Blog
Raccolta Perpetua: Come Raccogliere Cannabis Tutto L'Anno
7 min

Raccolta Perpetua: Come Raccogliere Cannabis Tutto L'Anno

7 min
Coltivazione Seedshop

Probabilmente anche voi, come gran parte dei coltivatori di cannabis, pensate che sia possibile raccogliere cime una sola volta l'anno. In realtà, con uno spazio adeguato e la giusta attrezzatura, è possibile ottenere nuovi raccolti a distanza di pochi mesi! Può sembrare complicato, ma in questo articolo illustreremo con chiarezza ogni passaggio.

Molto probabilmente, raccogliere cime aromatiche e corpose da una pianta di cannabis è una delle sensazioni più piacevoli che si possano sperimentare.

Se state leggendo questo articolo, siamo certi che concorderete con noi. Siamo anche sicuri che gradireste raccogliere cime più di una volta all'anno. Ebbene, con uno spazio adeguato, la giusta attrezzatura e alcune specifiche nozioni, potreste effettivamente riuscirci!

Ovviamente, sfidare le stagioni e gli agenti atmosferici per ottenere molteplici raccolti può risultare complicato, almeno all'inizio. Ne siamo perfettamente consapevoli, e proprio per questo abbiamo deciso di illustrare dettagliatamente la tecnica della raccolta perpetua. Proseguite la lettura per esaminare tutte le fasi di questa procedura.

Come Raccogliere la Cannabis Più Volte in un Anno

Come Raccogliere La Cannabis Più Volte In Un Anno

Se provaste ad ottenere molteplici raccolti da piante di cannabis coltivate con metodi classici, restereste delusi. Per raccogliere cime più volte all'anno occorre lavorare duramente e con astuzia. Inoltre, anche il budget a disposizione svolgerà un ruolo fondamentale.

Nello specifico, il segreto per ottenere molteplici raccolti sta nella manipolazione delle fasi vegetativa e di fioritura, e nella riorganizzazione (e preferibilmente espansione) dell'ambiente di coltivazione.

Prima di iniziare, infatti, avrete bisogno di uno spazio adeguato indoor o di una serra sufficientemente ampia all'aperto. Dovrete quindi predisporre degli ambienti separati per le plantule, per gli esemplari in fase vegetativa e per quelli in fase di fioritura. Come spiegheremo più avanti, tale suddivisione consentirà ad ogni gruppo di piante di completare il ciclo vitale senza intralci o rallentamenti.

Articolo correlato

Che Cosa Sono Le Plantule Di Cannabis?

Quali Vantaggi Offre la Raccolta Perpetua?

Vi abbiamo appena elencato i requisiti fondamentali per ottenere un raccolto perpetuo e forse vi starete chiedendo se valga la pena investire tempo e denaro in questa procedura. Nonostante la nostra opinione positiva al riguardo, dobbiamo onestamente rispondere che tutto dipende dalle specifiche circostanze.

Se vivete in un'area poco soleggiata o il vostro spazio per coltivare cannabis è limitato, probabilmente la tecnica della raccolta perpetua non sarà particolarmente conveniente. Ma immaginate quanto potreste risparmiare avendo a disposizione una scorta di cime per tutto l'anno! Indipendentemente dal livello di esperienza o dalle dimensioni della piantagione, i vostri barattoli per la conservazione delle cime non resterebbero mai vuoti.

Come Funziona la Raccolta Perpetua della Cannabis

Siamo riusciti a convincervi? Ci auguriamo di sì. Ora passiamo ad esaminare la tecnica della raccolta perpetua.

Attrezzatura

Attrezzatura - Raccolta Perpetua della Cannabis

Per ottenere molteplici raccolti dalla vostra piantagione, avrete bisogno di:

  • Spazio di Coltivazione/Armadio Supplementare

Dovrete coltivare simultaneamente due diversi gruppi di piante di cannabis, ciascuno dei quali avrà bisogno di uno spazio dedicato. Dal momento che anche i cicli di illuminazione saranno differenti, i due ambienti dovranno essere separati da un muro.

Potreste utilizzare delle stanze o armadi per la coltivazione particolarmente ampi, ma dovrete installare anche delle pareti robuste ed una porta che vi permetta di spostarvi tra i due ambienti.

