Blog
10 Bevande Da Gustare Sotto Gli Effetti Della Cannabis
7 min

10 Bevande Da Gustare Sotto Gli Effetti Della Cannabis

7 min

Uno dei partner più sottovalutati quando si fuma marijuana è la bevanda che siamo soliti bere. Che scegliate di raddoppiare l’eccitazione con una bevanda alcolica o di rinfrescarvi con qualcosa di freddo e fruttato, ecco alcune ottime scelte.

Di per sé, fumare cannabis è un’esperienza davvero piacevole. Una buona dose di una potente varietà può proiettarvi in posti che esistono solo nella vostra immaginazione. Aspettate qualche minuto e verrete catapultati in un lungo viaggio verso l’etere.

Ma se c’è una cosa che può migliorare ulteriormente l’esperienza, è una bevanda rinfrescante e deliziosa. Potrebbe essere dolce e fruttata o magari alcolica, per le persone interessate ad aumentare gli effetti della cannabis. Qualunque cosa scegliate, potete stare certi che sarà un successo.

Volete sapere quali sono le nostre preferite? Leggete questa lista che abbiamo preparato e, la prossima volta che vorrete una bevanda da gustare mentre fumate, avrete qualche nuovo spunto!

Articolo correlato

I 5 Migliori Drink alla Cannabis Che Potete Preparare da Soli

5 Bevande Analcoliche Da Provare Sotto Gli Effetti Della Cannabis

Iniziamo con un elenco di bevande analcoliche che possono rendere ancora più piacevole la vostra esperienza psicotropa. Sebbene non avvertirete quella sensazione di ebrezza delle bevande alcoliche, ognuna offre qualcosa di unico ed avvolgente.

Acqua Frizzante

Acqua Frizzante

L’acqua sarà sempre il solvente universale e la componente essenziale per idratare il nostro corpo. Tutti abbiamo una nostra bevanda preferita, ma alla fine della giornata non c'è nulla di meglio che un buon bicchiere di H₂O.

Tuttavia, può capitare di aver voglia di qualcosa di un po’ più effervescente come l’acqua frizzante. Se non lo sapeste ancora, l’acqua frizzante non è altro che acqua normale in cui viene iniettata anidride carbonica pressurizzata. E se siete attenti alla vostra salute, potete stare certi che l’acqua frizzante non contiene calorie o dolcificanti artificiali. Tuttavia, se ne possono trovare con essenze naturali di frutta come lime e pompelmo, che le rendono più rinfrescanti e tonificanti.

Inoltre, l’acqua frizzante allevia la sensazione di bocca asciutta dopo aver fumato, in un modo che l’acqua normale non può fare. Quel liquido frizzante placherà la vostra sete e vi manterrà idratati a lungo. L’unico svantaggio è che l’acqua frizzante può essere un po’ costosa da acquistare regolarmente. Ma se siete disposti a spendere qualche centesimo in più per solleticarvi il palato, questa è la migliore soluzione.

Frullato di Frutta (Mango)

Frullato Di Frutta (Mango)

Chi non ama bere un frullato dopo aver fumato un po' di marijuana? Non solo è un’opzione molto più salutare delle bevande dolci e gassate o dei succhi di frutta in bottiglia, ma la consistenza è davvero sorprendente. Senza parlare di tutti gli ingredienti che si possono aggiungere e che possono persino aumentare lo sballo.

Prendiamo ad esempio il mango. Molte persone sostengono di avvertire una maggiore euforia quando mangiano questo delizioso frutto pochi istanti prima di fumare. Questo succede perché il mango contiene mircene, un terpene rilassante presente anche nella cannabis.[1]

Con queste premesse, se vi piacciono gli effetti fisici più pronunciati, provate ad aggiungere un po' di mango ai vostri frullati. Tuttavia, ricordatevi che il metabolismo cambia da persona a persona e, di conseguenza, alcuni potrebbero aver bisogno di ingerire maggiori o minori quantità di mango rispetto ad altri per sperimentare effetti comparabili.

