Come Essiccare E Conservare I Funghi Allucinogeni

Come Essiccare E Conservare I Funghi Allucinogeni

Dopo aver raccolto i funghi allucinogeni, potete consumarli freschi o conservarli in attesa di “set & setting” ottimali. Non è sufficiente infilarli in un sacchetto di carta. Scoprite come essiccare e conservare correttamente i vostri funghi.

È tempo di raccogliere! Avete osservato pazientemente i vostri funghi emergere dalla massa di micelio, sviluppare piccoli cappelli arrotondati e crescere fino a diventare corpi fruttiferi maturi. Ma come bisogna procedere a questo punto? Dovrete ovviamente raccogliere i vostri funghi e decidere se consumarli freschi o essiccarli per conservarli più a lungo.

I funghi freschi contenenti psilocibina possono essere conservati in frigo per circa due settimane, ad una temperatura di 2–4°C. In questo caso, è preferibile tenere i funghi all'interno di una busta di carta o di plastica perforata per evitare l'accumulo di umidità. Questa opzione è valida se avete intenzione di consumarli entro un breve lasso di tempo. Tuttavia, l'ambiente circostante e lo stato d'animo sono elementi fondamentali per affrontare al meglio un trip da funghi allucinogeni. Essiccandoli e conservandoli per l'occasione perfetta—ad esempio un campeggio nel bosco—vi assicurerete un'esperienza ottimale.

Articolo correlato

Funghi Allucinogeni Freschi Vs Essiccati: Chi Vince?

Avrete bisogno di essiccare i funghi anche se scegliete di usare il microdosaggio. Un raccolto abbondante vi permetterà di creare numerose microdosi, pertanto dovrete essiccare e polverizzare i funghi per conservarli correttamente.

I coltivatori di funghi utilizzano diversi metodi per essiccare. Tutti permettono di raggiungere l'obiettivo, ma alcuni sono più efficaci rispetto ad altri. La scelta dipende dagli strumenti a vostra disposizione e dal clima della vostra zona.

Pre-Essiccazione Dei Funghi Allucinogeni

Pre-Essiccazione Dei Funghi Allucinogeni

I funghi allucinogeni dovrebbero essere raccolti appena prima che il velo sul cappello si laceri. Questa parte anatomica del fungo serve a ricoprire le lamelle che contengono le spore. Subito prima che ciò accada, bisogna estirpare e pre-essiccare i funghi.

La pre-essiccazione è un metodo che prevede la rimozione dell'acqua in eccesso, prima dell'effettiva fase di essiccazione. Una volta completata la procedura di essiccazione, i funghi saranno completamente asciutti—dovrebbero spezzarsi quando provate a piegarli. Qualsiasi residuo di acqua potrebbe favorire lo sviluppo di agenti patogeni e distruggere potenzialmente tutto il vostro duro lavoro. Inoltre, la pre-essiccazione è fondamentale poiché permette di dosare in modo più accurato.

Per pre-essiccare i funghi, posizionateli su un pezzo di cartone o un tovagliolo asciutto. Ricordate di disporli in modo omogeneo, facendo in modo che non si tocchino gli uni con gli altri. Collocate il cartone/tovagliolo in un'area ben ventilata, lontano dalla luce solare diretta, ad esempio sopra il frigorifero o su uno scaffale. In alternativa, sistemate il cartoncino di fronte ad una ventola in modo che l'aria vi circoli adeguatamente.

Ciascun metodo vi consentirà di pre-essiccare i funghi nel giro di qualche ora. Controllateli di tanto in tanto, ed osservate i loro cambiamenti. Quando appaiono rugosi e gommosi al tatto, la pre-essiccazione è completata. Se avete utilizzato il tovagliolo anziché il cartoncino, vi consigliamo di sostituirlo con uno nuovo di tanto in tanto, per evitare il ristagno di umidità.

Tagliare O Spezzare I Funghi Allucinogeni Ne Compromette La Potenza?

Tagliare O Spezzare I Funghi Allucinogeni Ne Compromette La Potenza?

Se avete raccolto dei funghi giganteschi, probabilmente vorrete sezionarli per conservarli al meglio. Tagliando o spezzando i funghi aumenterete l'area della superficie, facilitando l'essiccazione. Ma questa operazione può ridurre la loro potenza?

