Blog
Come Coltivare I Peperoncini Indoor
8 min

Come Coltivare I Peperoncini Indoor

8 min

La coltivazione di peperoncini potrebbe sembrare complessa, ma non è necessariamente così. Anche se hai uno spazio outdoor adeguato alla loro crescita, puoi produrre dei peperoncini di altissima qualità comodamente a casa tua. Scopri tutto ciò che c’è da sapere per avviare una coltivazione indoor di successo.

Tutti sappiamo che le piante di peperoncino, esattamente come tutte le altre piante, hanno bisogno di molta luce e calore per crescere correttamente. Coloro che vivono nei climi caldi partono avvantaggiati grazie alle temperature più alte e al sole più intenso. Ciò consente loro di poter coltivare outdoor con maggiore facilità e con meno sforzi. Ma che dire di coloro che vivono in condizioni ambientali più moderate e fredde? Non hanno alcuna possibilità di coltivare dei peperoncini? Assolutamente sì! Grazie alla sicurezza offerta dalle colture indoor, chiunque può dare alle piante di peperoncino tutto ciò di cui hanno bisogno. Permettici di guidarti attraverso tutto ciò che c’è da sapere sulla coltivazione indoor dei peperoncini e come trarne il massimo vantaggio.

Perché dovresti coltivare indoor i tuoi peperoncini?

Perché Dovresti Coltivare Indoor I Tuoi Peperoncini?

Come accennato, coloro che non hanno la fortuna di vivere in luoghi caldi e soleggiati tutto l’anno saranno sicuramente interessati a conoscere i segreti della coltivazione indoor dei peperoncini (sia dolci che piccanti). Ed anche se vivi in un clima favorevole con occasionali ondate di caldo e sole, coltivare outdoor comporta sempre qualche difficoltà. Coltivando indoor, invece, puoi regolare la temperatura e la luce da fornire alle piante. Questo non solo aiuta le persone che non vivono nelle condizioni “giuste”, ma è anche un metodo ideale per coloro che vivono in piccoli appartamenti o case senza giardino. Con poche attrezzature, puoi allestire in casa una zona perfetta dove coltivare. E siccome le colture indoor possono essere seguite tutti i giorni, molto probabilmente riuscirai a coltivare con più facilità anche le varietà di peperoncino più difficili ed esigenti.

Articolo correlato

Coltivare Peperoncini: 10 Semplici Fasi Per Principianti

Quali sono i migliori peperoncini da coltivare indoor?

Quali Sono I Migliori Peperoncini Da Coltivare Indoor?

Quando si tratta di scegliere i peperoncini da coltivare, quali sono i migliori per l'indoor? Ebbene, la risposta è semplice: praticamente tutti. Come accennato, l'indoor offre un accesso costante ed impareggiabile alle colture, facilitando notevolmente gli interventi di manutenzione per far crescere correttamente le piante. Quindi, anche le varietà più esigenti, famose per richiedere qualche cura in più, possono essere coltivate a casa senza troppi sforzi.

Tuttavia, se questa è la tua prima incursione nel mondo della coltivazione dei peperoncini, ti consigliamo di iniziare con una varietà dal breve periodo di crescita. Ciò ti consentirà di acquisire maggiore esperienza durante la coltivazione delle piante. Un jalapeño, ad esempio, richiederà 85 giorni per maturare dal momento dell’allegagione, ma altre specie sono pronte per essere raccolte molto prima. Quindi, quando cerchi un seme, assicurati di sceglierne uno all’altezza delle tue abilità da coltivatore e, una volta acquisita un po' di esperienza, prova quelli più difficili.

Di cosa hai bisogno per coltivare i peperoncini indoor?

Di Cosa Hai Bisogno Per Coltivare I Peperoncini Indoor?

Quando si tratta di coltivare indoor, ci sono alcune cose di cui avrai bisogno per ottenere i migliori risultati. Ma non preoccuparti! Non ti daremo una lunga lista di cose da comprare e, fortunatamente, la maggior parte delle attrezzature possono essere riutilizzate più volte. Quindi, non appena avrai portato a termine il tuo progetto colturale, potrai iniziarne uno nuovo senza alcuno sforzo. Qui di seguito ti riportiamo un elenco delle attrezzature necessarie per la coltivazione indoor:

Vasi

Tra gli elementi essenziali di questa lista troviamo i vasi, necessari per ospitare le piante durante il loro ciclo di crescita. Tuttavia, man mano che la pianta cresce, le radici avranno bisogno di un ambiente sempre più grande dove svilupparsi. Puoi iniziare con vasi da 10cm (se vuoi germinare i semi direttamente nel terreno) e, al momento di trapiantare le piante di peperoncino, usa direttamente dei vasi da 20–25cm.

