Blog
Bongs
6 min

Una Guida Passo A Passo Per Impostare E Fumare Un Bong

6 min
Headshop Products

Uno dei migliori modi per fumare cannabis è indubbiamente con un bong. Con la nostra guida passo-passo su come impostare e fumare un bong, diventerete veri professionisti in pochissimo tempo!

Ecco come riconoscere, preparare, accendere e fumare uno dei pezzi più famosi tra gli strumenti per fumare cannabis: l'onnipotente bong.

Cos'è che rende così speciali i bong? Se dovessimo scegliere una loro caratteristica distintiva, la più rilevante sarebbe sicuramente il modo in cui il fumo viene filtrato e raffreddato attraverso l'acqua. È essenzialmente questo che contraddistingue un bong, oltre ad essere il motivo per cui i bong vengono spesso chiamati pipe ad acqua. Dopo aver attraversato l'acqua, il fumo risulta meno irritante sulla gola e si possono inalare boccate più grandi rispetto a quelle che potreste fare con una normale pipa.

QUALI TIPI DI BONG ESISTONO?

Quali Tipi Di Bong Esistono?

In commercio potete trovare i bong più diversi, che differiscono l'uno dall'altro non solo per la forma, ma anche per i loro materiali e caratteristiche. Ci sono bong verticalmente dritti dall'alto in basso, altri con la base più allargata ed altri ancora che assomigliano a vasi fantasiosi. Allo stesso modo, possono essere realizzati in silicone, acrilico, vetro o ceramica. I più semplici non hanno alcuna caratteristica speciale, mentre quelli più complessi sono provvisti di piccoli elementi di design che migliorano l'esperienza, o quantomeno la rendono più elegante.

ANATOMIA DI UN BONG

Per chi non avesse mai usato o visto un bong, questa prima parte potrebbe creare un po' di confusione. Dopotutto, quasi tutti sappiamo come si fuma una canna, ma i bong sono un po' più sofisticati. Per aiutarvi ad imparare come usare questi strumenti, diamo prima un'occhiata ai diversi componenti di un bong e alla loro funzione. Non preoccupatevi, non è così complicato come potrebbe sembrare!

  • Base: la base è il fondamento del bong. Supporta la camera e tutte le parti soprastanti. A seconda della forma del bong, la base può essere più larga della parte superiore del corpo, ma non è detto che debba essere sempre così. Alcuni bong hanno infatti una forma a tubo affusolato, in cui la base e la camera hanno le stesse dimensioni.
  • Camera: è qui dove viene tenuta l'acqua che, raffreddando il fumo e filtrando il catrame e le particelle fini, compierà la sua magia.
  • Tubo d'inalazione: questo è (solitamente) il tubo cilindrico che si estende dalla camera fino al bocchino, e quindi ai polmoni.
  • Bocchino: questa è l'apertura nella parte superiore del tubo, in cui si posizionano le labbra per inalare il fumo.
  • Braciere: il braciere è ciò che contiene l'erba macinata. A seconda del bong, il braciere può essere realizzato con lo stesso materiale del bong (ad esempio in vetro), ma può essere anche fabbricato con metalli quali acciaio e rame.
  • Gambo: il gambo (detto anche cannetta, pipetta o cannuccia) è un tubicino collegato al braciere che si estende fino alla camera del bong, con l'estremità più bassa immersa nell'acqua. Il gambo (con il braciere) si inserisce normalmente in un foro presente nella parte anteriore del bong e può essere rimosso per facilitare la pulizia, ecc. Anche il gambo può essere realizzato in acciaio, rame o vetro.
  • Foro di carburazione o frizione: Questo foro viene solitamente fatto sul lato del bong, poco sopra il livello dell'acqua. Al momento di accendere il bong, coprite il foro di carburazione con il dito e riempite tutto il bong di fumo. Quando poi sarete pronti per inalarlo nei polmoni, ritirate il dito dal foro di carburazione ed aspirate. In questo modo riuscirete ad inalare maggiori quantità di fumo e a controllare meglio il suo viaggio fino ai polmoni. Non tutti i bong sono dotati di un foro di carburazione. Di solito ce l'hanno quelli che non richiedono l'estrazione del braciere una volta che si è pronti ad inalare.

Anatomia Di Un Bong

PREPARARE IL BONG

Preparare Il Bong

  • Riempite il bong con acqua

Prima di sedervi con il vostro bong, riempitelo con acqua fresca. Nella maggior parte dei casi, l'acqua va versata dalla grande apertura del bocchino nella parte superiore. Cercate di riempire il bong con sufficiente acqua da sommergere l'estremità del gambo per circa 2–3cm.

