Blog
Ganja Con Un Budget
6 min

Come Coltivare Ganja Con Un Budget Limitato Indoor E All'Aperto

6 min
Growing Seedshop

Per diventare coltivatore di Cannabis non bisogna svaligiare una banca. La coltivazione della marijuana può essere economica ed efficiente, permettendovi di capire se è un hobby adatto a voi.

Coltivare ganja da soli è sempre vantaggioso a livello economico rispetto all'acquisto di cime presso un fornitore o un dispensario. Tuttavia, se non si fa attenzione, si rischia di spendere comunque più del necessario. Gli esperti di marketing sono pagati per creare pubblicità accattivanti. Il loro unico obiettivo è indurvi a spendere denaro convincendovi che i loro prodotti costosi sono l'unica soluzione per ottenere rese più abbondanti, cime più corpose o livelli di THC più elevati.

In realtà, è possibile coltivare facilmente ganja indoor e all'aperto con un budget limitato. È sufficiente seguire alcuni semplici consigli per contenere le spese.

LINEE GUIDA GENERALI PER RISPARMIARE DENARO QUANDO SI COLTIVA GANJA

Linee Guida Generali Per Risparmiare Denaro Quando Si Coltiva Ganja

Per cominciare, esaminiamo alcune strategie per risparmiare soldi, indipendentemente dal metodo scelto per coltivare.

ACQUISTARE SEMI DI ALTA QUALITÀ, A BASSO COSTO

I semi presenti nelle buste di cime sono sostanzialmente gratuiti, ma il loro patrimonio genetico non è dei migliori. Quasi tutti i coltivatori a fini commerciali cercano una cannabis priva di semi, poiché il suo valore è molto superiore rispetto alla ganja con semi. Quindi, se trovate dei semi nella busta di ganja appena acquistata, è probabile che provengano da un esemplare ermafrodito, che di certo non gradireste nel vostro giardino. Una singola sacca pollinica femmina su una pianta è in grado di impollinare un'intera piantagione.

Cercate dunque dei semi affidabili acquistandoli da allevatori con una solida reputazione. Gli ibridi più in voga spesso vengono venduti a prezzi elevati, ma non garantiscono raccolti più abbondanti. In fondo, quasi tutte le varietà moderne sono state create usando pochi ceppi autoctoni, perfezionati tramite allevamento selettivo negli anni ‘70 e ‘80. I nuovi ibridi sono spesso semplici varianti o speciali fenotipi di antiche genetiche.

Royal Queen Seeds, ad esempio, alleva semi di cannabis da decenni e vince spesso premi durante le competizioni a tema cannabis come lo Spannabis. Una confezione di 10 semi Special Kush #1 non costa più di 30 €, offre una dose di THC pari al 17% e garantisce dei raccolti soddisfacenti.

Special Kush #1vedi Prodotto

RISPARMIARE DENARO CLONANDO ANZICHÉ ACQUISTANDO SEMI

Imparate a clonare le vostre piante. In questo modo, acquisterete nuovi semi solo per quando vorrete tentare degli esperimenti con nuove genetiche. Comprare un clone sano è più costoso rispetto ai semi, quindi vi conviene iniziare con una busta di semi di alta qualità.

Prima che le vostre piantine entrino in fase di fioritura, prelevate alcuni dei rami più piccoli e bassi, per esercitarvi nella tecnica della clonazione. Queste talee svilupperanno nuove radici più rapidamente rispetto alle porzioni prelevate dalla parte apicale. Se il vostro primo lotto di talee non riesce a crescere adeguatamente, non preoccupatevi. Per acquisire padronanza occorre molta pratica e tentare non costa nulla.

NON SPRECARE E NULLA TI VERRÀ A MANCARE

Molti coltivatori principianti raccolgono le cime, le essiccano perfettamente e poi gettano via tutti i preziosi scarti di potatura. Ricordate che la pianta di cannabis è quasi interamente utilizzabile.

Related Story

Come Utilizzare Le Foglie Residue E Gli Scarti

Le cime, ovviamente, sono la parte migliore, ma anche le “sugar leaves” che circondano il fiore sono ricche di tricomi. Potete usarle per realizzare dei concentrati. Alcuni coltivatori utilizzano le foglie più grandi e gli steli per ricavare balsami e unguenti.

RICICLARE E RIUTILIZZARE

Osservate gli oggetti che buttate nella spazzatura ogni giorno e pensate a come trasformarli in attrezzi per la coltivazione. Vi capita mai di acquistare bevande in bicchieri da asporto, con un coperchio di plastica e la cannuccia? Questi contenitori possono diventare delle perfette mini-serre per la germinazione di un seme o la radicazione di una talea.

Non volete spendere un patrimonio acquistando sostanze nutritive costose? Trasformate gli avanzi di cibo in compost. È una procedura semplice, gratuita e non a caso il compost viene chiamato “oro nero”. Con un po' di impegno e nessuna spesa extra, potrete trasformare i rifiuti organici nel miglior fertilizzante del mondo.