Substrato

Il substrato può richiedere qualche ricerca in più, in quanto ci sono diverse opzioni tra cui scegliere: dalle miscele di terriccio ai substrati inerti per le colture fuori suolo. In commercio puoi addirittura trovare delle miscele appositamente formulate per le piante di peperoncino da coltivare indoor, con cui potrai dare alle tue piante tutti i nutrienti di cui hanno bisogno per crescere forti e sane.

Tappetino termico

Siccome stiamo coltivando indoor, è estremamente importante regolare la temperatura delle piante. Questo può essere facilmente ottenuto attraverso l’uso di un tappetino termico. Un semplice dispositivo elettrico come un tappetino riscaldante può essere impostato sulla temperatura desiderata. In questo modo, potrai fornire alle tue piante una temperatura costante e bilanciata che consentirà loro di crescere nello stesso modo in cui farebbero all’aperto.

Cesoie per potatura

Durante la crescita delle piante, dovrai realizzare degli interventi di manutenzione per assicurarti i migliori risultati. Tra questi, dovrai tagliare alcuni rami e foglie per consentire alle piante di ricevere tutta la luce di cui hanno bisogno per crescere correttamente. Avere a portata di mano delle cesoie per potatura sarà più che sufficiente per portare a termine questi lavori.

Lampade di coltivazione

Sebbene possano essere costose, le lampade per la coltivazione sono essenziali per un progetto indoor. Sebbene alcune piante coltivate in casa saranno in grado di prosperare sul davanzale di una finestra, le lampade di coltivazione sono l’ideale per fornire una fonte di luce omogenea ed affidabile. Il numero di lampade varierà in modo significativo a seconda di quante piante vorrai coltivare, ma sono dispositivi adattabili, con dimensioni non troppo ingombranti e possono essere collocate in spazi ridotti. Perfette per chi ha poco spazio.

Fertilizzanti per piante

Ogni tanto, le tue piante avranno bisogno di una piccola spinta per andare avanti nel loro ciclo di crescita. Quindi, potrebbe valer la pena procurarsi qualche concime per assicurare alle piante una dose di nutrienti che le faranno crescere al meglio.

Come coltivare i peperoncini indoor

Adesso che hai tutte le attrezzature pronte per il tuo progetto di coltivazione indoor, permettici di guidarti attraverso i passaggi che dovrai realizzare affinché la tua pianta cresca soddisfacendo tutte le tue aspettative. Dalla germinazione fino al raccolto, ecco quello che devi fare.

Germinazione

Germinazione

Questa fase del processo di crescita è estremamente importante. Esistono diversi modi per avviare il ciclo di vita dei semi, tutti con percentuali di successo variabili. Alcuni metodi consistono nell’adagiare alcuni semi in un tovagliolo di carta inumidito e posizionare il tutto su un tappetino riscaldante. Bagnando di tanto in tanto il tovagliolo di carta per mantenerlo umido (non zuppo), nel giro di appena 5–7 giorni dovresti vedere germinare i tuoi semi, ma possono essere necessarie fino a 3 settimane per vedere spuntare la prima radice. Quindi, sii paziente!

Se invece vuoi un modo più affidabile per far germinare i tuoi semi, ti consigliamo l’uso di un kit appositamente progettato per la germinazione. Uno di questi prodotti è il Seedbox di Plagron. I kit di germinazione sono composti da diversi scomparti separati pieni di terriccio ricco di sostanze nutritive, che garantiscono ad ogni seme spazio sufficiente dove svilupparsi. Basta inserire delicatamente il seme sotto la superficie del terriccio, coprire ed aggiungere un po’ d’acqua. Il kit di germinazione può essere successivamente posizionato su un tappetino riscaldante a circa 25–30°C, fino a quando non vedrai le prime piantine spuntare. Tuttavia, se preferisci usare il tuo terriccio e dei vasi che avevi già in casa, puoi tranquillamente far germinare i semi direttamente nel terreno. Anche in questo caso, le regole sono le stesse: mantieni umido il terreno, ma non zuppo, e fornisci calore fino alla comparsa delle prime piantine.

