Blog
Qual È Il Miglior Olio Vettore Per Il CBD: Olio Di Semi Di Canapa O Olio D'Oliva?
3 min

Qual È Il Miglior Olio Vettore Per Il CBD: Olio Di Semi Di Canapa O Olio D'Oliva?

3 min
CBDshop Products

Gli oli di CBD vengono prodotti usando diverse varietà di oli vettore. Ma qual è il migliore? L'olio di semi di canapa o l'olio d'oliva? E per quanto riguarda gli altri oli vettore?

Per creare l'olio di CBD, il cannabidiolo viene prima estratto e, successivamente, miscelato con un olio vettore. Questo passaggio non altera l'efficacia del CBD e facilita il dosaggio. Inoltre, ci sono degli oli vettore che di per sé offrono già dei benefici per la nostra salute.

Poiché gli oli vettore non modificano le proprietà del CBD sospeso al loro interno, in tal senso nessun olio può essere considerato superiore ad un altro. La funzione dell'olio è semplicemente quella di diluire il CBD per creare un prodotto con concentrazioni costanti ed uniformi, facilitando ai consumatori il calcolo di una singola dose. Tuttavia, sia l'olio di semi di canapa che l'olio d'oliva offrono di per sé molteplici benefici per la nostra salute e dieta. Quale scegliere è più che altro una questione di preferenze personali e di aspetti relativi al proprio regime alimentare, ai sapori o alle scelte di vita che ognuno di noi fa.

Storia correlata

Che Cos'è Il CBD?

OLIO DI SEMI DI CANAPA VS OLIO D'OLIVA

CBD OLIO DI SEMI DI CANAPA VS OLIO D'OLIVA

L'olio d'oliva e l'olio di semi di canapa sono gli oli vettore più usati per i prodotti a base di CBD. Proviamo quindi a metterli a confronto per valutare le loro differenze.

RAPPORTO OMEGA-6 E OMEGA-3

In media, l'olio di semi di canapa ha un rapporto 3:1 tra omega-6 e omega-3, proporzioni che arrivano a soddisfare quasi tutte le nostre esigenze nutrizionali, rispetto al rapporto medio di 10:1 dell'olio d'oliva.

Ma allora qual è il migliore? Dipende dalla vostra dieta e se assumete già quantità sufficienti di omega-3.

La ricerca ha dimostrato che se la media del vostro apporto nutrizionale totale ha un rapporto tra omega-6 e omega-3 di 4:1, o inferiore, si può ridurre drasticamente il rischio di cancro, malattie cardiache, artriti e altre malattie potenzialmente letali. Purtroppo, una normale dieta occidentale, ricca di prodotti alimentari trasformati, può alzare questo rapporto fino a 15:1–16,7:1.[1]

Qualora una combinazione di dieta sana ed integratori ricchi di omega-3 fosse sufficiente per avere un rapporto ottimale di questi due acidi grassi, quello d'oliva sarà un olio vettore valido quanto quello di semi di canapa. Tuttavia, se il vostro apporto di omega-3 fosse invece insufficiente, allora potreste aver bisogno di una base composta da olio di semi di canapa.

Storia correlata

Benefici Dell'Olio Di CBD: Lo Dovreste Usare?

DIFFERENZE DI SAPORE

CBD DIFFERENZE DI SAPORE

Alcune persone ritengono che l'intenso sapore di noci dell'olio di semi di canapa sia molto appetibile e che possa rendere l'esperienza con la canapa ancora più autentica.

L'olio d'oliva, d'altro canto, è molto più delicato e il suo sapore risulta più familiare alla maggior parte delle persone, trattandosi di uno degli oli più usati nella nostra cucina. Se anche il più leggero sapore di cannabis vi dà fastidio, questa potrebbe essere la scelta migliore.

Se invece siete ancora indecisi, tra gli scaffali di molti negozi potete trovare sia i semi di canapa che l'olio di semi di canapa. Si tratta di un modo economico per provare questi particolari sapori prima di investire in prodotti con CBD che usano l'olio di semi di canapa come vettore.

STABILITÀ DELL'OLIO E REQUISITI DI CONSERVAZIONE

L'olio d'oliva è più ricco di grassi saturi rispetto all'olio di semi di canapa, e ciò conferisce al CBD sospeso nell'olio d'oliva una durata di vita più lunga rispetto allo stesso CBD sospeso nell'olio di semi di canapa. Se volete portarvi in viaggio i vostri oli, l'olio d'oliva potrebbe essere la scelta migliore. I prodotti a base di CBD che usano come vettore l'olio di semi di canapa tendono a degradarsi più rapidamente a causa delle variazioni di temperatura e dell'esposizione alla luce. Tuttavia, per chi fosse solito conservare il proprio olio di CBD in frigorifero, l'olio di semi di canapa è un'opzione altrettanto buona.

