Blog
Coltivare Il Vostro Cactus Di Mescalina
6 min

Come Coltivare Il Vostro Cactus Di Mescalina A Partire Dai Semi

6 min
Products Smartshop

La mescalina è uno psichedelico naturale prodotto da diversi tipi di cactus, fra cui peyote, San Pedro e “torcia peruviana”. Questi cactus sono abbastanza facili da coltivare, anche se non avete molta esperienza di giardinaggio. Richiedono però molta pazienza.

I cactus, in generale, sono piante resistenti e una volta radicate possono prosperare nelle più rudi condizioni, ma crescono con lentezza. Se avete intenzione di sacrificare un cactus intero per un singolo trip, potreste tagliarlo quando ha un anno. Ma un piano migliore è quello di lasciarli crescere per alcuni anni fino a che raggiungono una taglia considerevole, in modo da potervi godere il frutto del vostro lavoro più e più volte, senza uccidere la vostra pianta.

Seguite questa semplice guida per apprendere come coltivare il vostro cactus di mescalina a partire dai semi. Vi condurremo passo per passo, dalla scelta del terreno adatto a come prendervi cura dei vostri cactus in ogni fase della loro vita.

MATERIALI ED ATTREZZATURE

  • Semi di cactus di mescalina
  • Terreno di coltura
  • Sabbia o vermiculite
  • Vasi d'argilla
  • Cotone idrofilo
  • Vaschetta per l'acqua
  • Involucro o cassetta di plastica con coperchio trasparente
  • Garza alimentare
  • Rocce da acquario
  • Forchetta di plastica
  • Pinzette

Cactus Da Mescalinavedi CACTUS DA MESCALINA

SCEGLIERE IL TERRENO DI COLTURA ADATTO

Scegliere Il Terreno Di Coltura Adatto

Il terriccio per cactus premiscelato si trova facilmente ed è molto economico. È un buon punto di partenza. Se invece volete prepararlo voi stessi, usate una semplice miscela con metà perlite e metà compost. Fra l'uno e l'altra apporteranno la combinazione di drenaggio ed aerazione necessaria alle cactacee.

Fintanto che utilizzate un compost di buona qualità non occorrerà che sterilizziate la vostra miscela. La sterilizzazione impiega il calore e/o un fungicida per purificare il terreno, uccidendo però anche la maggior parte, se non tutti, i batteri e gli altri microrganismi benefici che diversamente sarebbero di supporto al sistema di radici dei vostri cactus. Mantenere il vostro sostrato ben aerato e ben drenato dovrebbe eliminare ogni problema come putrefazione e muffa, risultando tanto efficace quanto la sterilizzazione del terreno.

Quando scegliete il medium di coltura (terreno o sostrato), c'è un elemento di grande importanza da prendere in considerazione: preferite massimizzare la crescita del cactus, o la produzione di mescalina? La mescalina è un alcaloide che determinati tipi di cactacee producono in risposta allo stress. Lo stress può provenire da diverse fonti, ed una di queste è un suolo non adatto. Per tale ragione, il tipo di sostrato che sceglierete può decidere se farete crescere dei cactus mescalinici grandi e belli, di forma perfetta, o dei cactus più potenti ma esteticamente meno attraenti.

In ogni caso, a questo stadio il terreno deve essere sufficientemente buono perché i semi vi possano germinare, e possa supportare il cactus in fase di sviluppo. È meglio usare ora un medium specialmente concepito per una crescita ottimale, ed esercitare lo stress dopo che le giovani piante si saranno consolidate.

RIEMPITE I VASI CON IL TERRENO DI COLTURA

Riempite I Vasi Con Il Terreno Di Coltura

Scegliete dei vasi d'argilla poco profondi, possibilmente dotati di fori per il drenaggio. Questo tipo di materiale è poroso e permette un rapido drenaggio del terreno, evitando che esso marcisca. Coprite i fori del vaso con un pochino di cotone idrofilo. Stirate verso l'alto delle fibre di cotone, a formare delle sorte di stoppini. Facendo attingere l'acqua dal fondo del vaso riducete il rischio di innaffiare in maniera eccessiva, o di far scorrere via i minuti semi di cactus.

Riempite i vasi fino a un po' più della metà con il terreno di coltura. Pressate delicatamente per compattare leggermente il terreno, quanto basta perché non si smuova quando spostate il vaso. Non comprimete eccessivamente il suolo.

PIANTATE I SEMI DEI CACTUS DI MESCALINA

Piantate I Semi Dei Cactus Di Mescalina

Spargete delicatamente i semi sulla superficie del terreno. Se non avete tanti semi, piantateli singolarmente distanziandoli di circa 4–5 cm. Non spingeteli a fondo nel terreno. Se lo fate, i piccolissimi semi di cactus non avranno abbastanza energia per emergere in superficie. Cospargete sulla superficie un pochino di sabbia o vermiculite, appena quanto basta per coprirli.