Come accennato in precedenza, uno spazio sarà dedicato alle piante in fase vegetativa, mentre l'altro ospiterà gli esemplari in fase di fioritura. Il primo gruppo di piante, ovviamente, non occuperà molto spazio. Di conseguenza, potrete utilizzare un armadio di dimensioni ridotte rispetto a quello occupato dalle piante in fase di fioritura.

  • Luci Aggiuntive (Più Tenui)

Per applicare due diversi cicli di illuminazione vi servirà un ambiente separato e quindi un ulteriore set di lampade. Fortunatamente, a differenza degli esemplari fioriti, le piante in fase vegetativa non hanno bisogno di una fonte luminosa particolarmente intensa.

Articolo correlato

Consigli Per Rendere La Tua Stanza Di Coltivazione Della Cannabis Più Facile Da Gestire

  • Soluzioni Oscuranti

Dal momento che la luce può inibire la crescita delle cime, l'ambiente destinato ad ospitare le piante in fase di fioritura dovrà essere perfettamente oscurato e protetto dai raggi solari. A tale scopo è possibile utilizzare sacchetti della spazzatura, assi di adeguato spessore o altri materiali schermanti altrettanto economici.

  • Strumenti per Controllare Umidità/Temperatura/Circolazione dell'Aria

Il vostro ambiente di coltivazione dovrà ospitare un maggior numero di esemplari rispetto al solito, di conseguenza sarà importante tenere sotto controllo il tasso di umidità, la temperatura e la circolazione dell'aria. Una stanza calda e con aria stagnante, ad esempio, può causare la formazione di muffa. Fortunatamente, per mantenere la cannabis in condizioni ottimali è sufficiente installare una ventola, un condotto di aerazione ed un termometro/igrometro.

Organizzare lo Spazio di Coltivazione

Organizzare Lo Spazio Di Coltivazione - Raccolta Perpetua della Cannabis

Dopo aver radunato tutta l'attrezzatura necessaria, dovrete organizzare al meglio l'ambiente di coltivazione.

Plantule/Fase Vegetativa

Le plantule e gli esemplari in fase vegetativa seguiranno lo stesso ciclo di illuminazione, pertanto potete sistemarli nella stessa stanza. Ad ogni modo, è preferibile collocarli in angoli separati, poiché dovranno essere esposti a lampade di diversa potenza.

Le plantule avranno bisogno di luci T5 fluorescenti, sistemate direttamente sopra la chioma. Le lampade dovrebbero restare accese per 18 ore al giorno e spente per le restanti 6 ore. Tale schema va applicato anche quando si coltiva partendo da cloni. Ad ogni modo, è preferibile posizionare dei tappetini riscaldanti sotto gli esemplari e coprirli con delle apposite cupole per trattenere l'umidità.

Le piante in fase vegetativa, invece, devono essere esposte a luci più potenti. Anche in questo caso è possibile usare lampade fluorescenti T5, anche se probabilmente si otterranno risultati migliori con i LED o le lampade a ioduri metallici. Queste ultime due opzioni sono più costose e consumano più elettricità, ma possono fornire rendimenti decisamente superiori.

Articolo correlato

Usare le Luci a LED per Massimizzare le Colture di Cannabis

Piante in Fase di Fioritura

Le piante che stanno giungendo a maturazione vanno spostate in una stanza illuminata da luci LED o lampade al sodio ad alta pressione. In entrambi i casi, le lampade dovranno restare accese per 12 ore al giorno, in modo da imitare le variazioni di luce durante il cambio di stagione.

Ricordate inoltre di installare ventole e condotti di aerazione per mantenere costanti i livelli di umidità e la temperatura.

Rotazione delle Colture

Rotazione Delle Colture - Raccolta Perpetua della Cannabis

L'arte della raccolta perpetua si basa sulla tecnica della rotazione delle colture.

Quando i primi esemplari entrano in fase di fioritura dovrete agire velocemente, anziché attendere comodamente la comparsa delle cime. Appena le piante iniziano a fiorire, trasferite alcuni cloni o semi appena germogliati nella stanza dedicata alla fase vegetativa. Quando il primo gruppo di piante giungerà a maturazione, sarà possibile procedere alla raccolta delle cime. Questi esemplari verranno poi rimpiazzati da nuove piante pronte alla fioritura, e il ciclo sarà così concluso.

Dopo questa spiegazione, possiamo fornirvi un altro utile consiglio.

