Blog
I Sorprendenti Vantaggi Di Combinare La Cannabis E Il Peperoncino
6 min

I Sorprendenti Vantaggi Di Combinare La Cannabis E Il Peperoncino

6 min
Fatti Notizie

La cannabis rilassa corpo e mente. D’altro canto, i peperoncini inviano una scossa al sistema nervoso risvegliando i sensi. Tuttavia, nonostante le loro differenze, queste due specie di piante funzionano molto bene insieme. Entrambe contengono sostanze che prendono di mira il sistema endocannabinoide, rendendole perfette per gli edibili.

La cannabis può distendere la mente, rilassare il corpo e fornire un'esperienza appagante e creativa. Al contrario, i peperoncini causano una sensazione di bruciore, attivano le terminazioni nervose sensoriali legate al dolore ed innescano una sensazione di brio attraverso il rilascio di dopamina.

Considerando ciò, si potrebbe pensare che gli effetti di queste specie vegetali siano fondamentalmente differenti. Tuttavia, anche se in un senso diverso, cannabis e peperoncino interagiscono con il corpo in modo simile, il che fa funzionare loro sorprendentemente bene insieme. Andiamo a scoprire le somiglianze tra queste piante, come prendono di mira il sistema endocannabinoide e come utilizzarle insieme.

Le Piante di Cannabis ed il Peperoncino Hanno Qualcosa in Comune?

Le Piante di Cannabis ed il Peperoncino Hanno Qualcosa in Comune?

Dopo aver fumato una canna, probabilmente metterai su della musica, farai discorsi profondi con gli amici, farai meditazione oppure ti metterai a guardare un film. Dopo aver mangiato una bella forchettata di cibo pieno di peperoncino, probabilmente passerai i prossimi minuti a bere latte, ansimando per il sollievo ed asciugandoti le lacrime dagli occhi.

Quindi, in che modo queste due piante hanno qualcosa in comune? Ebbene, i loro punti in comune risiedono nelle sostanze chimiche che producono. Al di sotto delle sensazioni ovvie, i composti fitochimici presenti all'interno di queste piante mirano entrambi ai recettori che compongono il sistema endocannabinoide (SEC).

Articolo correlato

Che Cosa È il Sistema Endocannabinoide?

Il “corpo” principale del SEC è composto dai recettori CB1 e CB2, nonché dai cannabinoidi interni che attivano questi recettori, insieme agli enzimi che li sintetizzano e li scompongono. Questo sistema lavora insieme ed in armonia per mantenere l'equilibrio biologico del corpo, il quale è noto come omeostasi.

Una valanga di molecole presenti nei fiori di cannabis imitano i nostri cannabinoidi. Ad esempio, il THC imita l'endocannabinoide anandamide, permettendolo di legarsi al recettore CB1 per creare i suoi effetti psicoattivi. Anche il beta-cariofillene, un cannabinoide e terpene, raggiunge l'attivazione del recettore CB2 attraverso questa azione biomimetica.

Il sistema endocannabinoide espanso include altre molecole e siti recettoriali presenti in tutto il corpo. Questi includono i recettori TRVP1 che sono situati nelle fibre nervose sensoriali, nelle cellule vascolari e nelle cellule muscolari lisce. Oltre a rilevare la piccantezza dei peperoncini, questi recettori sono anche coinvolti nella regolazione delle funzioni fisiologiche come l’infiammazione, la digestione e la temperatura[1].

Dopo aver mangiato un boccone di cibo infuso con il peperoncino, il suo composto attivo (la molecola capsaicina) darà vita ad una sensazione di bruciore tonificante. La capsaicina si lega attivamente al recettore TRPV1 e quindi agisce come un agente che aiuta ad attivare il sistema endocannabinoide. Questa molecola piccante condivide questa caratteristica con il cannabinoide non psicoattivo CBD. Legandosi a questo sito, queste molecole creano cambiamenti fisiologici che aiutano a distendere il corpo e rilassare i muscoli[2].

