Blog
Come Fare Da Soli Una Pomata Alla Cannabis
3 min

Come Fare Da Soli Una Pomata Alla Cannabis

3 min
How To News

I cannabinoidi hanno proprietà benefiche per la pelle. Preparare una pomata alla Cannabis è piuttosto semplice ed è un'ottima occasione per sfruttare tutti gli sca

La scienza sta iniziando solo ora a comprendere i numerosi benefici della cannabis. Oltre ad essere usata per alleviare il dolore cronico, l'ansia e lo stress, di recente si è diffusa la tendenza all'utilizzo di prodotti topici a base di cannabis per dare sollievo localizzato. Pomate e creme alla cannabis applicate direttamente sulla pelle possono aiutare a ridurre il dolore acuto e a trattare efficacemente le infiammazioni e vari disturbi della pelle.

In questo post, esploreremo tutto ciò che c'è da sapere sulle pomate alla cannabis, come funzionano e quali benefici hanno. Vedremo anche come si può facilmente preparare una pomata alla cannabis fatta in casa.

Cos'è Una Pomata Alla Cannabis?

COS'È UNA POMATA ALLA CANNABIS?

Per prima cosa, cerchiamo di chiarire ogni dubbio sui termini più in uso. "Pomata", "balsamo", "crema" e "unguento" sono essenzialmente la stessa cosa. Secondo le definizioni ufficiali, ognuno di questi prodotti è "una preparazione semisolida per applicazioni esterne su pelle o membrane mucose", che "consiste nell'incorporare le sostanze in un veicolo appropriato". O in parole più semplici, le pomate e gli unguenti sono prodotti topici contenenti sostanze che vengono somministrati direttamente sulla pelle. Nel nostro caso, la sostanza in questione è prevalentemente il principio attivo cannabidiolo (CBD).

Quel che è interessante sapere è che le pomate di cannabis per uso topico non sono una novità. Gli antichi egizi le usavano. Come spesso accade, l'antica saggezza sull'uso di unguenti alla cannabis passò nel dimenticatoio, e solo ultimamente sta riemergendo.

VP%20CBD%20COSMETICSvedi pomate di cannabis

Come Agiscono Le Pomate Alla Cannabis?

I prodotti topici a base di cannabis possono contenere diversi composti attivi, incluso il THC. Tuttavia, nell'attuale mercato, il principale cannabinoide contenuto in questi prodotti è il CBD.

In poche parole, il CBD contenuto in tutte le pomate in commercio è presente in sospensione in una sostanza lipidica a base di olio. Quando vengono applicati sulla pelle, i cannabinoidi racchiusi in questi lipidi vengono trasportati attraverso le membrane cellulari, dove possono direttamente influenzare le cellule e gli strati di tessuto. 

Come Usare Le Pomate Alla Cannabis

COME USARE LE POMATE ALLA CANNABIS

Prima di applicare sulla pelle una pomata alla cannabis, lavate accuratamente la zona interessata con acqua e sapone. Se non ci sono oli o sporcizia tra la pomata e la pelle, la cute assorbirà meglio le sostanze benefiche contenute nella pomata, che potranno così raggiungere in modo più efficiente l'obiettivo previsto.

Un buon metodo per applicare una pomata alla cannabis consiste nel massaggiarla delicatamente sulla zona interessata. Date qualche minuto di tempo alla pomata per essere assorbita dalla pelle. Quindi, coprite l'area trattata con delle bende per evitare di sfregarla via. Se è la prima volta che applicate un prodotto topico a base di cannabis, assicuratevi di controllare eventuali irritazioni, arrossamenti o eruzioni cutanee.

Una volta applicata la pomata, dovrete avere un po' di pazienza. A seconda dei problemi che volete trattare, possono essere necessarie da 1 a 48 ore per notare gli effetti desiderati. Se necessario, potete applicare nuovamente la pomata dopo uno o due giorni.

Quanta Pomata Alla Cannabis Devo Usare?

La maggior parte delle persone applicano le pomate alla cannabis in quantità generose, ma assicuratevi di leggere le istruzioni per conoscere i dosaggi raccomandati per il prodotto in questione. I bambini piccoli e gli anziani tendono ad avere una pelle più sottile, per cui potrebbero sperimentare gli effetti benefici anche con quantità inferiori.

