Blog
Kanna
4 min

È Consigliabile Combinare La Kanna Con Marijuana o CBD?

4 min
Products Smartshop

Cannabis e CBD sono due popolari sostanze molto apprezzate. La kanna è la nuova arrivata: una sostanza psicoattiva di origine vegetale la cui popolarità sta rapidamente crescendo. Diamo un'occhiata a cosa succede quando uniscono le loro forze.

Kanna, marijuana e CBD: un trio celestiale. Sebbene esistano alcune somiglianze negli effetti di queste tre sostanze, ciascuna offre benefici unici. Ma agiscono meglio da sole o insieme?

Tutti sappiamo che la cannabis contiene il CBD. D'altronde è un cannabinoide, una molecola con proprietà a sé stanti. L'incognita qui è la kanna, una pianta psicoattiva ampiamente usata, ma molto meno conosciuta. Nonostante il suo nome, la kanna non ha nulla a che vedere con la cannabis. Molte delle persone che usano entrambe le sostanze separatamente potrebbero chiedersi se sia una buona idea combinarle. Ebbene, se ve lo state chiedendo, ecco le risposte che cercavate!

CBD, CANNABIS E KANNA: I LORO PRO, CONTRO ED EFFETTI

Ognuna di queste straordinarie sostanze mostra un profilo ed una personalità a sé stanti. Ecco una rapida panoramica dei loro effetti e delle loro possibili combinazioni.

CANNABIS

Cominciamo con la buona e vecchia ganja. La voce principale del nostro trio è la marijuana, una pianta che occupa un posto speciale nei cuori, nelle menti e nei polmoni di milioni di persone in tutto il mondo. Infatti, la cannabis è stata usata in numerose culture per migliaia di anni. I suoi effetti variano da varietà a varietà ed hanno un valore sia ricreativo che terapeutico.

Il principale composto psicoattivo della cannabis è il THC, sebbene contenga anche una miriade di altri cannabinoidi, come CBD, CBG, CBN e THCV. Le loro proprietà combinate, insieme a quelle degli altri composti, producono il cosiddetto effetto entourage, il che significa che agiscono in modo sinergico per produrre un'esperienza unica ed olistica.

NOTIZIA CORRELATA
È Sicuro Mescolare Ganja E Funghi Allucinogeni?

Combinare la ganja con i funghi allucinogeni è come osservare due onde che si uniscono: le vette possono diventare più alte, le depressioni...

Questa loro azione congiunta comporta una maggiore percezione sensoriale, sensazioni di benessere ed un forte bisogno di mangiare l'equivalente in snack del proprio peso corporeo (fenomeno conosciuto come “fame chimica”). Alcuni di questi effetti sono associati maggiormente a determinate sottospecie di cannabis. Ad esempio, le varietà sativa sono più propense a provocare effetti energizzanti e creativi, mentre le indica tendono a ridurre lo stress e a rilassare, fino al punto di “inchiodare al divano”. La cannabis può anche agire come antidolorifico e rilassante muscolare, riducendo nausea e infiammazioni.

Se da una parte la marijuana può aiutare contro l'ansia, dall'altra può causare attacchi di paranoia. L'erba può anche distruggere la vostra motivazione, risultando controproducente se state cercando di essere produttivi. Ancora una volta, gli effetti dipendono in gran parte dal tipo di varietà che viene usata, dalla vostra fisiologia generale e dal vostro umore.

CBD

CBD

Il CBD è un po' come una di quelle sorelline brave in tutto: fastidiosamente intelligente, ma ancora considerata una delle ragazze più popolari del gruppo. Nonostante sia presente nella cannabis, il CBD viene spesso estratto nella sua forma isolata. Non è psicotropo e non sballa, caratteristica che, a seconda delle vostre esigenze, può essere un pro o un contro. Il CBD ha anche proprietà calmanti che possono mitigare gli effetti del THC, determinando un maggiore rilassamento e meno rischi di vivere esperienze paranoiche.

Oltre agli obiettivi a cui puntano i normali consumatori di cannabis, il CBD offre una miriade di altri benefici. I ricercatori hanno anche scoperto le sue potenziali proprietà antinfiammatorie, antibatteriche ed antiossidanti. Ha anche dimostrato di essere efficace nel trattamento di diversi disturbi, di ridurre l'ansia, di lenire i dolori, di risollevare l'umore e di migliorare la qualità del sonno. Come risultato di questi suoi diversi benefici naturali, il CBD continua a guadagnare terreno come integratore sempre più ricercato.

Il CBD è inoltre legale nella maggior parte dell'Europa e degli Stati Uniti. Non esistono prove che dimostrino che il suo uso possa creare dipendenza. Anzi, alcuni studi hanno dimostrato la sua efficacia come potenziale trattamento contro le dipendenze[1] da altre droghe e farmaci, inclusi gli oppiacei. Ad essere onesti, questo versatile cannabinoide ha pochissimi aspetti negativi, uno dei principali motivi della sua crescente popolarità.