Articolo correlato

Le 10 Migliori Varietà Di Cannabis Per Rilassarsi

La capsaicina può anche aiutare ad elevare ulteriormente i neurotrasmettitori della felicità. Dopo aver attivato il recettore CB1, il THC provoca un flusso di dopamina nel cervello che di conseguenza solleva l'umore. Anche la capsaicina aumenta la dopamina, ma attraverso un percorso differente. Il corpo percepisce l'attivazione dei recettori TRVP1 come stimoli nocivi e rilascia endorfine per ridurre il dolore. Questo contatore chimico produce un brio o sballo che molti amanti del peperoncino apprezzano.

Come Combinare i Peperoncini Piccanti Con la Cannabis negli Alimenti

Come Combinare i Peperoncini Piccanti Con la Cannabis negli Alimenti

Gli edibili di cannabis producono uno sballo più pronunciato e di durata maggiore. Puoi facilmente aggiungere i peperoncini piccanti in un piatto infuso di cannabis per fornire un'ulteriore botta fitochimica. Ricette come la salsa piccante alla ganja sfruttano gli effetti stimolanti del sistema endocannabinoide di entrambe le piante.

Regola le quantità di cannaburro e peperoncino per creare qualsiasi cosa, da una salsa delicata che offre un'esperienza leggera ad una che infiamma la lingua e spara la mente in un'altra dimensione. Puoi anche aggiungere una combinazione di peperoncino e burro alla cannabis a tutta una serie di altri piatti, tra cui curry, frittura al salto, il phở e chili con carne.

Articolo correlato

Tutto Ciò Che Devi Sapere Sugli Edibili Di Cannabis

Quali Sono i Vantaggi dei Peperoncini nel Cibo?

Oltre ad attivare i recettori del sistema endocannabinoide, i peperoncini sono pieni di sostanze nutritive che svolgono diversi ruoli fisiologici all'interno dell’organismo. Questi frutti piccanti offrono benefici anche al nostro intestino, un organo che è alla base della salute del corpo umano.

Nutrizione

Vantaggi dei Peperoncini nel Cibo: Nutrizione

Mentre sopporti la sensazione di piccantezza che scorre lungo la tua lingua, dovresti sapere che stai facendo un grande favore al tuo corpo. I peperoncini contengono una vasta gamma di vitamine, minerali ed altre molecole. Queste includono:

  • Vitamina C: I peperoncini contengono elevate quantità di questo nutriente essenziale e potente antiossidante che aiuta a neutralizzare i radicali liberi.

  • Vitamina B6: Questo nutriente chiave svolge un ruolo fondamentale nel trasformare il cibo che mangiamo in energia utilizzabile ed aiutare il sistema nervoso e il metabolismo a funzionare.

  • Potassio: I nostri corpi dipendono da questo elettrolita per funzionare correttamente. Consente ai nervi di attivarsi e ai muscoli di contrarsi.

  • Rame: Diffuso sporadicamente nella dieta occidentale, il rame aiuta a formare i globuli rossi, mantenere le ossa sane ed aiutare ad assorbire il ferro.

  • Luteina: Presente principalmente nei peperoncini verdi giovani, questo nutriente svolge un ruolo importante nella salute degli occhi.

  • Capsantina: Un importante carotenoide presente nei peperoncini, questo nutriente funge da potente antiossidante all'interno del corpo.

Salute dell’Intestino

SVantaggi dei Peperoncini nel Cibo: alute dell’Intestino

Lungi dall'essere un semplice organo di digestione, l'intestino svolge un ruolo fondamentale per la nostra salute generale. L'intestino ospita una vasta popolazione di microbi che compongono il microbioma. Questi organismi ci aiutano a calmare le infiammazioni, a difenderci dagli agenti patogeni e a digerire il cibo.

Il disturbo del microbioma provoca uno stato noto come disbiosi, che può contribuire a condizioni di salute croniche. È interessante notare che i cannabinoidi come il THC si legano ai recettori CB1 nell'intestino ed aiutano a prevenire uno spostamento verso la disbiosi intestinale[3].