In genere, i frullati fatti con frutta fresca contengono anche molte vitamine, il che significa che se ne fate un uso regolare avrete anche meno probabilità di ammalarvi. Come tutti sappiamo, ammalarsi non è per nulla divertente. Allora, perché non concedersi una bevanda ricca di sostanze nutritive per rendere lo sballo più divertente e salutare?

Bubble Tea

Bubble Tea

Conosciuto anche come “boba”, il Bubble Tea è forse la bevanda più divertente da sorseggiare quando si è sballati. Si tratta di un tè freddo taiwanese che include delle deliziose perle di tapioca sul fondo. E sono proprio queste perle a rendere così piacevole la bevanda. Oltre ad essere morbide, hanno una consistenza gommosa come quella di una caramella gelatinosa.

Ma non solo. La lunga cannuccia con cui viene servito il Bubble Tea la rende una bevanda ancora più divertente da bere. Siccome le “boba” (le perle di tapioca) hanno le dimensioni di una biglia, è necessario bere il tè con una cannuccia sovradimensionata, con diametro di fino a 13mm. Il divertimento inizia con il primo sorso, quando il sapore inebria tutta la lingua ed arriva improvvisamente in bocca una boba, che potete mordere e masticare.

Infine, potete personalizzare il vostro Bubble Tea in base alle vostre preferenze. In genere, i negozi che vendono questa bevanda offrono una vasta gamma di ingredienti specifici. Tuttavia, i quattro ingredienti essenziali sono: latte, tè, boba ed aromi. Ovviamente, non siete obbligati a farvelo da soli. Troverete sempre l’opzione già miscelata e confezionata. Ad ogni modo, il Bubble Tea è assolutamente da provare quando si è sotto gli effetti della cannabis.

Caffè

Caffè

Se non avete mai accompagnato una canna con una buona tazza di caffè, non sapete cosa vi state perdendo. Infatti, il caffè si sposa alla perfezione con la cannabis, come il prosciutto con il formaggio. Sebbene alcuni ritengano che possa addirittura aumentare l’effetto della marijuana, questo non è scientificamente provato. Tuttavia, inebria il palato con il suo meraviglioso sapore molto particolare e, ovviamente, offre quella gradita scossa di caffeina che molti di noi apprezzano!

Se siete soliti accendervi una canna appena svegli (fenomeno conosciuto come “wake-and-bake”), molto probabilmente conoscerete i benefici che si celano dietro al caffè accompagnato dalla marijuana, come una maggiore motivazione e creatività. Essendo uno stimolante, il caffè tende a renderci più produttivi quando siamo sballati.

Oltre a fumare una canna insieme al caffè, potreste anche combinare letteralmente le due sostanze. Infatti, potete preparare un caffè alla cannabis comodamente a casa vostra. Questa è una delle abitudini preferite dai fumatori diurni che vogliono massimizzare la loro efficacia, senza sacrificare qualche tiro di THC.

Articolo correlato

Combinare La Cannabis Ed Il Caffè: Da Dove Bisogna Cominciare?

Latte e Cacao

Latte E Cacao

Ed ecco una delle bevande più interessanti. Ci sono soprattutto due categorie di persone che amano il latte con il cacao: i bambini e i fumatori di cannabis. A prescindere che vi identifichiate di più con i primi o con i secondi, un buon sorso di questa bevanda cremosa al sapore di cioccolato sarà sempre una scelta azzeccata.

A questo punto, se vogliamo essere un po’ più scientifici, il cioccolato contiene un composto chiave noto come tirosina, un precursore della dopamina.[2] Come molti di voi sapranno, la dopamina è conosciuta come “l’ormone del benessere” associato alle sensazioni di piacere.

Immaginate di avere il corpo in sovraccarico da dopamina a causa del cioccolato e di aggiungere all’esperienza gli effetti euforici della cannabis. Vivrete uno sballo di qualche ora e non vorrete più farne a meno. Tenete presente che il latte con cacao venduto in commercio contiene anche una grande quantità di zucchero. Se siete attenti al vostro girovita o state cercando di evitare un improvviso calo di zuccheri, potreste prendere in considerazione alcuni dei nostri altri suggerimenti.

