Blog
Bagnata Erba
4 min

Cosa Fare Se La Tua Erba È Bagnata (O Troppo Umida)

4 min

Se la tua erba è bagnata, non farti prendere dal panico. Sia che tu abbia versato da bere o che la tua marijuana sia solo un po’ fradicia, siamo qui per aiutarti. Ecco come capire se la tua erba è troppo bagnata, cosa succede se la fumi e come puoi asciugarla in sicurezza.

Quando si tratta di conservare l’erba, si desidera mantenerla dolce ed appiccicosa. Non troppo asciutta e non troppo umida, ma al punto giusto. Per conservare le cime in modo perfetto, molti articoli si concentrano su come evitare che l’erba si secchi. Tuttavia, cosa bisogna fare se l’erba diventa bagnata? E come fai a riconoscere se la tua cima è solamente appiccicosa o troppo umida?

Bene, consideraci gli esperti della ganja. Abbiamo già affrontato i consigli e trucchi per preservare la freschezza e salvare le cime troppo secche. Ora, addentriamoci in quello che puoi fare se la tua erba è troppo bagnata.

LA TUA ERBA È VERAMENTE BAGNATA O SOLAMENTE APPICCICOSA?

La Tua Erba È Veramente Bagnata O Solamente Appiccicosa?

Le cime umide e la perfezione appiccicosa potrebbero sembrare divise da una linea sottile. Ecco come riconoscere se la tua erba è sospetta:

Se l’erba è molliccia quando la stringi leggermente, probabilmente è troppo umida. Ovviamente si desidera un po’ di appiccicosità. Le cime conciate alla perfezione sembrano appiccicose perché sono ricoperte di cristalli di THC. Tuttavia, avranno ancora un po’ di rimbalzo tra le dita (ma non da rimanere schiacciate).

Mentre l’erba bagnata potrebbe sembrare al tatto un po’ appiccicosa, in realtà non si attaccherà alle dita. Ecco cosa bisogna cercare—cime che sembrano avere un po’ di miele sopra. Se ti dà l’impressione che potresti trovarla in una panetteria turca (pensa al dolce baklava), sei a posto. Se sembra un po’ annacquata o spugnosa, hai un problema tra le mani.

Related Story

5 Varietà Di Cannabis Estremamente Appiccicose

COSA SUCCEDE SE FUMI ERBA BAGNATA?

Cosa Succede Se Fumi Erba Bagnata?

Generalmente, fumare erba troppo bagnata non è pericoloso. Non ti farà sciogliere in una pozzanghera tipo la Malvagia Strega dell’Ovest. Tuttavia, come quando si fumano le cime secche, fumare erba bagnata può diventare fastidioso e spiacevole. Probabilmente scoprirai che è difficile da sbriciolare, non brucia correttamente e ha un sapore cattivo. Infine, è anche possibile che l’erba bagnata non ti renda così sballato (scommettiamo che questo abbia attirato la tua attenzione).

Related Story

Quanto Sono Sballato? I Livelli Dell'Essere Sballato

Perché l’erba bagnata è meno efficace? Non è il fatto che l’umidità riduca la sua potenza a livello chimico. Il problema è più un fatto di cime che sono troppo umide quindi difficili da bruciare. Inoltre, la necessità di riaccendere ripetutamente il braciere o la canna significa che sprecherai inevitabilmente una maggior quantità di scorta solo per mantenerla accesa.

Se hai acquistato dell’erba che era troppo umida, potresti anche aver ricevuto una fregatura. Ovviamente, l’erba bagnata è più pesante di una cima conciata in modo perfetto. Ciò significa che potresti aver pagato una tassa sull’acqua durante l’acquisto. Il punto è che l’erba bagnata equivale a più lavoro, più spreco, più soldi e meno divertimento. Complessivamente non è l’ideale.

I RISCHI DELL’ERBA UMIDA

I Rischi Dell’erba Umida

Mentre fumare erba bagnata non è necessariamente dannoso per la salute, la durata del tempo in cui l’erba rimane bagnata fà la differenza. Un ambiente umido è un focolaio per le muffe, funghi e batteri. Quindi, se lasci l’erba bagnata troppo a lungo potresti ritrovarti con una brutta sorpresa. Fumare l’erba ammuffita può provocare mal di testa, problemi respiratori e persino polmonite. Per questo motivo, se la tua erba si è bagnata, è più sicuro farla asciugare immediatamente.

Qualunque sia il metodo di asciugatura utilizzato, è necessario controllare la presenza di muffe prima e dopo il processo di essiccazione. Se noti che ha un odore simile al cibo d’asporto della scorsa settimana o se ci sta crescendo qualcosa sopra, è probabilmente più sicuro ridurre le perdite e cestinare la tua scorta. A tal proposito, andiamo ad illustrare quello che puoi fare se la tua erba è bagnata.

COME ASCIUGARE L’ERBA BAGNATA

Probabilmente, sei un coltivatore e non l’hai conciata correttamente. Forse ha piovuto mentre la tua erba era nella tua borsa, oppure hai rovesciato una bevanda. Oppure è semplicemente molto umido fuori. Ci sono diverse ragioni per cui la tua erba potrebbe trattenere l’umidità in eccesso. Fortunatamente, ci sono alcune cose che puoi fare per risolvere la situazione.