Alcuni modelli più elaborati sono dotati di percolatori o diffusori a forma di dischi, spirali, cupole tondeggianti ecc., posizionati all'interno della camera o su altre parti accessorie del bong. Questi percolatori possono filtrare e raffreddare ulteriormente il fumo. Riempiteli d'acqua ed assicuratevi che tutte le prese d'aria siano coperte. A seconda della “raffinatezza” del vostro bong, vi consigliamo di controllare le istruzioni per verificare come riempirlo correttamente.

  • Opzionale: Riempite il bong con ghiaccio

Se volete, potete aggiungere dei cubetti di ghiaccio nell'acqua. In questo modo raffredderete ancora di più il fumo, rendendolo più gradevole da inalare per i polmoni. Alcuni bong sono anche dotati di speciali scomparti o tacche interne per trattenere i cubetti di ghiaccio.

  • Macinate la cannabis

Prima di riempire il braciere, dovete sminuzzare le vostre cime. Prendete un grinder per erba, riempitelo con un paio di cime e macinatele fino ad ottenere una consistenza medio-fine. Se non avete un grinder, potete usare le dita o un paio di forbicine, ma il risultato non sarà così buono.

CARICARE IL BRACIERE

Caricare Il Braciere

  • Inserite una retina nel braciere

Molto probabilmente, il vostro braciere avrà bisogno di una retina, per cui assicuratevi di averne una. In questo modo eviterete che i pezzi più piccoli delle cime macinate cadano nel gambo sottostante. Se usate un braciere senza retina, vi consigliamo di mettere sul fondo dei pezzi più grandi di cima, appena sopra il buco. Questo passaggio eviterà la caduta dei pezzi più piccoli.

  • Caricate il braciere con la marijuana

Prendete un po' della vostra marijuana macinata ed inseritela nel braciere. Il miglior modo per caricare un braciere è riempirlo fino quasi a raggiungere la sua piena capacità, ma senza pressarlo troppo affinché possa passare facilmente l'aria. Se avete difficoltà a tirare, allora l'avete pressato troppo.

Per comodità, potete rimuovere il braciere per caricarlo e poi posizionarlo nel bong una volta che siete pronti per accenderlo. Tuttavia, c'è chi preferisce caricare il braciere lasciandolo attaccato al bong. Siete liberi di fare ciò che ritenete più semplice per voi.

ACCENDERE IL BONG

Accendere Il Bong

  • Prendete il bong con una mano

Afferrate saldamente la camera del bong con la vostra mano non dominante. Se preferite un po' di supporto, appoggiate la base del bong su una superficie piana. Se avete più esperienza, la potete appoggiare sulle cosce o tra le gambe se siete seduti. Se invece vi sentite più coraggiosi, potete persino afferrare il bong senza alcun appoggio, ma dovrete farlo con estrema attenzione.

  • Tappate il foro di carburazione

Se il vostro bong ha un foro di carburazione, tappatelo con un dito. Se non lo farete, aspirerete solo aria nel bong e non fumo.

  • Posizionate il bong sulla vostra bocca

Mettete la bocca contro il bocchino del bong ed applicate una leggera pressione, in modo da creare una chiusura ben sigillata. Cercate di tirare leggermente fuori le labbra, come se steste baciando qualcuno. Assicuratevi di tenere ben sigillata l'apertura, altrimenti avrete più difficoltà ad aspirare il fumo.

  • Accendete il braciere

Con la mano libera, accendete con un fiammifero o un accendino. Inclinate l'accendino vicino al bordo del braciere ed aspirate allo stesso tempo. In questo modo la fiamma si curverà verso il basso ed accenderà l'erba.

Suggerimento: Se volete ridurre la quantità di sostanze chimiche a cui venite esposti quando fumate cannabis, usate gli stoppini in canapa naturale invece di un accendino. In questo modo potrete accendere il vostro bong senza inalare sostanze malsane come il butano!

RAW Hemp wickvedi RAW hemp wick

  • Ritirate la fiamma

Dovrete mantenere la fiamma sopra l'erba solo un secondo o due mentre inspirate lentamente. Una volta che l'erba si è accesa, ritirate la fiamma, ma continuate ad aspirare. Il braciere rimarrà acceso fintanto che l'aria lo attraverserà. Mantenetelo vivo, ma senza esagerare. Non è necessario inalare fino a rimanere senza fiato per riempire di fumo il bong.