5 Bevande Alcoliche Da Provare Sotto Gli Effetti Della Cannabis

Rechiamoci ora al bancone degli alcolici e vediamo quali si sposano meglio con l'erba. Ma come potrebbe dire una pubblicità di liquori in TV, siete invitati a bere sempre con moderazione.

Durante una sessione è difficile che vi venga voglia di esagerare con l’alcol. Sono due cose distinte e possono mettervi al tappeto se non fate attenzione. Il doppio effetto di entrambe le sostanze può essere allettante, ma procedete con cautela.

Sidro Ghiacciato (Mela, Pera o Fragola)

Sidro Ghiacciato (Mela, Pera O Fragola)

Se volete provare qualcosa di sano e godervi allo stesso tempo una bevanda fruttata con un pizzico di eccitazione in più, i sidri sono la soluzione migliore. E per rendere le cose ancora più rinfrescanti, lasciatelo nel congelatore per un massimo di 45 minuti prima di solleticare le vostre papille gustative.

I sidri alcolici vengono solitamente venduti al sapore di mela, fragola o pera e, spesso, fanno affiorare piacevoli ricordi d’infanzia. Solo un piccolo avvertimento: non sono molto alcolici. In media, i sidri alcolici possono arrivare ad una gradazione alcolica di fino al 7%. È come bere una birra un po’ più forte del normale. Alcuni sidri alcolici raggiungono anche il 12%, gradazione molto comune tra i vini.

Questa bevanda è indicata per coloro che non sono abituati a mescolare la marijuana con l’alcol. Offre la giusta dose di ebrezza per accentuare lo sballo, piuttosto che sopraffarlo. Ed è anche un ottimo modo per alleviare temporaneamente la bocca asciutta dal fumo della cannabis, anche se dovreste assicurarvi di bere sempre dell’acqua!

Articolo correlato

Top 10: Le Cose Migliori Da Fare Durante Lo Sballo

Gin e Succo di Frutta o Tanqueray e Acqua Tonica

Gin E Succo Di Frutta O Tanqueray E Acqua Tonica

E qui il livello inizia a salire. “Gin and juice” non è solo una canzone di Snoop, è anche una bevanda molto amata che contiene, indovinate un po’, il gin Tanqueray, un qualsiasi succo di frutta e, talvolta, anche un semplice sciroppo per un punch extra dolce.

Tuttavia, per coloro che desiderano ridurre leggermente lo zucchero, c’è l’altrettanto iconico Tanqueray e acqua tonica, una delle tante versioni di gin tonic. Questo è un cocktail più forte e più semplice da fare, che può colpire con media potenza. Tutto dipende dal rapporto tra gin e acqua tonica.

Al primo sorso sentirete immediatamente la presenza del gin, subito addolcita dall’acqua tonica frizzante e leggermente dolce. A completare questa festa arriva anche l’acidità della fetta di lime, un’imprescindibile guarnizione da aggiungere al cocktail.

Prima che ve ne accorgiate sarete già al vostro secondo bicchiere, godendovi un effetto inebriante e facile da gestire. Ma se mescolate questa ebrezza con il THC, fate molta attenzione. Un gin tonic può farvi sentire molto male se consumato senza freni.

Cocktail Pimm’s Punch

Cocktail Pimm’s Punch

Ecco un’altra bevanda rinfrescante a base di gin da gustare con le vostre cime (ed amici). Ciò che rende il cocktail Pimm’s Punch un’ottima opzione è che si lascia bere a qualsiasi ora del giorno. Se volete berlo mentre cucinate o vi svegliate, questo è il compagno perfetto.

Le persone hanno le loro opinioni sulla ricetta del Pimm’s Punch. C’è chi aggiunge qualche fetta di cetriolo libanese, mentre altri preferiscono aggiungere qualche goccia di un qualsiasi sciroppo. Ma gli ingredienti di base rimangono generalmente gli stessi: agrumi (limoni e/o arance), ginger ale, qualche rametto di menta e, ovviamente, la star dello spettacolo: un piccolo bicchiere di liquore Pimm’s (a Londra soprannominato “No.1 Cup”).