Miscela di terriccio

Miscela Di Terriccio

Sebbene il kit di germinazione contenga il terriccio perfetto per far germinare dei semi, dovrai pensare anche al substrato da usare al momento di trapiantare le giovani piantine. Riempiendo i vasi con del terriccio adeguato, le tue piante potranno trascorrere il resto del loro ciclo di crescita nelle migliori condizioni possibili. Quando si tratta di terriccio, le piante del genere capsicum si comportano meglio nelle miscele di substrato più ariose e poco concimate, da integrare con un po’ di corteccia o pacciame e/o perlite. Assicurati di testare e mantenere il livello di pH del terriccio tra 5,9 e 6,5 e sarai sicuro di procedere correttamente. Riempi generosamente i tuoi vasi e preparali per accogliere le giovani piantine al momento del trapianto.

Trapianto

Trapianto

Una volta che le tue piante inizieranno a crescere con vigore, dovrai trapiantarle prima che diventino troppo grandi per i loro vasi. L’ideale sarebbe farlo dopo circa 3 o 4 settimane dalla germinazione o, se vuoi un pratico trucco per ricordarti quando trapiantare, osserva quando la pianta sviluppa il suo 3° gruppo di foglie vere. Come avrai già intuito, il trapianto è un passaggio delicato e dev’essere trattato come tale. Prima di trapiantare, allenta il terriccio stringendo delicatamente le pareti esterne del vaso. Successivamente, posiziona il palmo della mano sulla superficie del terreno in modo da avere il gambo della pianta tra l’indice e il medio o tra il medio e l’anulare. A questo punto, capovolgi leggermente il vaso, lasciando che la giovane pianta scivoli fuori dalla sua vecchia “casa”.

Acqua e fertilizzanti

Acqua E Fertilizzanti

Questa è una fase cruciale e può essere il fattore decisivo tra un progetto colturale di successo ed uno scadente. Di conseguenza, è estremamente importante mantenere un programma di irrigazione regolare, ma fai attenzione a non esagerare con l’acqua per non compromettere la salute delle piante. Quindi, rilassati ed innaffia solo quando ne hanno davvero bisogno.

L’uso di fertilizzanti è opzionale. Nella fase vegetativa delle piante, puoi perfettamente usare del concime per piante di pomodoro/peperone. Tuttavia, esattamente come l’acqua, assicurati di non esagerare e segui le istruzioni alla lettera. La sovraconcimazione può causare problemi.

Articolo correlato

Consigli Per Coltivare Piante Di Peperoncini Più Piccanti

Illuminazione

Illuminazione

Essendo una parte estremamente importante del ciclo di crescita di una pianta, dobbiamo fornire alle nostre piante luce sufficiente affinché crescano forti e sane. Ovviamente, durante i mesi estivi, le piante possono essere posizionate su un davanzale ed esposte alla maggior quantità di luce e calore. Tuttavia, durante i mesi meno favorevoli per la coltivazione, puoi mettere le piante sotto una lampada da coltivazione a LED per circa 14–16 ore al giorno e fornire una temperatura costante combinando la sorgente luminosa con un tappetino termico. Inutile dire che, a causa delle temperature più alte, dovrai tenere d’occhio le piante ed il terreno per assicurarti che nessuno dei due si asciughi completamente.

Per installare la lampada, puoi anche usare un piccolo grow box per assicurarti che la fonte di luce sia diretta verso le piante. Ciò contribuirà anche a mantenere in ordine l'area di coltivazione e non dovrai preoccuparti di spostare i vasi o di averli sempre tra i piedi, perché tutte le attrezzature rimarranno all'interno del grow box.

Raccolto

Raccolto

Ovviamente, la data del raccolto varierà da peperoncino a peperoncino, ma esistono comunque degli indizi per capire quando è arrivato il momento di raccoglierli. Alcuni peperoncini cambiano colore passando dal verde al rosso intenso, altri ad un vivace arancione o giallo. Questi colori saranno un chiaro segnale che sono pronti per essere raccolti. Anche le dimensioni possono essere un ottimo indizio, ma normalmente dipendono dal calore dell'ambiente piuttosto che dallo stadio di maturità. Anche il cosiddetto “corking” (lievi spaccature superficiali sulla pelle dei peperoncini) è un ottimo modo per sapere se i frutti sono pronti. Sui peperoncini possono comparire delle strisce biancastre che indicano che hanno raggiunto la maturità e possono essere raccolti.

