Blog
Quali Sono I Benefici Dei Diversi Cannabinoidi?
4 min

Quali Sono I Benefici Dei Diversi Cannabinoidi?

4 min
Facts News

La cannabis è un tesoro di composti attivi, ognuno dei quali può avere particolari effetti benefici. In questo articolo elenchiamo i benefici di alcuni dei principali cannabinoidi presenti nella cannabis.

Ultimamente, i cannabinoidi hanno attirato molta attenzione da parte dei media. In questo articolo diamo uno sguardo veloce ad alcuni dei cannabinoidi più importanti che si trovano nella cannabis ed elenchiamo i loro effetti benefici.

Che Cosa Sono I Cannabinoidi?

I cannabinoidi sono un gruppo di sostanze chimiche che agiscono su particolari recettori nell’organismo di molti animali. Ci sono due tipi principali di cannabinoidi: i fitocannabinoidi, che si trovano in piante come la cannabis, e gli endocannabinoidi che sono naturalmente prodotti dal sistema endocannabinoide di esseri umani e altri mammiferi.

La pianta di cannabis contiene oltre 400 diversi composti chimici attivi, e almeno 80 di questi sono fitocannabinoidi. Quando vengono introdotti nel corpo umano, questi cannabinoidi possono interagire con il nostro sistema endocannabinoide, detto anche ECS.

Storia correlata

Che Cosa È il Sistema Endocannabinoide?

Questo sistema consiste principalmente in due tipi di recettori dei cannabinoidi: CB1 e CB2. L’ECS svolge un ruolo chiave in un'ampia varietà di processi biochimici, tra cui la memoria, l'appetito, il sonno, le emozioni, lo stress e molto altro ancora. Il sistema endocannabinoide può anche produrre endocannabinoidi, come l’anandamide e il 2-AG (o 2-arachidonoilglicerolo).

Una volta entrati nel corpo e legati ai recettori del sistema endocannabinoide, i fitocannabinoidi della cannabis possono produrre un'ampia varietà di effetti. Probabilmente il più noto è l'euforia psicoattiva prodotta dal THC e associata al fumo o all’ingestione di cannabis.

Types Of Cannabis Receptors

I cannabinoidi possono però produrre molti altri effetti. Di seguito è riportato un elenco di alcuni dei cannabinoidi più comuni contenuti nella cannabis e alcune informazioni su come possono agire sul nostro corpo.

Quali Sono Gli Effetti Dei Diversi Cannabinoidi?

Quali Sono Gli Effetti Dei Diversi Cannabinoidi?

Thc

Il THC è il principale composto psicoattivo presente nella cannabis. È noto che produce una forte euforia o "sballo", ma la ricerca suggerisce che può anche avere un gran numero di effetti benefici.

Secondo uno studie[1] del 2015 pubblicato da ricercatori brasiliani, il THC può interferire con la memoria della paura contestuale, e potenzialmente contribuire ad alleviare alcuni dei sintomi associati a condizioni come il disturbo post traumatico da stress.

Secondo un articolo[2] della US National Academic Press, il THC può anche aiutare a mascherare i segnali di dolore inviati al cervello e inibire temporaneamente il dolore in un gran numero di condizioni, dall'artrite fino a specifiche lesioni traumatiche.

Thca

THCA

Il THCA, o acido tetraidrocannabinolico, è un cannabinoide acido con una struttura molto simile a quella del THC. Può però avere effetti molto diversi. Prima di tutto, il THCA non è psicoattivo. Ciò significa che non produce il classico “sballo” associato alla cannabis.

In secondo luogo, il THCA si trova effettivamente in concentrazioni più elevate nella cannabis viva. Quando la cannabis viene raccolta ed essiccata, il THCA inizia lentamente a convertirsi in THC. Proprio come gli altri cannabinoidi in questa lista, THCA ha una vasta gamma di benefici.

Una ricerca[3] pubblicata sul Biological and Pharmaceutical Bulletin mostra che il THCA, come il THC, ha potenti effetti anti-infiammatori.

Uno studio[4] pubblicato sulla rivista Phytomedicine nel 2012 dimostra che il THCA ha anche dei particolari effetti neuroprotettivi. Lo studio suggerisce che questi effetti possono aiutare a proteggere le cellule cerebrali dal danno neurodegenerativo derivato da alcune condizioni specifiche.

Nel 2013, uno studio effettuato di un gruppo di ricercatori italiani e pubblicato sul British Journal of Pharmacology ha scoperto che il THCA può anche rallentare la diffusione di cellule maligne, come quelle di alcuni tumori (ad esempio quelli alla prostata).

Thcv

La tetraidrocannabivarina è un altro cannabinoide che si trova spesso nella cannabis. È simile alla struttura del THC, con poche e minori differenze, ma produce effetti diversi e non è psicoattiva. La THCV vanta una serie molto promettente di effetti benefici:

Uno studio[5] del 2013 pubblicato sulla rivista Nutrition and Diabetes ha rilevato che la THCV può aiutare a ridurre l'intolleranza al glucosio e aumentare l'attività dell'insulina in un modello di obesità nei topi. Gli autori hanno concluso che la THCV potrebbe costituire un nuovo potenziale trattamento per l'intolleranza al glucosio legata all'obesità.