I Benefici Delle Pomate Alla Cannabis

I BENEFICI DELLE POMATE ALLA CANNABIS

Dal momento che le pomate alla cannabis vengono applicate direttamente sulla zona della pelle danneggiata, sono particolarmente indicate per tutti quei disturbi che richiedono un sollievo rapido e diretto. 

Uno dei grandi vantaggi nell'utilizzo di prodotti topici a base di cannabis è che non sballano. I principi attivi contenuti nelle pomate funzionano efficacemente a livello cellulare, ma non penetrano nel flusso sanguigno. Ciò significa che non potrete mai avvertire effetti psicoattivi. Inoltre, la maggior parte dei prodotti topici non contiene nemmeno THC, ma solo CBD. 

Differenza Tra Pomate Con Cbd E Oli Di Cbd

DIFFERENZA TRA POMATE CON CBD E OLI DI CBD

Quasi tutti gli oli di CBD sono destinati al consumo orale o sublinguale. Di solito, vengono forniti con un contagocce per facilitare la somministrazione sotto la lingua (sublinguale) o sopra il cibo (orale). Quando si assume CBD per via orale, i tempi richiesti dal composto per fare effetto sono maggiori. La somministrazione sublinguale è più rapida, in quanto l'olio viene assorbito in modo estremamente efficiente dalle mucose presenti sotto la lingua, ma il sollievo è più breve. Le pomate con CBD sono più efficaci per dare sollievo.

Come Preparare Da Soli Una Pomata Alla Cannabis

COME PREPARARE DA SOLI UNA POMATA ALLA CANNABIS

Potete facilmente preparare una pomata alla cannabis tra le comode mura di casa vostra! Il processo assomiglia molto a quello per produrre il burro/olio alla cannabis. Ecco come farla:

Ingredienti

  • 10g di cannabis essiccata e macinata (preferibilmente ricca in CBD)

  • 1 tazza e ½ di olio di cocco

  • ⅓ di tazza di cera d'api

  • Olio essenziale per aromatizzare (facoltativo)

Articolo correlato

Come Sfruttare Gli Scarti Della Cannabis 1.0

Strumenti

  • Teglia

  • Pentola

  • Barattolo grande

  • Setaccio a maglia fine o garza alimentare in mussola

Istruzioni

Decarbossilare la cannabis:

  1. Preriscaldate il forno a 116°C.

  2. Distribuite uniformemente la cannabis sulla teglia da forno.

  3. Una volta raggiunta la temperatura, "infornate" la vostra cannabis per circa 30 minuti, dandole una girata a metà cottura.

Il processo appena riportato è chiamato decarbossilazione. Il calore del forno attiverà i cannabinoidi di nostro interesse.

  1. Mentre la cannabis è "in cottura" dentro al forno, versate l'olio di cocco in una pentola a fuoco basso e mescolate continuamente.

  2. Tirate fuori dal forno la cannabis ormai decarbossilata e mescolatela con l'olio dentro alla pentola. Mantenete a fuoco molto basso e mescolate la miscela di olio e cannabis per circa 20 minuti. Se la fiamma è troppo alta, rischiate di ridurre la potenza della vostra pomata alla cannabis.

  3. Rimuovete l'olio di cannabis dal fornello e filtrate la miscela con il setaccio a maglia fine o la garza alimentare direttamente nel barattolo.

  4. Mettete la cera d'api nella stessa pentola e scioglietela a fuoco basso. Aggiungete lentamente l'olio di cannabis nella cera d'api fusa. Mescolate bene.

  5. Se volete dare un tocco più aromatico alla vostra pomata alla cannabis, potete aggiungere qualche goccia di olio essenziale. L'olio di menta o di albero del tè possono dare un tocco rinfrescante.

  6. Date una buona mescolata a tutta la miscela di cera d'api e olio di cannabis e rimuovetela dal fuoco.

  7. Travasate la pomata di cannabis negli opportuni contenitori e conservatela in un luogo fresco e buio.

Georg

Scritto da: Georg
Stabilitosi in Spagna, Georg dedica gran parte delle sue giornate non solo al suo computer, ma anche al suo giardino. Mosso da una grande passione per la coltivazione della Cannabis e per la ricerca di sostanze psichedeliche, Georg è un vero esperto del mondo psicoattivo.

Scopri i nostri scrittori

Read more about
How To News
Cerca nelle categorie
o
Cerca