CBDSHOPvedi pRODOTTI AL CBD

KANNA

Kanna

La kanna è invece comparsa da relativamente poco tempo, almeno in occidente. Si tratta di un estratto di Sceletium tortuosum, una pianta succulenta originaria del Sudafrica. La kanna è stata usata per centinaia di anni come pianta sacra dalle culture indigene di queste regioni. Più di recente, è diventata popolare anche al di fuori dell'Africa come integratore efficace nel migliorare l'umore e nel ridurre lo stress. A dosi più elevate provoca una lieve euforia e può persino aumentare le prestazioni cognitive.

La kanna può essere masticata, sniffata o fumata, oppure assunta sotto forma di tè, tinture o capsule. Contiene alcaloidi che agiscono come inibitori della ricaptazione della serotonina, aumentando i livelli di questo neurotrasmettitore che induce euforia nel nostro cervello. È anche un inibitore dell'enzima PDE4. Gli inibitori della PDE4 sono noti per aumentare la funzione cognitiva, compreso il miglioramento della memoria a lungo termine. Promuovono anche lo stato di veglia ed hanno proprietà neuroprotettive ed antinfiammatorie.

Nonostante sia considerata una sostanza che non crea dipendenza e con pochi effetti collaterali, la kanna può provocare vertigini, lievi mal di testa e insonnia quando viene assunta a dosi più elevate, ma può anche aumentare temporaneamente la pressione sanguigna. Può inoltre essere pericolosa quando viene assunta con farmaci che aumentano sensibilmente le concentrazioni di serotonina. Ciò include gli antidepressivi come gli SSRI e gli I-MAO, nonché alcune droghe ricreative come l'MDMA. Se fate uso regolare di farmaci, consultate il vostro medico.

Detto questo, torniamo alla nostra domanda principale: cosa succede quando combiniamo la kanna con marijuana e CBD?

COMBINARE LA KANNA CON CANNABIS O CBD

Combinare La Kanna Con Cannabis O CBD

Possiamo quindi assumere la kanna insieme alla marijuana o al CBD? La risposta è “sì”. È consigliabile combinare la kanna con la marijuana o il CBD? La risposta è “dipende da voi”. Ecco alcune informazioni che potrebbero venirvi utili per prendere una decisione.

Assumere la kanna con la marijuana può risollevare il vostro umore. L'erba può inoltre aumentare i lievi disturbi visivi che alcune persone sperimentano dopo aver assunto la kanna, portando ad un'esperienza complessivamente più psichedelica. Poiché la kanna tende a rilassare, può aiutare a smorzare gli eventuali attacchi d'ansia indotti dalla cannabis. Questo effetto rilassante verrà ulteriormente potenziato dal CBD. Tuttavia, la kanna è anche un lieve stimolante e la sua combinazione con il CBD dovrebbe aiutarvi a non sentirvi troppo assonnati. Potreste invece sentirvi più energici, coi piedi per terra e serenamente concentrati.

Ci teniamo comunque a sottolineare che quando la kanna viene combinata con la marijuana o il CBD bisogna essere molto prudenti con i dosaggi (almeno all'inizio). È probabile che l'associazione potenzi gli effetti di entrambe, per cui vi consigliamo di prenderne meno di quanto non fareste assumendole separatamente. Inoltre, fate molta attenzione ai vostri metodi d'assunzione. Se state fumando erba e ingerite kanna per via orale, darete un po' più di vantaggio alla kanna. Se invece mescolate una tintura di kanna con una soluzione liquida di CBD, la loro combinazione potrebbe essere una buona idea.

IL VERDETTO: UN POSSIBILE SUPERGRUPPO

Il Verdetto: Un Possibile Supergruppo

Kanna, cannabis e CBD sono tutte superstar a sé stanti. Insieme possono creare nuove esperienze con risultati finali ancora più efficaci. Tuttavia, come con la musica, dipende tutto dai vostri gusti personali. Se decidete di provare la kanna con l'erba o il CBD, iniziate con piccole dosi e da lì regolatevi di conseguenza. Ci auguriamo che questa collaborazione vi risulti positiva e se avete ancora qualche dubbio, non sentitevi obbligati a farlo. Attenersi ai grandi classici è sempre una valida opzione.

Cassie S.

Scritto da: Cassie S.
Cassie è una scrittrice con un background in politiche sociali. Crede nella riduzione del danno, nel porre fine ai pregiudizi e nelle pratiche basate sull'evidenza. Questo vale per le sostanze psicoattive e per la vita in generale.

Scopri i nostri scrittori
Dichiarazione Di Non Responsabilità:
Non stiamo facendo affermazioni mediche. Questo articolo è stato scritto solamente per scopi informativi ed è basato su ricerche pubblicate da fonti esterne.

Fonti Esterne:
  1. Unique treatment potential of cannabidiol for the prevention of relapse to drug use: preclinical proof of principle - https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC6098033/

Read more about
Products Smartshop
Cerca nelle categorie
o
Cerca