  • Rimuovete il dito dal foro di carburazione ed inalate

A questo punto, togliete il dito dal foro di carburazione. Se avete un bong privo di foro, allora vi consigliamo di rimuovere il braciere in modo da poter inalare il fumo.

  • Espirate subito senza trattenere il fumo

Espirate subito. Non è necessario trattenere il fumo nei polmoni. La ricerca ha dimostrato[1] che i principi attivi contenuti nella cannabis vengono assorbiti immediatamente. Per cui, non c'è alcun vantaggio nel trattenere il fumo nei polmoni, contrariamente a quanto alcuni consumatori d'erba potrebbero dirvi.

  • Passate il bong!

Prima di passare il bong, dovreste sempre eliminare il fumo stantio che potrebbe essere rimasto all'interno della camera.

Adesso potete passare il bong o riporlo su una scrivania.

LE BUONE MANIERE DEL BONG

Le Buone Maniere Del Bong

Se state condividendo un bong con altre persone, siate educati e pulite il bocchino con un fazzoletto o un panno dopo ogni boccata di fumo. Anche i vostri amici più stretti potrebbero non aver piacere di fumare da un bong pieno di saliva.

Non accendete l'intero braciere quand'è il vostro turno, ma cercate di bruciarne solo un angolo. Questo gesto viene spesso chiamato con la parola inglese “cornering” (angolazione). Posizionate la fiamma leggermente sopra il bordo del braciere, in modo che si accenda solo una piccola porzione d'erba. In questo modo eviterete inutili bruciature e consentirete a tutti i membri del cerchio di fumare una nuova sezione d'erba non ancora bruciata. Chi accende un'intera cima su un mucchio di cenere come un Neanderthal è normalmente visto come un maleducato, e la possibilità di invitarlo di nuovo potrebbe essere messa in discussione.

È anche un gesto di educazione ripulire il braciere se non rimane altro che un po' di cenere. In questo caso, non dovrete passare il braciere, ma consegnarlo alla persona incaricata di riempire il successivo.

Bongvedi bong

CONSIGLI & TRUCCHI

Consigli & Trucchi

Quando si fuma, l'acqua del bong diventa rapidamente marrone ed inizia ad emanare un odore molto sgradevole. Per ottenere i migliori sapori, sostituite l'acqua dopo ogni 10 boccate circa. In questo modo il vostro bong sarà anche più facile da pulire quando sarà il momento di farlo, perché si accumulerà molta meno resina.

Se dopo aver fumato il bong iniziate a tossire, molto probabilmente avete inalato troppo fumo o l'avete fatto troppo velocemente. Cercate di non esagerare, inspirate ed espirate lentamente o fate boccate di fumo più piccole. Potrebbe volerci del tempo per abituarsi a fumare un bong senza tossire, per cui non preoccupatevi. Per rendere il fumo il meno irritante possibile potete usare dell'acqua ghiacciata.

E che ne dite di usare qualcosa di diverso dalla semplice acqua? Alcune persone aggiungono nell'acqua dei loro bong scorze di limone o altre spezie, oppure usano direttamente tè, bibite isotoniche e persino vino rosso a bassa gradazione alcolica, ottenendo così un'esperienza ancora più saporita. Ma sappiate che non tutti i liquidi sono sicuri e salutari in un bong. Ad esempio, dovreste evitare di sostituire l'acqua di un bong con bevande ad alta gradazione alcolica, in quanto possono essere pericolose e dannose per la salute. Inoltre, se usate bevande zuccherate per aromatizzare l'acqua del bong, dovrete inevitabilmente pulirlo prima del successivo uso.

Non bisogna aver paura dei bong. Nonostante il loro aspetto un po' intimidatorio, sono stati inventati per rendere più piacevole e gradevole l'esperienza con il fumo. Per cui, mettetevi subito all'opera e cercate il bong più giusto per voi!

Georg

Scritto da: Georg
Stabilitosi in Spagna, Georg dedica gran parte delle sue giornate non solo al suo computer, ma anche al suo giardino. Mosso da una grande passione per la coltivazione della Cannabis e per la ricerca di sostanze psichedeliche, Georg è un vero esperto del mondo psicoattivo.

Scopri i nostri scrittori
Dichiarazione Di Non Responsabilità:
Non stiamo facendo affermazioni mediche. Questo articolo è stato scritto solamente per scopi informativi ed è basato su ricerche pubblicate da fonti esterne.

Fonti Esterne:
  1. Blood cannabinoids. I. Absorption of THC and formation of 11-OH-THC and THCCOOH during and after smoking marijuana. - PubMed - NCBI - https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/1338215

Read more about
Headshop Products
Cerca nelle categorie
o
Cerca