RISO PER IL SALVATAGGIO

Riso Per Il Salvataggio

Se hai mai versato una bevanda sul tuo cellulare, probabilmente avrai familiarità con questo metodo. Bene, si è scoperto che il riso crudo non è solamente buono per salvare l’elettronica. Se la tua erba è bagnata, mettila in una ciotola o in una busta e ricoprila con il riso.

Il riso secco assorbirà l’umidità in eccesso, restituendo alle tue cime la loro piena gloria. A seconda di quanto è bagnata la tua erba, dovresti lasciarla nel riso per almeno 24 ore. Se quando la controlli è ancora troppo umida, dagli un altro giorno o due. Assicurati di lasciare aperto il contenitore del riso in modo che l’umidità possa fuoriuscire.

COPRIRE IL PROBLEMA CON LA CARTA

La tua erba è bagnata? Non ti preoccupare—ce l’hai nel sacco. In altre parole, se la tua erba è un po’ troppo umida, puoi lasciarla asciugare in un sacchetto di carta chiuso. Metti il sacchetto in un luogo fresco e asciutto. Se possiedi un deumidificatore, è arrivato il momento di accenderlo. La borsa permetterà all’aria di circolare, proteggendo le tue cime dalla luce dannosa per i tricomi.

Puoi anche provare ad avvolgere la cannabis in tovaglioli di carta prima di metterla nel sacchetto. Similmente al riso, i tovaglioli di carta aiutano ad assorbire un po’ dell’umidità. Sostituisci i tovaglioli di carta e rigira l’erba ogni paio d’ore, assicurandoti di verificare per la presenza di muffe. Inoltre, ciò consentirà all’umidità residua di fuoriuscire dal sacco (nuovamente, il riciclo d’aria è un fattore chiave).

CONCIARE LA TUA SCORTA UMIDA

Conciare La Tua Scorta Umida

Se sei un coltivatore, probabilmente conosci la lotta contro l’umidità e la muffa. Dopo un raccolto andato a buon fine, è fondamentale conciare correttamente le tue cime. L’attrezzatura utilizzata per la concia può anche essere utilizzata per rimuovere l’umidità dalle cime che erano precedentemente perfette. Se la tua erba è completamente bagnata, potresti provare prima con il metodo del riso. Se è solo leggermente umida, prova ad aggiungere un humidipak nel tuo contenitore ermetico.

Prodotti come i Boveda Humidipak 62 sono stati progettati per mantenere le cime con un’umidità ottimale del 62%. Non solo rimuovono l’umidità in eccesso, ma l’aggiungono quando l’erba diventa troppo secca. Questo è un ulteriore vantaggio. Ti assicura di non asciugare troppo l’erba nel processo di salvarla da una morte fradicia.

Boveda Humidipak 62vedi BOVEDA HUMIDIPAK 62

EVITA LE SCORCIATOIE

Quando l’erba si bagna, può essere allettante usare il calore per asciugarla. Dopo tutto, è probabile che tu voglia fumarla il prima possibile. Nonostante questo impulso fin troppo naturale, è importante evitare le scorciatoie che coinvolgono luce e calore.

L’utilizzo di un asciugacapelli, un forno o l’esposizione dell’erba al sole può rendere la tua scorta di qualità inferiore. Questo perché la luce ed il calore degradano i tricomi. Ciò che risparmi in tempo potresti perderlo nella potenza. Non solo, corri il rischio di asciugare eccessivamente le cime, che può portare ad un fumo più amaro e meno piacevole.

PREVENIRE L’UMIDITÀ: CONSERVA LA TUA ERBA NEL MODO GIUSTO

Prevenire L’umidità: Conserva La Tua Erba Nel Modo Giusto

Nella maggior parte dei casi l’erba bagnata non è piacevole e nei casi peggiori è distruttiva (ciao muffa!). Quando si verificano gli incidenti, ci sono alcuni passaggi che puoi prendere per evitare che l’eccesso di umidità minacci la tua scorta. L’obiettivo è la giusta via di mezzo. L’ideale è il fresco: tutto inizia con la conservazione corretta della cannabis. Conserva la tua erba in un contenitore ermetico e mettilo in un luogo asciutto, buio e fresco. È abbastanza facile, giusto?

I barattoli di vetro funzionano bene, ma se vuoi davvero trattare bene la tua erba, investi in un contenitore specializzato. Il CVault ha un sistema ermetico a due vie. Inoltre arriva con un humidipak per aiutare a far durare a lungo tua scorta. Stai lontano dalle buste di plastica. Dopotutto, sei un intenditore di cannabis e le bustine a chiusura ermetica sono davvero datate.

CVaultvedi Cvault

Cassie S.

Scritto da: Cassie S.
Cassie è una scrittrice con un background in politiche sociali. Crede nella riduzione del danno, nel porre fine ai pregiudizi e nelle pratiche basate sull'evidenza. Questo vale per le sostanze psicoattive e per la vita in generale.

Scopri i nostri scrittori

Cerca nelle categorie
o
Cerca