POSSIBILI REAZIONI ALLERGICHE

CBD POSSIBILI REAZIONI ALLERGICHE

Se ci fosse anche solo una remota possibilità di manifestare un'allergia alle noci o ai semi, evitate l'olio di semi di canapa, in qualunque forma lo troviate.

L'olio d'oliva, invece, è prodotto dalle olive e non dai semi o dal nocciolo e, di conseguenza, non può provocare alcun tipo di reazione a chi è allergico alle noci e agli arachidi. Viene tollerato piuttosto bene da quasi tutte le persone e raramente provoca reazioni allergiche o intolleranze alimentari.

ALTRI OLI VETTORE USATI CON IL CBD

ALTRI OLI VETTORE USATI CON IL CBD

Esistono altre sostanze usate come vettori per produrre gli oli di CBD. Anche in questi casi, gli oli non alterano le proprietà del CBD sospeso al loro interno ed ognuno si contraddistingue per sapori e profilo nutrizionale.

L'olio di cocco frazionato è una versione più elaborata dell'olio di cocco normale. Gli acidi grassi a catena lunga vengono rimossi in modo tale da lasciare solo i trigliceridi a catena media. Gli oli frazionati sono quasi del tutto insipidi ed inodori, il che li rende particolarmente adatti per l'uso sublinguale.

L'olio di CBD può essere anche miscelato con l'olio di avocado. Gli avocado sono ricchi di vitamine e grassi sani, ma sono anche molto densi, pesanti e più costosi rispetto all'olio d'oliva e all'olio di semi di canapa. È più indicato per i prodotti a base di CBD usati localmente, anziché per via orale.

I prodotti a base di CBD che usano l'olio di semi d'uva come vettore dovrebbero invece essere evitati. Contengono principalmente grassi polinsaturi e, quindi, non sono molto efficaci se mescolati con il CBD, che invece ama i grassi saturi.

Storia correlata

Come Fare Il Tuo Olio Di CBD Con I Cristalli Di CBD

RIASSUNTO

Olio Di Semi Di Canapa O Olio D'Oliva: RIASSUNTO

Gli oli di CBD sono efficaci, a prescindere che vengano fatti con olio d'oliva o olio di semi di canapa. Scegliete quello più adatto alle vostre esigenze in base al loro sapore e alle vostre scelte dietetiche.

Per un'esperienza con la canapa il più autentica possibile ed un rapporto bilanciato tra omega-6 ed omega-3, provate un prodotto che abbia come olio vettore l'olio di semi di canapa, come ad esempio l'olio di semi di canapa con CBD di Zamnesia. Questo olio contiene un 5% di CBD, oltre ad un'ampia gamma di sostanze nutritive tra cui proteine, vitamina E, potassio e magnesio.

Olio Di Semi Di Canapa CBD (Zamnesia) 5%Vedere il prodotto

L'olio di CBD di Zamnesia a base di olio d'oliva offre invece un'opzione praticabile per coloro che preferiscono i sapori più delicati e che fanno già uso di integratori con omega-3. Questo olio contiene un 4% di CBD.

Olio Di CBD (Zamnesia) 4%Vedere il prodott0

Entrambi i prodotti sono realizzati con la canapa di migliore qualità coltivata nell'UE, usando esclusivamente metodi agricoli naturali, senza l'uso di conservanti, sostanze chimiche di sintesi o altri additivi.

Laura

Scritto da: Sherry
Redattrice ospite con cui spesso collaboriamo, Sherry vive nel cuore selvaggio della East Coast americana. Risiede nella fattoria di famiglia, dove con il tempo ha sviluppato un profondo rispetto per la Cannabis, riuscendo a dominarne ed affinarne la coltivazione.

Scopri i nostri scrittori
Dichiarazione Di Non Responsabilità:
Non stiamo facendo affermazioni mediche. Questo articolo è stato scritto solamente per scopi informativi ed è basato su ricerche pubblicate da fonti esterne.

Fonti Esterne:
  1. The importance of the ratio of omega-6/omega-3 essential fatty acids. - PubMed - NCBI - https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/12442909

Read more about
CBDshop Products
Cerca nelle categorie
o
Cerca