Sorseggiare un bicchiere di Pimm’s Punch insieme ad un po’ di cannabis di qualità vi farà sentire come se foste in vacanza. Quindi, lanciatevi in questa inebriante combinazione solo dopo aver portato a termine tutti gli impegni della giornata.

Vini Dolci da Dessert

Vini Dolci Da Dessert

Questi vini riescono a soddisfare i palati più golosi. Se siete amanti dei sapori zuccherini quando inizia a farsi sentire la fame chimica, ma preferite non rimpinzarvi di cibo, provate un po’ di vino dolce.

L’ideale sarebbe berlo accompagnandolo con una buona fetta di torta al cioccolato, ma può essere gustato anche da solo. Ci sono infinite varietà tra cui scegliere, tutte diverse per il grado di dolcezza. Servitelo freddo per ottenere i migliori risultati.

Un piccolo avvertimento: i vini dolci da dessert tendono ad avere una gradazione alcolica leggermente più alta rispetto alla maggior parte delle loro controparti. Con circa 14–16% gradi, non lasciatevi ingannare dai sapori dolci. Se lo abbinate a della marijuana di prima qualità, probabilmente è meglio non superare i due bicchieri. Altrimenti, correrete solo il rischio di stare male.

Articolo correlato

È Una Buona Idea Mescolare Alcol E Ganja?

Cocktail Apple Martini

Cocktail Apple Martini

Ultimo, ma non meno importante, abbiamo il cocktail Apple Martini, noto anche come “Appletini”. Ha la stessa base di vodka della bevanda preferita di James Bond, ma invece del vermut secco, viene aggiunto del liquore alla mela.

Proprio come le altre bevande di questa lista, la dolcezza e l’asprezza del sapore di frutta (mela, in questo caso) possono fare un ottimo lavoro per mascherare l’alcol. Ciò rende la bevanda un po’ meno allarmante e pericolosa. Tuttavia, se non fate attenzione, potreste rivivere quegli sgradevoli momenti dell’università in cui perdevate i sensi, un'esperienza da non ripetere.

Se reggete bene l’alcol, andranno benissimo fino a due “Appletini” da gustare con la cannabis. Ma se non siete abituati a questa combinazione, bevete solo un bicchiere o usate quantità minime di vodka. In alternativa, potete scegliere di fumare una varietà ricca di CBD invece che di THC.

Bere Da Sballati: Dipende Tutto Da Voi!

In definitiva, qualsiasi bevanda può essere una buona compagna durante una sessione. Potete scegliere se godervi un pizzico di ebrezza in più e seguire la strada dei cocktail o migliorare il vostro sballo mattutino con un infuso freddo alla cannabis. Ricordatevi solo di procedere con moderazione, soprattutto se state mescolando alcol e cannabis.

Ma finché saprete godervi ogni istante della vostra vita, qualunque cosa decidiate di fare sarà un successo. E alla fine, è proprio questo quello che conta!

Miguel Antonio Ordoñez
Miguel Antonio Ordoñez
Con una laurea AB in Mass Media e comunicazione, Miguel Ordoñez scrive da oltre 13 anni e si occupa di contenuti relativi alla cannabis dal 2017. La ricerca continua e meticolosa, insieme alla sua esperienza personale lo hanno aiutato a costruire una conoscenza abbastanza profonda sull’argomento.
Dichiarazione Di Non Responsabilità:
Non stiamo facendo affermazioni mediche. Questo articolo è stato scritto solamente per scopi informativi ed è basato su ricerche pubblicate da fonti esterne.

Fonti Esterne:
  1. Surendran, S., Qassadi, F., Surendran, G., Lilley, D., & Heinrich, M. (2021). Myrcene—what are the potential health benefits of this flavouring and aroma agent? Frontiers in Nutrition, 8. - https://www.frontiersin.org
  2. Nehlig, A. (2013). The neuroprotective effects of cocoa flavanol and its influence on cognitive performance. British Journal of Clinical Pharmacology, 75(3), 716–727. - https://www.ncbi.nlm.nih.gov
Notizie Stile Di Vita
Cerca nelle categorie
o
Cerca