La capsaicina si interfaccia anche con il sistema endocannabinoide presente nell'intestino. Attraverso il legame con il TRPV1, questa molecola aumenta i livelli di anandamide che agisce sullo stesso recettore dei cannabinoidi del THC. La capsaicina aiuta a modulare il sistema endocannabinoide[4] nell'intestino influenzando i livelli dei nostri cannabinoidi interni.

Come Usare i Peperoncini Piccanti Come Pianta Consociativa

Come Usare i Peperoncini Piccanti Come Pianta Consociativa

I peperoncini piccanti e la cannabis condividono anche una relazione speciale al di fuori del corpo umano. A quanto pare, in giardino le due specie sono piante consociative perfette. A differenza delle monocolture che si trovano nell'agricoltura su larga scala, i coltivatori domestici possono sfruttare il potere delle policolture—l'atto di coltivare diverse specie fianco a fianco—per migliorare la biodiversità ed aumentare la salute delle piante.

I coltivatori possono piantare le piante di peperoncino in prossimità del loro piante d’erba ed entrambe prosperano in un clima caldo e leggermente umido. Se vivi in una regione calda più vicina all'equatore, le due specie prospereranno all'aperto.

Basta trapiantarle in aiuole rialzate, con spazio sufficiente per consentire loro di maturare completamente senza intralciarsi. Se vivi in un clima più fresco, daranno risultati migliori in una serra o polytunnel. Potrai piantarle nelle aiuole o coltivarle vicine in contenitori separati.

Quali Sono i Vantaggi dei Peperoncini Piccanti Come Piante Consociative?

Quali Sono i Vantaggi dei Peperoncini Piccanti Come Piante Consociative?

Sia la cannabis che il peperoncino hanno effetti unici sull'ambiente circostante. Queste specie formano alleanze con diversi microbi benefici nel terreno, quindi piantarle insieme migliorerà la rete alimentare del suolo all'interno del tuo giardino.

I peperoncini attireranno anche diverse specie di insetti nel tuo spazio di coltivazione. Le api hanno un'affinità per i peperoncini. Questi insetti faranno miracoli per il tuo giardino e aiuteranno a far impollinare le tue piante di cannabis (nel caso in cui pianifichi di farle riprodurre). Oltre ad attirare gli insetti benefici, i peperoncini aiutano anche a tenere a bada quelli dannosi.

Controllo dei Parassiti

La capsaicina provoca una sensazione di bruciore sulla lingua umana, quindi immagina cosa faccia agli insetti. I peperoncini piccanti sono efficaci nel respingere alcune specie di parassiti, compresa la Trichoplusia ni ed i ragni rossi. I coltivatori possono anche usare i frutti della pianta di peperoncino per creare i propri repellenti per insetti naturali. Mescola i peperoncini in polvere con l'aglio, la cipolla e l'acqua. Frulla gli ingredienti in un robot da cucina, filtra con una garza ed otterrai il tuo spray naturale per i parassiti.

Articolo correlato

I Migliori 5 Repellenti Naturali Per i Parassiti Della Cannabis

Basso Impatto

Le piante di peperoncino sono una delle tante specie vegetali che sono ottime compagne della cannabis. Offrono un modo naturale ed organico per tenere lontani i parassiti dai tuoi fiori preziosi. Invece di inzuppare il tuo giardino con pesticidi dannosi ed uccidere la vita presente nel tuo terreno, usa le piante fornite dalla natura per svolgere il lavoro nel modo meno dannoso.

Dovresti Fumare i Peperoncini Insieme all’Erba?

Dovresti Fumare i Peperoncini Insieme all’Erba?

Quindi, dato che li coltivi insieme, dovresti fumare l’erba con i peperoncini?

