Blog
L'Olio D'Oliva Alla Cannabis
4 min

Come Preparare L’Olio d’Oliva Infuso Alla Cannabis

4 min
Notizie Tutorial

L'olio d'oliva infuso alla cannabis è semplice da preparare e tende a durare molto più a lungo rispetto ad altri edibili. Aggiungilo a zuppe e salse o prodotti da forno e bruschette! Continua a leggere per una guida su come preparare l'olio d'oliva infuso con la cannabis.

Una volta, preparare edibili di alta qualità in casa era visto come un compito quasi impossibile. Molte persone hanno fatto i primi tentativi sbriciolando le cime in modo grossolano nei brownies o biscotti e questo è stato sufficiente per scoraggiare chiunque volesse provarci.

Tuttavia, sebbene siano stati commessi errori nel passato, per fortuna questo non è più il caso con gli edibili odierni. La tecnologia alla base dei concentrati di cannabis ha sicuramente fatto molta strada negli ultimi anni, permettendoti di creare quasi tutti gli edibili che si possono immaginare. In questo articolo, daremo un'occhiata a come creare un olio d'oliva alla cannabis, saporito e ricco di THC.

Articolo correlato

Come Fare Gli Edibili Con I Concentrati Di Cannabis

Che Cos’è l'Olio di Oliva Infuso alla Cannabis?

Che Cos’è l'Olio di Oliva Infuso alla Cannabis?

Come suggerisce il nome, l'olio d'oliva infuso con la cannabis viene prodotto immergendo la cannabis nell'olio da cucina per produrre un prodotto che potrai utilizzare per cucinare, cuocere al forno o semplicemente condire qualsiasi piatto desideri. L'olio d'oliva infuso con la cannabis ha una lunga durata e molti usi.

Poiché la maggior parte degli edibili acquistati in negozio ha un breve periodo di conservazione, c'è stata una grande domanda di prodotti che potessero essere utilizzati per un periodo di tempo più lungo. Ciò ha portato ad una rinascita della produzione di edibili a casa, come la farina di cannabis, il cannaburro, l’olio di cocco alla cannabis e altri grassi ed oli infusi con la cannabis.

Articolo correlato

Qual È Il Miglior Olio Vettore Per Il CBD: Olio Di Semi Di Canapa O Olio D'Oliva?

Anche se l'infusione può sembrare un processo complicato, non deve esserlo per forza! A breve, ti forniremo una guida passo passo su come farlo. Ma prima, quali sono i vantaggi e gli svantaggi dell'utilizzo dell’olio infuso con la cannabis?

I Vantaggi dell'Olio di Oliva Infuso alla Cannabis

I Vantaggi dell'Olio di Oliva Infuso alla Cannabis

  • Dura più a lungo: Come con la maggior parte degli edibili, basta una piccola quantità e questo vale anche con l'olio d'oliva infuso alla cannabis. Per beneficiare di tutta la bontà della cannabis, tutto quello che dovrai fare è aggiungere un filo d’olio sui piatti o prodotti da forno. Inoltre, potrai infondere tutta la quantità d'olio che desideri per assicurarti di non rimanerne senza.

  • È versatile: Che tu lo aggiunga ad insalate, pizza o semplicemente consumarne un cucchiaio, le applicazioni dell'olio d'oliva infuso con la cannabis non hanno limiti.

  • È buono per la tua salute: Ci sarà un motivo se l'olio d'oliva è un ingrediente così importante nella dieta mediterranea. L'olio d'oliva ha molti benefici per la salute e contiene una grande quantità di antiossidanti.

  • È facile da preparare: Anche se nel primo lotto potrebbe essere necessario fare prove ed errori, l'infusione dell’olio d'oliva con la cannabis è un processo relativamente facile. L'unica parte difficile è scegliere le varietà da utilizzare!

  • Potenza: Sebbene la maggior parte degli edibili acquistati in negozio abbia livelli prestabiliti di potenza, con l'olio potrai aggiungere la quantità di cannabis desiderata.

Gli Svantaggi dell'Olio di Oliva Infuso alla Cannabis

Gli Svantaggi dell'Olio di Oliva Infuso alla Cannabis

  • Potenza: Questo vantaggio può anche rivelarsi svantaggioso. Come la maggior parte degli edibili, può essere facile esagerare e provare uno sballo molto più intenso e duraturo di quanto ti aspetteresti. Prenditi il tuo tempo e procedi con cautela.

  • Preparazione: Sebbene sia facile da preparare, il processo richiederà sicuramente più tempo rispetto ad accendere una canna o fare un tiro di vaporizzatore.

L'Olio di Cannabis Fa Sballare?

A meno che tu non scelga specificamente una varietà ricca di CBD, l'olio d'oliva infuso di cannabis conterrà THC quindi, quando lo ingerisci, ti farà sicuramente sballare. Ovviamente, potrai anche optare per varietà ricche di CBD per eliminare la possibilità di sballarti o scegliere una varietà 1:1 per beneficiare di entrambi i cannabinoidi. Comunque, se segui il percorso tradizionale e segui le indicazioni correttamente, il tuo olio d'oliva alla cannabis ti farà sballare.