Usate i sali da bagno per rilassarvi? Anche le piante di cannabis li apprezzano molto. Questi minerali economici e completamente naturali, usati in modo adeguato, possono trattare le carenze di magnesio e zolfo nelle piante. Effettuando qualche ricerca più approfondita, potete trovare molti altri modi per nutrire le piante senza spendere troppo.

CONSIGLI PER RISPARMIARE DENARO QUANDO SI COLTIVA ALL'APERTO

Consigli Per Risparmiare Denaro Quando Si Coltiva All'Aperto

La coltivazione all'aperto è più economica rispetto a quella indoor, ma anche in questo caso, se non si è attenti, si rischia di spendere più del dovuto. Ecco alcuni consigli per gestire una piantagione all'aperto sana e redditizia, senza spendere una fortuna.

USARE SEMI AUTOFIORENTI SE IL CLIMA NON È IDEALE PER LE PIANTE DI CANNABIS

Coltivare all'aperto è il modo migliore per risparmiare denaro, purché il clima sia adatto allo sviluppo delle piante di cannabis. Ciò significa primavere anticipate, estati non troppo secche né troppo umide ed autunni asciutti e miti fino a metà ottobre.

Related Story

Come Eliminare L’Odore Di Cannabis

Se dalle vostre parti le condizioni climatiche sono diverse da quelle sopracitate, potete comunque coltivare ganja all'aperto. Ricordatevi però di usare semi autofiorenti e di piantarli in grossi vasi. In questo modo potrete raccogliere le cime in anticipo e spostare gli esemplari al riparo durante i periodi particolarmente piovosi, se necessario.

Semi Autofiorentivedi Semi Autofiorenti

INVESTIRE IN UN TERRICCIO DI QUALITÀ

Quasi tutto ciò che occorre per coltivare ganja all'aperto è gratuito. Il sole vi permette di azzerare i costi dell'energia elettrica, avrete un ricircolo d'aria ottimale senza dover installare ventole e gran parte dell'acqua per innaffiare le piante cadrà direttamente dal cielo. Tuttavia, il terriccio merita un discorso a parte.

Se il terreno naturale è roccioso, pieno di argilla rossa oppure arido, acquistate del terriccio di alta qualità per fornire alle vostre piante di cannabis una base adeguata su cui crescere. Evitate i terricci preconfezionati, che contengono già le sostanze nutritive essenziali, soprattutto quelli a rilascio graduale. Comportano una spesa aggiuntiva, e non potete sapere se sono adatti per le vostre piante. La soluzione migliore e più economica è creare da soli una miscela di compost.

Il terriccio ideale deve assorbire l'acqua, ma anche drenarla in modo efficiente. In caso di problemi di drenaggio, potete aggiungere dei materiali poco costosi come perlite e vermiculite.

RISPARMIARE TEMPO & DENARO COLTIVANDO NEL FIENO

Se avete la possibilità di reperire delle balle di fieno gratis o a poco prezzo, potete usarle per coltivare cannabis all'aperto. È sufficiente creare un foro in cima alla balla di fieno, inserirvi del terriccio, piantare il seme e innaffiare. Non serve scavare, poiché la balla di fieno agisce come drenante e mantiene umide le radici. Esposto al sole e all'acqua, il fieno inizierà a decomporsi e rilascerà sostanze nutritive che alimenteranno le piante.

CONSIGLI PER RISPARMIARE DENARO QUANDO SI COLTIVA INDOOR

Consigli Per Risparmiare Denaro Quando Si Coltiva Indoor

Coltivare indoor è più costoso rispetto al coltivare all'aperto—ma ciò non significa che per farlo sia necessario andare in bancarotta.

USARE SOLO L'ESSENZIALE

Preparate una lista del materiale che vi occorre e iniziate ad eliminare tutta l'attrezzatura superflua. Avete un vecchio armadio che potete trasformare in grow room? Al costo di un piccolo barattolo di vernice, potete depennare dalla lista la tenda per la coltivazione.

Siete indecisi se acquistare luci LED o al sodio ad alta pressione (HPS)? Delle luci LED di buona qualità sono leggermente più costose rispetto alle HPS, ma consumano meno elettricità, riducono la necessità di ventole di aspirazione e permettono di ottenere cime potenti.

Ecco una lista delle attrezzature indispensabili e i relativi prezzi estratti da Amazon:

  • Tenda per la coltivazione: 50–100 € (o armadio: 10 € per un barattolo di vernice bianca)
  • Luci LED da 600–1000W: 50–150 €
  • Ventola per ricircolo aria: 30 €
  • Termostato/igrometro: 7 €
  • Timer per impianto di illuminazione: 10 €
Related Story

I Migliori Semi Di Cannabis Per Coltivazioni Indoor

COLTIVARE NEL TERRENO

La coltivazione idroponica è entusiasmante, ma coltivare nel terreno è più semplice, specie per i principianti e decisamente più economico. Acquistate vasi per la germinazione a poco prezzo, vassoi di plastica per contenere le fuoriuscite di acqua ed un terriccio di buona qualità come quello consigliato per la coltivazione all'aperto.