Assolutamente no. Sebbene i peperoncini migliorino molti aspetti della pianta di cannabis, i coltivatori non dovrebbero mai fumare i loro frutti. La capsaicina irrita i polmoni a tal punto che le forze dell'ordine utilizzano una sua formula come spray al peperoncino. Questa molecola agisce anche come ingrediente irritante nello spray per orsi. Fidati di noi, non vuoi provare la sensazione della capsaicina nei tuoi polmoni. Non fumare mai i peperoncini piccanti.

In Che Modo gli Altri Alimenti Influenzano la Cannabis?

In Che Modo gli Altri Alimenti Influenzano la Cannabis?

I peperoncini non sono l'unico alimento che influenza il sistema endocannabinoide e cambia il modo in cui l'erba ci colpisce. Un'intera schiera di piante influenza la nostra fisiologia in modo simile, migliorando o riducendo lo sballo della cannabis. Queste includono:

  • Pepe nero: La piperina del pepe nero aiuta ad aumentare l'assorbimento del CBD[5].

  • Rosmarino e luppolo: Queste erbe contengono beta-cariofillene, un cannabinoide e terpene che attiva il recettore CB2[6].

  • Carote: Sì, hai letto bene. Queste verdure di colore arancione brillante contengono il falcarinolo, una molecola che si lega al recettore CB1[7].

  • Echinacea: Un'erba spesso usata per combattere il comune raffreddore, l'echinacea contiene alkamidi che prendono di mira il recettore CB2.

  • Zenzero: Quest'erba piccante e riscaldante contiene i fitochimici gingerolo e zingerone che attivano il TRPV1, proprio come la capsaicina.

  • Tartufi: Queste costose forme di vita fungine si adattano perfettamente ai primi piatti. Contengono anche anandamide, l'endocannabinoide noto come “molecola della beatitudine”.

Anche altre specie di piante lavorano in modo sinergico con la cannabis in giardino. Queste piante consociative aiutano ad attirare insetti utili, a repellere i parassiti e ad aumentare la salute generale dell’area di coltivazione. Queste piante consociative includono:

Peperoncini e Cannabis: Una Coppia Perfetta?

Peperoncini e Cannabis: Una Coppia Perfetta?

La ricerca sui peperoncini piccanti, sull'endocannabinoide e sulla fisiologia umana è ancora agli inizi. Tuttavia, i dati che abbiamo finora sembrano promettenti. Man mano che la scienza diventa disponibile, i peperoncini piccanti hanno ancora un posto accanto alla cannabis, sia in cucina che in giardino.

Zamnesia

Scritto da: Zamnesia
Zamnesia ha passato anni a perfezionare le sue linee di prodotti e la sua conoscenza di tutte le cose psichedeliche. Spinta dallo spirito di Zammi, Zamnesia si impegna a offrirti contenuti accurati, pratici e informativi.

Scopri i nostri scrittori
Dichiarazione Di Non Responsabilità:
Non stiamo facendo affermazioni mediche. Questo articolo è stato scritto solamente per scopi informativi ed è basato su ricerche pubblicate da fonti esterne.

Fonti Esterne:
  1. Frontiers | The Role of Transient Receptor Potential Vanilloid 1 in Common Diseases of the Digestive Tract and the Cardiovascular and Respiratory System | Physiology - https://www.frontiersin.org
  2. Beyond Cannabis: Plants and the Endocannabinoid System - PubMed - https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov
  3. Scoping Review and Meta-Analysis Suggests that Cannabis Use May Reduce Cancer Risk in the United States - https://www.liebertpub.com
  4. Endocannabinoid system acts as a regulator of immune homeostasis in the gut | PNAS - https://www.pnas.org
  5. The effect of piperine on oral absorption of cannabidiol following acute vs. chronic administration - PubMed - https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov
  6. Beta-caryophyllene is a dietary cannabinoid | PNAS - https://www.pnas.org
  7. Beyond Cannabis: Plants and the Endocannabinoid System - PubMed - https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov

Read more about
Fatti Notizie
Cerca nelle categorie
o
Cerca