Il dibattito sull'argomento è ancora acceso. Non esistono dati scientifici, pertanto si possono solo confrontare le varie testimonianze aneddotiche. Alcuni coltivatori affermano che il taglio dei funghi prima dell'essiccazione non influisce in alcun modo sugli effetti psicoattivi. Altri sono convinti che tagliando i corpi fruttiferi si danneggiano le pareti cellulari del micelio e, di conseguenza, si ottengano un'ossidazione eccessiva e una perdita di potenza. Invece, spezzando i funghi, le pareti cellulari resterebbero intatte.

Non possiamo stabilire con certezza quale sia il metodo corretto. Tutto dipende dalle preferenze personali. In linea di massima, la completa essiccazione è più importante di una lieve perdita di potenza.

Articolo correlato

Che Cosa Significano I Lividi Blu Sui Funghi Magici?

I Metodi Più Semplici Per Essiccare I Funghi Allucinogeni

I Metodi Più Semplici Per Essiccare I Funghi Allucinogeni

Esistono molti modi per essiccare i funghi allucinogeni. Di seguito presentiamo le tre tecniche più semplici per eliminare l'umidità dai funghi:

Essiccazione All'aria

L'essiccazione all'aria è il metodo più facile ed economico per essiccare i funghi allucinogeni. Tuttavia, questa tecnica non è sempre in grado di asciugare completamente i funghi. Inoltre, non offre risultati affidabili se l'ambiente è molto umido.

Usare Un Essiccatore

Gli essiccatori sono strumenti eccellenti per essiccare i funghi allucinogeni. Essi utilizzano una fonte di calore delicata e un flusso d'aria costante per rimuovere l'umidità gradualmente e in modo uniforme. Pur essendo utili, sono anche molto costosi.

Essiccare Usando Un Essiccante

Acquistare o preparare il proprio essiccante è un altro modo semplice per eliminare l’umidità persistente dai vostri pregiati funghi. Assicuratevi di aver pre-essiccato i funghi nel miglior modo possibile prima di lasciare che l’essiccante faccia il suo dovere.

Essiccazione All'aria Dei Funghi Allucinogeni

Essiccazione All'aria Dei Funghi Allucinogeni

Il modo più semplice e accessibile per asciugare i funghi è tramite l'essiccazione all'aria—si tratta infatti del proseguimento della fase di pre-essiccazione. Con il passare del tempo, grazie al calore e al ricircolo dell'aria, l'acqua presente nei corpi fruttiferi verrà espulsa. Tuttavia, l'essiccazione all'aria è efficace solo se il tasso di umidità relativa (RH) nell'ambiente è inferiore al 55%. Se non siete sicuri del livello di umidità nella stanza, usate un igrometro per misurarlo.

Lo svantaggio di questo metodo è la mancanza di risultati costanti. In condizioni ambientali ottimali, i funghi si asciugheranno perfettamente. In altri casi, potrebbero trattenere umidità nella parte interna, ed essere più esposti alle contaminazioni.

Occorrente

  • Pezzo di cartoncino asciutto
  • Ventola
  • Termosifone/angolo ben ventilato lontano dalla luce diretta del sole

Il Processo Di Essiccazione

Sistemate il cartoncino su un tavolo e poggiateci sopra i funghi, distribuendoli in modo uniforme. Controllate che non si tocchino tra loro, poiché in tal caso l'umidità potrebbe accumularsi.

Posizionate la ventola in modo che soffi un flusso d'aria costante sui funghi. Se l'ambiente è asciutto, potete collocare il cartoncino in una zona ben ventilata, senza utilizzare la ventola. Se invece la stanza è umida, piazzate il cartoncino accanto ad un calorifero e sistemate la ventola in modo che l'aria circoli sopra di esso.

Controllate i progressi dei vostri funghi ogni giorno. Dopo qualche ora, dovrebbero già essere più asciutti e rigidi. Il processo sarà completo quando i funghi saranno talmente asciutti da spezzarsi anziché piegarsi.

Essiccare I Funghi Allucinogeni Con Un Essiccatore

Essiccare I Funghi Allucinogeni Con Un Essiccatore

L'essiccatore è uno strumento ottimale per essiccare i funghi allucinogeni. Questo dispositivo rimuove l'acqua all'interno delle sostanze tramite una fonte di calore ed un flusso d'aria. Ciò permette di conservare il prodotto a lungo termine, riducendo al minimo il rischio di contaminazione. L'elemento riscaldante fornisce calore ai funghi, consentendo il rilascio di acqua. Le ventole interne trasportano l'aria calda all'esterno del macchinario, evitando l'accumulo di calore.

L'essiccatore rappresenta il metodo più costoso per essiccare i funghi, ma è un investimento redditizio, soprattutto per chi coltiva funghi abitualmente.