Articolo correlato

Le 7 Migliori Varietà Cannabiche Con Un Peculiare Rapporto THC:CBD

Come Preparare l’Olio d’Oliva Infuso alla Cannabis

Come Preparare l’Olio d’Oliva Infuso alla Cannabis

Anche se preparare l'olio d'oliva infuso con la cannabis può sembrare un compito arduo, in realtà è piuttosto semplice. Con pochi ingredienti e attrezzature, insieme ad un po' di pazienza e tempo libero, otterrai un olio d'oliva infuso che potrai utilizzare tutte le volte che desideri.

Cose da Considerare Prima di Iniziare

Prima di buttare la tua erba nell’olio d'oliva, dovrai prima decidere quale varietà utilizzare. Forse preferisci completare il sapore naturale dell'olio d'oliva con una varietà dall’aroma terroso o di formaggio, oppure desideri un'opzione dolce. Questo dipenderà interamente da te.

Secondo, dovrai decarbossilare la tua cannabis. La decarbossilazione è il processo di riscaldamento della cannabis al punto in cui i suoi componenti attivi (THC, CBD) vengono attivati. Ciò avviene automaticamente quando applichi una fiamma alla tua canna, tuttavia quando si cucina bisogna prendere una strada differente.

Sbriciola la tua cannabis in pezzi grossolani—non troppo piccoli o polverosi—ed appoggiali su una teglia ricoperta di carta da forno. Inforna per 45 minuti a 110°C. Mescola bene la cannabis un paio di volte e, una volta tolta dal forno, lasciala raffreddare per un po' di tempo.

Ingredienti ed Utensili

Come Preparare l’Olio d’Oliva Infuso alla Cannabis: Ingredienti ed Utensili

  • • Olio d'oliva
  • • Cannabis (sbriciolata e decarbossilata)
  • • Colino (garza)
  • • Pentola a cottura lenta, pentola normale o cottura a bagnomaria
  • • Una ciotola capiente
  • • Bottiglia di vetro sigillabile per la conservazione

Procedimento

  1. Misura l'olio d'oliva e la cannabis. Come regola generale utilizza un rapporto olio:cannabis di 2:1. Puoi sempre incrementare la quantità, ma per cominciare, attieniti a questa regola e non sbaglierai. Ad esempio, puoi infondere fino a 2 tazze di olio con 1 tazza di cime sbriciolate.

  2. Metti il mix di olio e cannabis in una pentola a cottura lenta o in una casseruola e scalda a fuoco basso per un paio d'ore assicurandoti che non vada ad ebollizione o produca fumo (questo danneggerà la cannabis e influenzerà anche il sapore dell'olio). In caso mostri segni di ebollizione, abbassa semplicemente il fuoco.

    Come alternativa, puoi utilizzare la cottura a bagnomaria per evitare che l'olio entri in contatto diretto con il calore. Invece, l'olio verrà riscaldato dal vapore prodotto dall'acqua sottostante.

  3. Dopo circa due ore, spegni il fuoco e lascia l'olio raffreddare in modo naturale. Una volta raffreddato, filtra l'olio e la cannabis attraverso la garza in una ciotola grande.

  4. Una volta filtrato, travasa in un contenitore a tua scelta e il tuo olio d'oliva alla cannabis sarà pronto per essere utilizzato.

Per Quanto Tempo Si Può Conservare l'Olio di Oliva Infuso alla Cannabis?

Per Quanto Tempo Si Può Conservare l'Olio di Oliva Infuso alla Cannabis?

Conservato in un luogo fresco e buio, il tuo olio d'oliva infuso con la cannabis potrà facilmente durare dei mesi. Pensa solo a quanto dura il tuo olio d'oliva normale se conservato in modo corretto. Tuttavia, questo dipenderà anche da quanto spesso lo usi. Questo olio saporito potrebbe non durare a lungo se continui ad aggiungerlo ai tuoi piatti preferiti!

I Migliori Consigli per Cucinare con l’Olio d'Oliva alla Cannabis

Come abbiamo precedentemente accennato, gli usi dell'olio d'oliva infuso con la cannabis non hanno limiti. Dal condire un'insalata al filo d’olio sulla bruschetta, fornirà quel sapore terroso di cannabis che si abbina perfettamente agli altri ingredienti. Condisci i tuoi piatti di carne per aggiungere del brio alla cena, oppure utilizzalo in cottura per aggiungere un sapore complesso che farà chiedere ai tuoi ospiti quale sia il tuo ingrediente segreto.

Dosare l'Olio di Oliva Infuso con la Cannabis

Dosare l'Olio di Oliva Infuso con la Cannabis

Quando si tratta di dosare l'olio d'oliva alla cannabis, tieni presente che dovrai andarci veramente piano. Basta una piccola quantità di olio per passare da “abbastanza sballato” a “pesantemente sballato”. Raggiungi il limite con cautela: se desideri aggiungere l’olio su qualcosa di piccolo, inizia con solo un cucchiaino o meno. Per piatti più grandi o spuntini in compagnia, puoi passare ad un cucchiaio o più. Usa il tuo buon senso e divertiti a sperimentare!

Zamnesia

Scritto da: Zamnesia
Zamnesia ha passato anni a perfezionare le sue linee di prodotti e la sua conoscenza di tutte le cose psichedeliche. Spinta dallo spirito di Zammi, Zamnesia si impegna a offrirti contenuti accurati, pratici e informativi.

Scopri i nostri scrittori

Read more about
Notizie Tutorial
Cerca nelle categorie
o
Cerca