Piazzate i vasi in una vaschetta in cui avrete versato un poco d'acqua. Lasciate che l'acqua si propaghi dal fondo, fino a che la superficie apparirà leggermente umida. Rimuovete allora immediatamente i vasi dalla vaschetta e lasciate che si compia il drenaggio.

CREATE UN AMBIENTE DI COLTURA SIMILE AD UNA SERRA

I semi di cactus di mescalina germinano meglio in ambiente caldo e umido. Potete crearlo sia coprendo i singoli vasi con un telo di plastica, o mettendo tutti i vasi in un ampio contenitore con il coperchio trasparente. Una volta coperti piazzateli presso una finestra da cui entra il sole, dove essi possano assorbire calore e luce in abbondanza. È necessaria la luce diretta per alcune ore al giorno; il resto del tempo dovrebbe essere indiretta o schermata.

Mantenete i vasi umidi, ma non bagnati. Se state usando un grande contenitore, riempitene il fondo con circa mezzo centimetro di acqua tiepida. Acqua fredda o molto calda potrebbe uccidere i semi che stanno germinando. Aprite il contenitore una volta al giorno per lasciar entrare dell'aria fresca. Mentre è aperto, asciugate la condensa dal coperchio.

Se invece avete ricoperto i vasi con della plastica, rimetteteli nella vaschetta con l'acqua quando il terreno comincia ad apparire asciutto. Potete anche rimuovere l'involucro di plastica e spruzzare leggermente d'acqua dall'alto. Somministrare acqua dal fondo darà comunque come risultato delle radici più forti.

Create Un Ambiente Di Coltura Simile Ad Una Serra

Fate attenzione in questa fase a non dare mai acqua in eccesso, o a non lasciare che il terreno si secchi completamente.

ASPETTATE CHE COMPAIANO I GERMOGLIETTI

Aspettate Che Compaiano I Germoglietti

Dopo circa due settimane, dei germoglietti cominceranno ad emergere dal terreno. Potreste dover guardare più da vicino per vedere i piccoli globi verde chiaro.

Lasciate che i germogli si sviluppino per una o due settimane. Una volta che saranno pienamente consolidati, sostituite la copertura di plastica con un sottile strato di garza alimentare per permettere una miglior circolazione dell'aria. Applicate sulla superficie del terreno un fine strato di ghiaia da acquario, per trattenere l'umidità. Continuate a somministrare acqua dal fondo dei vasi.

In questa fase i baby cactus di mescalina sono molto sensibili alla luce. Se sono in buona salute, dovrebbero apparire di colore verde scuro. Tenderanno al giallo se non stanno ricevendo luce del sole a sufficienza. Troppa luce, invece, li farà diventare rossi o bruni. Modificate l'illuminazione in modo necessario a mantenerli sani.

NOTIZIA CORRELATA
Come Coltivare I Cactus Dalle Talee

Se vuoi coltivare cactus da mescalina puoi farlo dal seme ma il modo più comune (e più veloce) è di propagarli da talee.

TRAPIANTATELI DOPO ALMENO CINQUE MESI DI CRESCITA

Occorreranno ai germogli mescalinici altri cinque mesi per raggiungere uno stadio in cui li si può trapiantare senza rischi nei loro vasi individuali. Adoperate una forchetta di plastica per separare delicatamente le radici, e apritele bene prima di fare il trapianto.

Raggruppate alcuni piccoli vasi e riempiteli parzialmente di terreno di coltura. Adoperate le pinzette per piazzare delicatamente ogni piantina di cactus nel suo vaso individuale. Mantenete dritta la piantina con le pinzette, ed aggiungete dell'altro medium fino a che sarà salda. Innaffiate dall'alto con moderazione, ed aggiungete ghiaia sulla superficie del terreno per trattenere l'umidità.

Trapiantateli Dopo Almeno Cinque Mesi Di Crescita

Il giovane cactus mescalinico può ora essere posizionato su un davanzale assolato, fino a quando crescerà troppo per il suo nuovo vaso. Innaffiate con parsimonia quando il vaso vi sembra troppo leggero. Non è più necessario dare acqua dal fondo; versate sempre l'acqua sul terreno circostante il cactus, piuttosto che versarla direttamente sulla sommità della pianta.

Se vivete in una regione in cui i cactus possono venir coltivati all'aperto lungo tutto il corso dell'anno, potete anche trapiantarli in un punto adatto del vostro cortile o giardino.

COME PRENDERSI CURA DEI CACTUS DI MESCALINA

Come Prendersi Cura Dei Cactus Di Mescalina

I cactus di mescalina sono piante resistenti capaci di sopportare molta negligenza, ma richiedono comunque un moderato livello di attenzione e cure. Ecco alcune cose che potete fare per proteggere la loro salute.