Quale Disidratatore Usare?

Quando scegliete un disidratatore per i vostri funghi ci sono alcuni fattori da considerare. Ovviamente la considerazione principale è il costo, ma per il resto ci sono molte scelte disponibili.

In sostanza, è probabile che qualsiasi disidratatore per alimenti acquistato in negozio faccia il suo dovere. Intuitivo e facile da usare, basta inserire i funghi, accenderlo e lasciarli disidratare. Molti disidratatori sono dotati di un timer, quindi se preferite impostare un tempo specifico per ottenere il meglio dai vostri funghi, potete farlo facilmente.

Come Essiccare Usando Un Essiccatore

Distribuite i funghi pre-essiccati sulle griglie di essiccazione in modo uniforme, controllando che non si tocchino tra loro. Fate scorrere i vassoi all'interno dell'essiccatore. Impostate il dispositivo a bassa temperatura (circa 40°C), per mantenere intatta la psilocibina.

Il processo richiederà dalle 4 alle 8 ore, in base alla durata della pre-essiccazione. Controllate i funghi ogni ora, per monitorare l'andamento dell'essiccazione. Esaminate la loro struttura per valutarne la resistenza. Quando si spezzano sotto la pressione delle dita, sono pronti per la fase di conservazione.

Articolo correlato

Psilocibina vs. Psilocina: Le Differenze

Essiccare I Funghi Allucinogeni Usando Un Essiccante

Essiccare I Funghi Allucinogeni Usando Un Essiccante

Oltre al calore e all'aria, esistono altri metodi per essiccare i funghi allucinogeni. Ad esempio, è possibile usare un essiccante per rimuovere l'umidità dai funghi. Un essiccante è un materiale solido che assorbe l'acqua. Quando viene inserito in un recipiente, insieme ai funghi pre-essiccati, è in grado di estrarre l'umidità dai corpi fruttiferi.

L'essiccante rappresenta una soluzione economica per asciugare i funghi, ma è importate che essi siano stati accuratamente pre-essiccati.

Che Cos'è Un Essiccante?

In pratica, un essiccante è una sostanza che assorbe l'acqua presente nell'atmosfera. Il gel di silice è il tipo di essiccante più utilizzato. Viene spesso inserito nel confezionamento di prodotti industriali o aggiunto ai cibi che hanno bisogno di restare asciutti.

Il sistema più conveniente ed ecologico per essiccare i funghi allucinogeni è realizzare un essiccante da soli. È molto più semplice di quanto si possa pensare: si tratta sostanzialmente di cuocere del sale inglese reperibile in farmacia.

Ecco come agisce questa sostanza dal punto di vista chimico: il sale inglese è solfato di magnesio, la cui formula chimica è MgSO₄ · 7H₂O. Come sappiamo, la formula dell'acqua è H₂O; avete notato il 7H₂O nella formula precedente? Vi sono sette molecole d'acqua attaccate, pertanto si tratta di solfato di magnesio eptaidrato.

Riscaldando l'eptaidrato, le sette molecole d'acqua evaporeranno, lasciando come residuo MgSO₄, solfato di magnesio anidro. Nel tentativo di riacquistare le sette molecole di acqua, il MgSO₄ assorbirà l'acqua presente nell'atmosfera, fino alla saturazione. Se posizioniamo i funghi allucinogeni accanto al MgSO₄, quest'ultimo estrarrà l'acqua dai corpi fruttiferi.

Attrezzatura

  • Sale inglese (solfato di magnesio) acquistato in negozio
  • Teglia da forno
  • Martello
  • Recipiente a chiusura ermetica, resistente al calore
  • Forno

Preparare L'essiccante

  1. Sistemate sulla teglia da forno uno strato di sale inglese alto circa 1cm.
  2. Pre-riscaldate il forno a 230–250°C. Più vi avvicinate ai 250°, meglio è.
  3. Inserite il sale inglese nel forno e lasciate cuocere per 2 ore. In questo modo eliminerete l'eventuale umidità presente.
  4. Il vostro solfato di magnesio anidro inizierà ad assorbire l'umidità dall'aria appena lo estrarrete dal forno, pertanto dovete agire rapidamente—non aspettate che si raffreddi. A questo punto il sale avrà assunto la consistenza di una lastra: rompetela a scaglie aiutandovi con il martello.
  5. Inserite il sale nel contenitore a chiusura ermetica, finché è ancora caldo. Non preoccupatevi che il sale possa riassorbire umidità nel frattempo, ma muovetevi più velocemente che potete. Il vostro essiccante fatto in casa è ora pronto per essere utilizzato.