Ma come si staccano i peperoncini dalla pianta? Basta prendere il peperoncino tra le dita vicino al ramo e tirarlo delicatamente nella direzione contraria alla sua crescita. In questo modo si staccherà facilmente, ma fai attenzione ed indossa dei guanti durante la raccolta. Una volta asportati, puoi dire di aver coltivato peperoncini indoor con successo. Congratulazioni!

Articolo correlato

Quando E Come Raccogliere I Peperoncini

Suggerimenti per coltivare peperoncini indoor

Suggerimenti Per Coltivare Peperoncini Indoor

Quando si tratta di coltivare dei peperoncini indoor, su internet puoi trovare numerosi suggerimenti che ti aiuteranno a raggiungere un buon bottino di pepite piccanti. Tuttavia, le informazioni sono talmente tante che potrebbero creare confusione. Per questo, abbiamo selezionato i tre consigli più importanti con cui riuscirai ad ottenere il meglio dalle tue piante.

La dimensione del vaso è importante

Potrebbe sembrare ovvio, ma l’importanza della dimensione di un vaso non dovrebbe essere sottovalutata. Potresti pensare di risparmiare spazio usando un vaso più piccolo, ma mettere le piante in un contenitore poco capiente sarà controproducente. Senza lo spazio adeguato dove poter crescere liberamente, le radici della pianta possono intrecciarsi andando incontro all’aggrovigliamento delle radici. Ciò impedirà alla pianta di assorbire acqua e sostanze nutritive e, in alcuni casi, la porterà alla morte. Fai quindi attenzione e scegli sempre dei vasi di dimensioni adeguate per le piante di peperoncino.

Usa dei pali per sostenere le piante di peperoncino

Non è un segreto che le piante amino allungarsi e, alla prima occasione, assicurati di fornire loro un supporto adeguato sotto forma di paletto o tutore. Anche se alcune piante non ne avranno necessariamente bisogno e, prima o poi, smetteranno di crescere, vale comunque la pena peccare per eccesso di cautela ed aiutarle a mantenere una traiettoria verticale durante tutto il loro ciclo di crescita. Una pianta sana è senza dubbio una pianta felice.

Impollina manualmente le tue piante

Sebbene le piante del genere capsicum siano in grado di autoimpollinarsi, puoi aiutarle spargendo manualmente il loro polline con un piccolo pennello o un cotton fioc. Basta prelevare un po’ di polline dai fiori, raccoglierlo, strofinarlo delicatamente sullo stigma dei fiori e lasciare che la natura faccia il suo corso. Anche se questo è un processo che avverrebbe naturalmente all’aperto (grazie al vento e agli insetti), le piante coltivate indoor potrebbero aver bisogno di un piccolo aiuto.

Coltivare peperoncini indoor tutto l’anno

Coltivare Peperoncini Indoor Tutto L’anno

La bellezza di coltivare i peperoncini in casa è che possono crescere tutto l’anno. Proprio così! Indipendentemente dal tempo, che piova o ci sia il sole, finché il tuo impianto di coltivazione indoor avrà le condizioni giuste, potrai avviare una nuova coltura subito dopo aver raccolto la precedente. I coltivatori outdoor dovranno invece aspettare la stagione giusta per iniziare. Come vedi, chi coltiva indoor parte avvantaggiato.

Allora, cosa stai aspettando? Inizia subito il tuo progetto colturale di peperoncini indoor. Possiamo assicurarti che non te ne pentirai. Nel frattempo, per tutte le tue esigenze di peperoncini, entra nel Peppershop di Zamnesia, dove troverai i semi più pregiati e gli accessori più adatti per la coltivazione dei peperoncini.

Adam Parsons
Adam Parsons
Il giornalista professionista del settore cannabico, copywriter ed autore Adam Parsons è un membro di lunga data dello staff di Zamnesia. Incaricato di coprire una vasta gamma di argomenti, dal CBD agli psichedelici e molto altro ancora, Adam crea post per blog, guide ed esplora una gamma di prodotti in continua crescita.
Coltivazione Peppershop
Cerca nelle categorie
o
Cerca