici

Scopri Tutto Sul Triptofano E Sui Suoi Numerosi Benefici

Il triptofano è un amminoacido che non può essere prodotto autonomamente dal corpo umano, pertanto deve essere assimilato attraverso determinati alimenti. Leggete l'articolo qui sotto e scoprite in che modo il triptofano può risultare benefico per la salute.

Che Cos'è Il Triptofano?

Il triptofano è un amminoacido essenziale che il nostro corpo non produce, quindi deve essere acquisito dal cibo. È un precursore del neurotrasmettitore serotonina. A volte chiamato "ormone della felicità", la serotonina contribuisce al nostro benessere e alla nostra felicità. Per questo motivo il triptofano ha una serie di vantaggi e applicazioni utili. L’assunzione di triptofano può ripristinare uno squilibrio di serotonina.

Come Funziona Il Triptofano?

Sebbene l‘ormone della felicità serotonina non possa essere assunto da solo come integratore, il triptofano è uno degli amminoacidi essenziali che fornisce al corpo i mattoni per produrlo. La serotonina è un neurotrasmettitore che svolge un ruolo importante nel nostro corpo: regola il nostro umore, la memoria, il sonno e il comportamento alimentare.

Oltre a fornire al nostro cervello le basi per produrre la serotonina, il triptofano viene anche usato dal nostro corpo per creare la melatonina, un ormone che regola i nostri cicli di sonno e veglia. Ed è anche un importante precursore della niacina, che è una vitamina B e un nutriente essenziale. La niacina è usata dal nostro corpo per trasformare il cibo in energia.

TRIPTOFANO

Quali Vantaggi Offre Il Triptofano?

Come accennato in precedenza, il triptofano favorisce la produzione degli ormoni melatonina e serotonina. Ma perché abbiamo bisogno di queste molecole e quali benefici possono fornire al nostro organismo? Nei paragrafi sottostanti troverete alcuni dei diversi vantaggi offerti dal triptofano.

Favorisce Un Riposo Notturno Sano E Naturale

TRYPTOFANO: FAVORISCE UN RIPOSO NOTTURNO SANO E NATURALE

Per la maggior parte delle persone, una tranquilla notte di riposo è fondamentale per restare funzionali e dinamici durante il giorno. Un letto comodo, un ambiente confortevole e uno stato mentale libero da qualsiasi preoccupazione sono elementi essenziali per determinare una buona notte di riposo. Anche la nostra dieta può svolgere un ruolo importante nel modo in cui riposiamo. Varie sostanze nutritive, tra cui il triptofano, possono generare effetti benefici sul sonno.

Nel corpo umano, il triptofano viene trasformato in 5-HTP, precursore della melatonina. La melatonina è un ormone che svolge un ruolo primario nel ciclo sonno-veglia. Questa molecola interagisce con il nostro orologio biologico interno, segnalando al corpo quando è ora di dormire o di svegliarsi. Al tramonto, i livelli di melatonina aumentano, legandosi a specifici recettori e immergendo il corpo in uno stato di rilassamento, per prepararlo al sonno. Quando il sole sorge al mattino, e il letto viene inondato dalla luce, la quantità di melatonina diminuisce, stimolando il corpo ad alzarsi e riprendere le sue attività.

Articolo correlato

Triptofano Vs 5-HTP: Capire Le Differenze

Il Triptofano Come Esaltatore Dell'umore

IL TRIPTOFANO COME ESALTATORE DELL'UMORE

Essendo un precursore della serotonina, il triptofano potrebbe contribuire a migliorare il tono dell'umore. Questa molecola, in adeguate quantità, è associata a sensazioni di benessere, e a funzioni cognitive efficienti.

Il triptofano è in grado di accedere al cervello. Qui l'organismo utilizza questa sostanza per produrre serotonina. Pertanto, l'assunzione di triptofano potrebbe contribuire a migliorare l'umore, aumentando i livelli di questo neurotrasmettitore associato al buonumore. In caso di riduzione dei livelli di serotonina—ad esempio dopo aver assunto droghe da party come MDMA, che gravano sul sistema serotoninergico—il triptofano potrebbe favorire il ripristino delle funzioni cognitive.

Il Triptofano Come Nootropo

IL TRIPTOFANO COME NOOTROPO

Quando il livello di triptofano si abbassa, anche la produzione di serotonina si riduce. In altre parole, il triptofano regola il tasso di sintesi della serotonina. Come accennato in precedenza, adeguati livelli di serotonina sono associati a diversi aspetti del funzionamento cognitivo, come memoria e processi di apprendimento.