Una volta preparato l'essiccante, potete essiccare completamente i vostri funghi allucinogeni. Ricordate che è possibile cuocere ed utilizzare nuovamente il sale inglese per i raccolti successivi.

Occorrente

  • Essiccante fatto in casa
  • Recipiente di plastica, con coperchio a chiusura ermetica, sufficientemente grande da contenere i funghi e l'essiccante
  • Tovaglioli di carta
  • Rete metallica
  • Funghi allucinogeni pre-essiccati

Procedura

  1. Sistemate l'essiccante sul fondo del contenitore di plastica.
  2. Coprite l'essiccante con uno strato di tovaglioli di carta.
  3. Inserite la rete metallica nel contenitore, piegandola ai lati in modo da creare una piattaforma su cui posizionare i funghi.
  4. Ciò serve ad evitare che i funghi entrino in contatto con l'essiccante.
  5. Poggiate i funghi allucinogeni sulla rete metallica.
  6. Chiudete ermeticamente il contenitore con il coperchio.
  7. L'essiccante inizierà ad assorbire l'umidità presente nei funghi. Il recipiente deve essere a chiusura ermetica, così che l'umidità provenga esclusivamente dai funghi e dall'aria all'interno.

Controllate i vostri funghi ogni due giorni circa, per valutare il grado di essiccazione raggiunto. Anche in questo caso, saranno pronti quando si spezzeranno anziché piegarsi.

Conservare I Funghi Allucinogeni Essiccati

Conservare I Funghi Allucinogeni Essiccati

Dopo aver essiccato i funghi, dovete conservarli correttamente. I recipienti a chiusura ermetica vi aiuteranno a preservare la freschezza dei funghi, evitando che i principi attivi si deteriorino troppo rapidamente. È consigliabile conservare i recipienti in luogo fresco e buio.

Esaminiamo qualche soluzione ottimale per la conservazione.

Sottovuoto

Il sottovuoto è l'opzione migliore per prolungare la durata di conservazione dei vostri funghi. Tramite un'apposita macchina per sottovuoto, potrete avvolgere i funghi in un foglio plastificato, privo d'aria. Esso fornirà protezione contro gli effetti deterioranti dell'ossigeno.

La macchina per sottovuoto richiede un investimento significativo, simile a quello necessario per l'acquisto dell'essiccatore. Tuttavia, è uno strumento fondamentale, soprattutto se coltivate funghi durante tutto l'arco dell'anno.

Le macchine per sottovuoto estraggono l'aria dalla busta di plastica, man mano che essa attraversa il macchinario, permettendo di conservare i funghi per lunghi periodi.

Barattoli Di Vetro

I classici barattoli a tenuta stagna sono un'altra opzione eccellente. Questi barattoli in vetro vi permettono di controllare il contenuto del recipiente e sono anche ermetici. Per migliorarne le prestazioni, aggiungete un sacchetto di gel di silice per assorbire l'umidità residua.

Contenitori Cvault

I contenitori CVault rappresentano un'ulteriore soluzione. Questi recipienti sono realizzati in acciaio inossidabile per uso alimentare e sono dotati di controllo bidirezionale dell'umidità. Vengono spesso utilizzati per conservare e conciare la cannabis, al fine di esaltarne i sapori ed aromi.

Dove Conservare I Funghi Allucinogeni

Dove Conservare I Funghi Allucinogeni

L'esposizione alla luce accelera il processo di decomposizione e l'umidità aumenta il rischio di contaminazioni. È quindi importante conservare i funghi in luogo fresco e buio—ad esempio una credenza in cucina—per prolungare la loro durata.

Essiccate E Conservate I Vostri Funghi Alla Perfezione

Quando si coltivano e raccolgono funghi, l’essiccazione è una tecnica indispensabile. Con una così ampia varietà di metodi, ci sarà sicuramente quello che soddisfa le vostre esigenze, preferenze e condizioni ambientali. Che abbiate avuto qualche esperienza precedente o che stiate muovendo i primi passi nella coltivazione domestica e nell’essiccazione dei funghi, le tecniche e gli approcci che abbiamo menzionato vi saranno sicuramente utili. Forse tutto ciò di cui avete bisogno ora per coltivare sono dei funghi? Bene, questa parte è ancora più semplice: andate al Funghishop di Zamnesia e scoprite un mondo di meraviglie a base di psilocibina che aspetta solo voi!

forse anche interessante