Alcune fonti sostengono che la THCV può aiutare a sopprimere l'appetito e quindi può a promuovere la perdita di peso. Secondo la dottoressa Bonnie Goldstein, direttore medico di Canna-Centers[6] , la THCV può bloccare i recettori CB1 nel cervello e quindi favorire la perdita di peso, abbassare i livelli di grasso corporeo e aumentare il dispendio energetico. Alcune fonti affermano inoltre che la THCV può aiutare a ridurre gli effetti psicoattivi del THC.

Cbd

CBD

Il CBD è di gran lunga uno dei composti più noti nella cannabis. Un sacco di nuove ricerche sono state dedicate alla comprensione del CBD e dei suoi numerosi effetti terapeutici. Come la THCV, il CBD è un composto non psicoattivo, e sembra essere in grado di ridurre gli effetti psicoattivi del THC.

Secondo un ampio numero di ricerche [7], il nostro organismo può trarre beneficio dal CBD in vari modi. Ad esempio, il CBD attenua gli effetti collaterali indesiderati provocati dal THC, come la paranoia.

Il CBD sembra anche generare influssi positivi su persone affette da tensione o fobia sociale. Uno studio condotto nel 2011[8] da scienziati della Università di Sao Paolo, in Brasile, dimostra che il CBD può ridurre i sintomi simili al panico nei soggetti ipersensibili.

Cbg

Il CBG è un composto non psicoattivo della cannabis. Anche se viene trovato solo in tracce nella maggior parte dei moderni ceppi di cannabis, sembra avere una serie di effetti benefici.

A quanto pare, il CBG stimola la secrezione di anandamide, definita anche la “molecola della beatitudine” prodotta autonomamente dal corpo umano, pertanto potrebbe influire positivamente sull'umore.

Nel 2015, alcuni ricercatori della Università di Madrid[9] sono giunti alla conclusione che il CBG potrebbe svolgere un ruolo protettivo sul sistema nervoso.

Cbn

CBN

Il cannabinolo è un altro composto non psicoattivo presente nella cannabis e caratterizzato da un'ampia varietà di effetti benefici.

Secondo gli Steep Hill Labs[10], il CBN racchiude proprietà estremamente rilassanti. Secondo il laboratorio, 5mg di CBN rappresentano una dose efficace e potente per chi desidera trascorrere una tranquilla notte di riposo.

Uno studio[11] del 2012 condotto da ricercatori dell'Università di Reading ha scoperto che il CBN è un forte stimolante dell'appetito. Lo studio, condotto sui topi, ha rilevato che il CBN aumentava l'appetito, mentre il CBD, ha esercitato l'effetto opposto.

Cbc

CBC, o cannabicromene, non è stato studiato quanto gli altri cannabinoidi che si trovano in questa lista. Tuttavia, la ricerca finora disponibile su questo cannabinoide mostra che il CBC potrebbe avere una serie di effetti benefici.

Uno studio[12] pubblicato nel 2013 ha dimostrato che il CBC migliora la funzione delle cellule progenitrici del gambo neurale. Queste cellule sono auto-rinnovanti e multifunzionali, e hanno la capacità di svilupparsi in altri tipi di cellule. Questa caratteristica le rende fondamentali per lo sviluppo e il recupero del cervello. Lo studio suggerisce che, aiutando queste cellule a funzionare bene, il CBC potrebbe aiutare a proteggere dalle malattie neurodegenerative.

Cbda

CBDA

Il CBDA è la forma acida del CBD. Come il THCA, si trova nella cannabis grezza e viva, non ancora essiccata. Ha una serie di effetti benefici.

Uno studio[13] del 2008 pubblicato su Drug Metabolism and Disposition ha dimostrato che il CBDA possiede forti proprietà anti-infiammatorie.

Un’altra ricerca[14] ha dimostrato che il CBDA può avere effetti anti-proliferativi e, secondo un articolo apparso sul British Journal of Pharmacology, risulta essere anche antiemetico.

Cbl

Il cannabiciclolo è un altro cannabinoide contenuto nella cannabis e poco studiato. È noto che nasce come sottoprodotto della degradazione del CBC, e quindi si trova solitamente nella cannabis affinata a lungo. Pochi studi hanno esaminato il CBL finora, e quindi sono necessarie ulteriori ricerche per iniziare davvero a capire questo cannabinoide e come funziona.

Comprendere L'effetto Entourage

Sebbene la comprensione dei benefici dei singoli cannabinoidi sia importante, non riesce a dipingere un quadro completo sui motivi per i quali la cannabis potrebbe essere un'erba così benefica. Raphael Mechoulam, ricercatore sulla cannabis molto stimato, ha suggerito da molto tempo che la chiave per capire la cannabis e il suo funzionamento risiede nel modo in cui tutti i cannabinoidi, e le altre sostanze chimiche della pianta, si combinano fra loro e lavorano insieme.

Steven Voser

Scritto da: Steven Voser
Steven Voser è un giornalista internazionale freelance, nominato per un Emmy Award, e dotato di grande esperienza. Grazie alla sua passione per tutto ciò che riguarda la cannabis, dedica attualmente molto del suo tempo ad esplorare il mondo dell'erba.

Scopri i nostri scrittori
Dichiarazione Di Non Responsabilità:
Non stiamo facendo affermazioni mediche. Questo articolo è stato scritto solamente per scopi informativi ed è basato su ricerche pubblicate da fonti esterne.


Read more about
Facts News
Cerca nelle categorie
o
Cerca