Prima di iniziare a coltivare, scegliete i semi in base ai loro tempi di fioritura. Nello specifico, la fase vegetativa del secondo gruppo dovrebbe durare quanto la fase di fioritura del primo. Se le tempistiche non coincidono, l'intero ciclo risulterà compromesso.

Prelevare Talee/Piantare Semi

Prelevare Talee/Piantare Semi - Raccolta Perpetua della Cannabis

È essenziale anche calcolare il momento perfetto in cui prelevare i cloni dal primo gruppo di piante. In generale, consigliamo di asportare le talee dagli esemplari in fase vegetativa quando mancano circa 3 settimane al raccolto. Per quanto riguarda i semi, invece, dovete attendere che siano completamente germogliati prima di introdurli nello spazio destinato alla fase vegetativa.

Come Ottenere Molteplici Raccolti di Cannabis: Indoor e Outdoor

Dopo aver coordinato le tempistiche dei vari esemplari, acquistato l'attrezzatura necessaria e organizzato gli ambienti, potete iniziare a coltivare. Scopriamo insieme come si effettua la raccolta perpetua di cannabis indoor e outdoor.

Indoor

Indoor - Raccolta Perpetua della Cannabis

Prima di tutto, assicuratevi di avere a disposizione due ambienti separati, anche se la stanza adibita alla fioritura resterà vuota per alcune settimane. Prima di trasferirvi le piante, controllate che nell'area di fioritura vi sia un adeguato ricircolo dell'aria.

Quando le giovani piantine saranno pronte, spostatele nella stanza dedicata alla fase vegetativa. Subito dopo, dovreste iniziare a preparare il prossimo gruppo di semi e cloni, che sostituirà gli esemplari ormai avviati verso la fioritura.

Quando le prime piante sono pronte ad entrare in fase di fioritura, spostatele nell'altra stanza ed esponetele ad un adeguato ciclo di illuminazione. Allo stesso tempo, la seconda serie di esemplari dovrebbe essere pronta per iniziare la fase vegetativa. A questo punto sarebbe possibile preparare anche un terzo gruppo, ma i principianti o i coltivatori più indaffarati possono comunque fermarsi a due.

Il vero lavoro inizia quando il primo gruppo di piante è pronto per essere raccolto. Dovrete infatti prelevare le cime e spostarle in un'apposita area per l'essiccazione/concia, trasferire il secondo gruppo di piante nella stanza della fioritura e, se l'avete già preparato, collocare il terzo gruppo nella stanza adibita alla fase vegetativa.

Outdoor

Outdoor - Raccolta Perpetua della Cannabis

Per ottenere molteplici raccolti non sarà possibile lavorare esclusivamente all'aperto, ma si potrà comunque utilizzare la natura a proprio vantaggio. Infatti, trascorrerete parte del tempo a coltivare in serra e seguirete (parzialmente) il ritmo delle stagioni.

Potete coltivare il primo gruppo di piante seguendo le stagioni come d'abitudine, ma dovreste organizzare due serre separate: una per la fase vegetativa ed una per la fioritura. In alternativa, potete dividere un'unica serra in due sezioni distinte. Quando la prima parte del ciclo è terminata, potete iniziare ad allestire le serre proprio come fareste con gli spazi indoor. Sistemate quindi le lampade su entrambe ed installate dei pannelli oscuranti su quella adibita alla fioritura.

Installate inoltre dei sistemi di controllo della temperatura, per evitare che le serre diventino eccessivamente calde o fredde.

Quante Volte all'Anno è Possibile Raccogliere la Cannabis Outdoor?

Ora che sapete come procedere, probabilmente starete calcolando quanti raccolti è possibile ottenere in un anno. Tutto dipende dallo spazio a vostra disposizione, dal numero di esemplari coltivati e da diversi altri fattori.

In linea di massima, i coltivatori riusciranno ad ottenere almeno due raccolti abbondanti. Si può arrivare anche a tre, ma occorre parecchia energia e molto spazio a disposizione. In teoria, con un'adeguata quantità di tempo e spazio, la giusta attrezzatura, etc., è possibile ottenere fino a sei raccolti all'anno!