PROCURATE UN'ILLUMINAZIONE ADEGUATA

Una volta che le vostre piantine saranno cresciute e diventate dei trapianti pienamente consolidati, fornite loro almeno quattro ore di luce solare intensa ma indiretta. I cactus mescalinici possono però restare scottati se posti sotto troppe ore di luce solare diretta. Se notate delle macchie scure o scolorite, spostateli all'ombra.

Se li coltivate all'aperto, piantateli in un'area riparata dove nel corso della giornata possano ricevere sia ombra che luce solare. Tenerli in vasi è una buona idea, così da poterli muovere agevolmente da un punto all'altro a seconda delle condizioni del tempo ed altri fattori.

NUTRIENTI ED ACQUA SECONDO I LORO BISOGNI

Le cactacee non hanno bisogno di altrettanta acqua che gran parte delle altre piante, ma gliene occorre comunque un po'. Date loro acqua quando in superficie il terreno appare asciutto e sentite che il vaso è leggero. Di solito questo accade un paio di volte alla settimana. Potrebbero aver necessità di acqua in più durante periodi di eccezionale calore o siccità.

La materia biologica del compost che avete usato durante le fasi di germinazione e semenzale dovrebbe essere stata sufficiente per sostentare il cactus nel suo stadio di sviluppo, ma le piante adulte avranno di tanto in tanto bisogno di essere alimentate. Scegliete un fertilizzante a basso contenuto di azoto, perché può facilmente bruciare i cactus; va bene una composizione 7-40-6 o 1-7-6. Potete aggiungerne una piccola quantità alla loro somministrazione d'acqua una volta alla settimana o ogni due settimane, oppure mescolarne una quantità maggiore alla superficie del suolo una volta ogni 4–6 settimane. Fate attenzione a non sovralimentarli.

Le cactacee vanno in letargo nella stagione fredda, e occorre loro solo una minima parte dei nutrienti e dell'acqua di cui hanno bisogno durante la stagione calda di crescita. Se avete intenzione di trapiantare i vostri cactus, dovreste lasciarli all'asciutto per due settimane prima e dopo il trasferimento.

NOTIZIA CORRELATA
Coltivare un Cactus: Errori Più Comuni e Loro Soluzioni

C'è un intero mondo spirituale che aspetta di essere esplorato. Almeno da coloro che sono riusciti a coltivare una torcia peruviana o un...

TENETE I VOSTRI CACTUS AL CALDO

I cactus mescalinici amano un ambiente caldo. Durante il giorno dovrebbero stare a 20ºC, o più, per rimanere attivi, ma crescono più in fretta quando le temperature si situano attorno ai 25–35ºC nel corso della giornata. Di notte, le temperature non dovrebbero scendere sotto i 15ºC durante la stagione della crescita.

PRENDERSI CURA DEI CACTUS MESCALINICI DURANTE L'INVERNO

Quando le temperature scendono, cala anche l'attività del cactus, fino a che va in letargo e non occorre tanta acqua o nutrienti quanto durante la stagione della crescita. A meno che viviate in una regione temperata, portate all'interno le piante che stavano all'aperto, per non farle gelare. Se disponete di un'area luminosa e soleggiata nella quale possano vivere durante l'inverno, potrebbero anche continuare a crescere ad un ritmo molto rallentato.

Innaffiateli quando sentite che il terreno è asciutto, ma limitate la quantità d'acqua. Se vedete che cominciano a raggrinzirsi, dategliene loro un po' di più. Innaffiarli eccessivamente in questa fase può farli marcire, quindi peccate per difetto piuttosto che per eccesso.

COLTIVARE CACTUS DI MESCALINA A PARTIRE DAI SEMI – CONCLUSIONI

Coltivare Cactus Di Mescalina A Partire Dai Semi – Conclusioni

Coltivare cactus di mescalina a partire dai semi è un'attività semplice e gratificante, che chiunque può realizzare se ha gli strumenti e la pazienza. Non è difficile, ma richiede tempo. Una volta che avete sottomano un insieme di baby cactus, sperimentate con differenti tipi di terreno, nutrienti, ed altre variabili, per vedere quale impatto hanno sulla potenza generale e sull'effetto quando sarà finalmente giunto il momento del raccolto. Potrebbe richiedere anni, ma potreste riuscire ad apprendere come modulare finemente le proprietà psichedeliche della vostra mescalina fatta in casa, per un trip perfetto!

Laura

Scritto da: Sherry
Redattrice ospite con cui spesso collaboriamo, Sherry vive nel cuore selvaggio della East Coast americana. Risiede nella fattoria di famiglia, dove con il tempo ha sviluppato un profondo rispetto per la Cannabis, riuscendo a dominarne ed affinarne la coltivazione.

Scopri i nostri scrittori

Read more about
Products Smartshop
Cerca nelle categorie
o
Cerca