NON ESAGERATE CON SOSTANZE NUTRITIVE E INTEGRATORI

Anche in questo caso, scegliete solo le sostanze nutritive essenziali. Sono più economiche e permettono di mantenere le piante sane dalla germinazione fino al momento del raccolto. Ignorate i prodotti reclamizzati e acquistate un integratore che supporti lo sviluppo delle foglie durante la fase vegetativa e la crescita delle cime durante la fioritura.

Per iniziare potete scegliere qualsiasi combinazione di sostanze nutritive da 20-20-20 a 20-5-10 (N-P-K). Riducete la quantità di azoto (il primo numero di questa magica equazione) durante la fioritura e proseguite con proporzioni simili a 5-10-10.

Il compost fatto in casa è economico e molto efficiente. Quasi tutti gli stimolanti della fioritura e gli ammendanti per il terreno sono costosi e inutili. Non commettete l'errore di somministrare sostanze nutritive in eccesso per supportare lo sviluppo delle cime. Rischiate di danneggiare la pianta e sprecare denaro. Fornite piccole dosi di nutrienti, a meno che non stiate coltivando una varietà con notevoli esigenze nutritive.

Acquistate un misuratore di pH e controllate che ogni concime liquido abbia un valore attorno a 6,5. Un kit per sostanze liquide dotato di fiala per i test costa solo 9 € e vi permetterà di evitare errori durante la coltivazione in terra.

APPLICATE DELLE TECNICHE DI TRAINING PER OTTENERE RESE MAGGIORI

I raggi del sole penetrano nella chioma della cannabis e distribuiscono la luce in modo omogeneo su tutta la pianta. Ciò non avviene con l'illuminazione indoor. Per ottimizzare le rese, applicate delle tecniche di training in modo che tutte le cime ottengano una luce adeguata. In base alle vostre preferenze e a quelle della pianta, potete scegliere Screen of Green (ScrOG), cimatura, sfrondatura, super-cropping, mainlining o una combinazione di queste tecniche.

Applicate Delle Tecniche Di Training Per Ottenere Rese Maggiori

In più, alcuni metodi come il super-cropping e il mainlining inducono la pianta di cannabis ad assorbire maggiori quantità di acqua e sostanze nutritive e consentono quindi di ottenere rese più abbondanti. Il training richiederà un po' di impegno da parte vostra, ma sarete ampiamente ricompensati al momento del raccolto.

ALTRE COSE NECESSARIE PER LA COLTIVAZIONE INDOOR

Altre Cose Necessarie Per La Coltivazione Indoor

Per coltivare ganja indoor non servono impianti sofisticati. Tuttavia, potreste aver bisogno di qualche attrezzatura in più, oltre a quella elencata in precedenza.

Se tutto va per il verso giusto, il peso delle cime potrebbe risultare eccessivo per la pianta. I rami potrebbero iniziare a piegarsi, fino addirittura a spezzarsi, compromettendo il raccolto finale. Per evitare questo problema, è necessario installare un sistema di supporto. I classici paletti da giardinaggio sono economici e facili da usare. Inseriteli nel vaso quando la pianta è ancora giovane, in modo da non danneggiare le radici. Poi, man mano che la pianta cresce, legate i rami al palo con una corda.

Il controllo degli odori è fondamentale per i coltivatori che desiderano mantenere segreta la propria piantagione per motivi di legalità o di privacy. Se volete filtrare l'aria per evitare che qualcuno scopra le vostre piante, dovete coltivare in una grow room a tenuta stagna e poi installare un filtro a carbone, dei condotti e una ventola di aspirazione. Questa attrezzatura è spesso costosa, tuttavia è possibile realizzare un filtro fai-da-te utilizzando il carbone attivo per acquari e tubature e ventole venduti nei negozi di bricolage per ridurre al minimo la spesa.

RISPARMIATE DENARO SULLA VOSTRA PROSSIMA COLTIVAZIONE DI CANNABIS

Con un po' di accortezza e pianificazione, potrete coltivare ganja indoor e all'aperto anche con un budget limitato. Visitate diversi negozi per trovare le migliori offerte di semi di cannabis, terriccio, lampade da coltivazione e altre attrezzature essenziali e cercate dei modi per riutilizzare il materiale già a vostra disposizione. Risparmierete una notevole somma di denaro, considerando quella che avreste speso per acquistare ganja prima di decidere di coltivarla da soli.

Laura

Scritto da: Sherry
Redattrice ospite con cui spesso collaboriamo, Sherry vive nel cuore selvaggio della East Coast americana. Risiede nella fattoria di famiglia, dove con il tempo ha sviluppato un profondo rispetto per la Cannabis, riuscendo a dominarne ed affinarne la coltivazione.

Scopri i nostri scrittori

Read more about
Growing Seedshop
Cerca nelle categorie
o
Cerca