Gestire i Cicli di Illuminazione per Controllare la Fioritura della Cannabis

Gestire I Cicli Di Illuminazione Per Controllare La Fioritura Della Cannabis

Come abbiamo accennato in precedenza, per attuare la raccolta perpetua di cannabis il ciclo di illuminazione è fondamentale. I semi a vostra disposizione potrebbero avere dei tempi di fioritura perfetti, ma non è detto che voi siate altrettanto fortunati. Per aumentare le probabilità di successo, dovrete imparare a modificare il ciclo di illuminazione per condizionare la crescita delle piante.

Nello specifico, dovrete utilizzare una tecnica chiamata privazione della luce.

Quando Utilizzare la Tecnica della Privazione della Luce?

“Come capire esattamente quando è il momento di attuare il processo di privazione della luce?”

Ricordate quando abbiamo parlato di pianificare le fasi vegetative e di fioritura delle piante seguendo un ritmo specifico? Ebbene, se avete bisogno che le piante fioriscano più rapidamente, potete applicare la tecnica della privazione della luce. In questo modo gli esemplari crederanno che l'autunno o l'inverno siano ormai alle porte e giungeranno a maturazione più velocemente.

Articolo correlato

La Privazione Della Luce

Come Utilizzare la Tecnica della Privazione della Luce

Oltre ad essere molto utile, questo metodo può essere applicato sia in ambienti indoor che in spazi aperti!

  • Indoor

Quando ritenete che le piante siano pronte a fiorire, modificate il loro ciclo di illuminazione, passando da 18 ore di luce e 6 ore di buio a 12 ore di luce e 12 di oscurità. Le piante percepiranno questo cambiamento come un imminente arrivo della stagione fredda ed avvieranno subito la fioritura. Pianificando con cura i cicli di illuminazione, potrete risparmiare intere settimane di coltivazione nell'arco dell'anno!

  • Outdoor

Se state coltivando outdoor o in serra, procuratevi dei teloni opachi per riparare le piante dalla luce del sole. Proprio come le protezioni per gli esemplari nella stanza della fioritura, anche i teli per la vostra serra dovranno essere totalmente oscuranti. Se riuscirete a simulare un ciclo di illuminazione composto da 12 ore di luce e 12 ore di buio, potrete indurre le piante a fiorire rapidamente.

È Possibile Ottenere Molteplici Raccolti Utilizzando la Stessa Grow Room?

È Possibile Ottenere Molteplici Raccolti della cannabis Utilizzando La Stessa Grow Room?

A questo punto, alcuni di voi potrebbero rendersi conto di avere poco spazio a disposizione per ricavare delle stanze separate. Cerchiamo quindi di capire se è possibile ottenere molteplici raccolti utilizzando un unico ambiente di coltivazione.

Non vi mentiremo: è una soluzione piuttosto complicata e non vi consentirà di risparmiare denaro rispetto al coltivare in stanze o serre separate. Ad ogni modo, se questa è l'unica opzione possibile, non perdetevi d'animo ed utilizzate una singola stanza.

Le varietà autofiorenti vi offriranno un maggior margine di errore. Queste genetiche sono infatti molto resistenti e fioriscono indipendentemente dalle variazioni dei cicli di illuminazione. Inoltre, non sarà necessario separare gli spazi adibiti alla fase vegetativa da quelli dedicati alla fioritura!

Consigli Finali per Realizzare la Raccolta Perpetua

Per concludere, vi offriamo una piccola lista di consigli finali.

  • Come accennato in precedenza, occorre scegliere i semi con molta attenzione. Ogni varietà ha tempi di fioritura diversi e bisogna assicurarsi che il ciclo di coltivazione sia sempre perfettamente sincronizzato.

  • Prima di sperimentare la tecnica della raccolta perpetua, cercate di calcolare con precisione i costi relativi all'irrigazione e all'energia elettrica. Non vorrete certo ricevere bollette esorbitanti nel bel mezzo del ciclo di coltivazione!

  • Tenete sotto controllo le condizioni ambientali ed acquistate caloriferi e ventilatori prima di piantare semi o cloni.

  • Assicuratevi di avere spazio adeguato per essiccare, conciare e conservare ogni raccolto!

Zamnesia

Scritto da: Zamnesia
Zamnesia ha passato anni a perfezionare le sue linee di prodotti e la sua conoscenza di tutte le cose psichedeliche. Spinta dallo spirito di Zammi, Zamnesia si impegna a offrirti contenuti accurati, pratici e informativi.

Scopri i nostri scrittori

Read more about
Coltivazione Seedshop
Cerca nelle categorie
o
Cerca