In uno studio[1], ad alcuni ratti è stato somministrato triptofano per 42 giorni. Trascorso questo periodo, gli animali hanno mostrato un miglioramento della memoria. In un'altra indagine[2], condotta su cavie da laboratorio, gli scienziati hanno scoperto che gli esemplari che avevano ricevuto il triptofano erano in grado di alterare il proprio comportamento e mostravano una maggiore capacità di adattarsi all'ambiente circostante. I ricercatori hanno quindi concluso che la serotonina—e di conseguenza il triptofano—può stimolare la velocità di apprendimento.

Il Triptofano Può Migliorare Le Prestazioni Atletiche

IL TRIPTOFANO PUÒ MIGLIORARE LE PRESTAZIONI ATLETICHE

Vi è mai capitato di interrompere a metà il vostro allenamento, anche se avevate ancora energia a disposizione? La scienza ipotizza che ciò potrebbe essere associato a bassi livelli di triptofano. Durante uno studio in cui gli atleti dovevano correre su un tapis roulant fino allo stremo delle forze, coloro che avevano assunto triptofano sono riusciti ad allenarsi più a lungo—quasi il 50% in più!—rispetto a chi non aveva ricevuto tale integratore.

Oltre ad essersi allenati per un periodo di tempo più esteso, i volontari mostravano anche una minore percezione dello sforzo, ovvero la sensazione soggettiva legata alla difficoltà dell'allenamento. In pratica, i soggetti si erano allenati per un lasso di tempo prolungato e costante, ma sentivano di aver impiegato meno energia e forza di volontà per farlo.

Triptofano Come Riduttore Naturale Di Appetito

TRIPTOFANO COME RIDUTTORE NATURALE DI APPETITO

Il triptofano ha anche dimostrato di funzionare come un riduttore naturale dell'appetito. Durante uno studio[3] con 15 persone sane a cui era stato somministrato L-triptofano, è stato riscontrato che coloro che hanno ricevuto l'integratore hanno mangiato meno carboidrati e più proteine, con conseguente assunzione del 20% di calorie in meno.

In una ricerca[4] condotta su animali è stato osservato che i ratti a cui era stato somministrato L-triptofano mangiavano meno frequentemente.

Si ritiene che bassi livelli di triptofano nel cervello possano essere una delle ragioni per l'aumento del desiderio di carboidrati. Da questi risultati si può concludere che il triptofano può aiutare le persone a mangiare di meno e in modo più sano.

Quali Alimenti Sono Buone Fonti Di Triptofano?

QUALI ALIMENTI SONO BUONE FONTI DI TRIPTOFANO?

Come mostrato sopra, il triptofano offre molti vantaggi ma il nostro organismo non può produrre questo amminoacido, e questo significa che dobbiamo riceverlo con cibo. Fortunatamente questo non è difficile poiché il triptofano può essere trovato in molti alimenti come carne, verdura, frutta e cereali. Diamo un'occhiata più dettagliata alle fonti di triptofano nei gruppi alimentari di base.

  • Le carni, in particolare il pollo, il tacchino e alcune carni di selvaggina come il coniglio o il fagiano sono ricche di triptofano. Si trova anche nei pesci, specialmente nel merluzzo, halibut e salmone.
  • Le verdure, tra cui patate, barbabietole, spinaci, ma anche le alghe, sono ricche fonti di triptofano. Si trova anche in frutta come banane, mango e datteri.
  • Latticini e cereali: uova, latte e formaggio, oltre a cereali come grano, riso, fagioli, avena, soia, lenticchie, semi di zucca e ceci, sono ottime fonti di triptofano.
Dichiarazione Di Non Responsabilità:
Non stiamo facendo affermazioni mediche. Questo articolo è stato scritto solamente per scopi informativi ed è basato su ricerche pubblicate da fonti esterne.

Fonti Esterne:
  1. Relationship of brain tryptophan and serotonin in improving cognitive performance in rats. - PubMed - NCBI - https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/16632446
  2. An effect of serotonergic stimulation on learning rates for rewards apparent after long intertrial intervals | Nature Communications - https://www.nature.com/articles/s41467-018-04840-2
  3. Effects of L-tryptophan on short term food intake in lean men - ScienceDirect - https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0271531785802402
  4. Evidence for the effect of tryptophan on the pattern of food consumption in free feeding and food deprived rats - ScienceDirect - https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/0024320579903072