Blog
Kief: Derivato Della Cannabis
6 min

Kief: Cosa Fare Con Questo Derivato Della Cannabis

6 min
Notizie Stile Di Vita

Avete trovato un deposito di kief sul fondo del vostro grinder? È il vostro giorno fortunato. Continuate a leggere per scoprire 6 fantastici modi di impiegare il kief della cannabis.

Gli intenditori della cannabis adorano il kief, e per delle ottime ragioni. Questo aromatico e potente estratto, costituito dai tricomi della cannabis, non soltanto regala uno sballo meraviglioso, ma è anche l'elemento base dell'hashish, uno dei più antichi concentrati di cannabis che esistano al mondo.

Ma cosa potete fare con il kief che si è depositato sul fondo del vostro grinder? Continuate a leggere per scoprirlo.

6 Modi per Sfruttare al Massimo il Vostro Kief

È facile etichettare il kief come un semplice sottoprodotto della cannabis, ma è molto più di questo. Continuate la lettura per scoprire 6 semplici e pratici modi per sfruttare al massimo il vostro kief.

1. Gustatevi un Caffè al Kief

Caffè al Kief

Volete una scossa in più rispetto a quella che vi può dare una tazza di caffè ordinario? Provate a mischiare del buon kief con i grani di caffè per avere una spinta d'energia extra.

La chiave per combinare correttamente kief e caffè comincia con la decarbossilazione. Se non avete familiarità con questo processo, non angosciatevi: si tratta semplicemente di riscaldare il vostro kief nel forno per breve tempo, al fine di attivare i suoi cannabinoidi. Troverete istruzioni più dettagliate su come decarbossilare il kief più avanti in quest'articolo.

Una volta decarbossilato il kief, vi raccomandiamo di lasciarlo macerare nel latte a fuoco basso per almeno 1–2 ore e, successivamente, mischiare il latte al vostro caffè. Il grasso del latte aiuterà a trasportare i composti attivi presenti nel kief, visto che il THC e gran parte degli altri composti della cannabis non sono solubili nell'acqua.

Articolo correlato

Combinare La Cannabis Ed Il Caffè: Da Dove Bisogna Cominciare?

Se desiderate un'estrazione più ricca ed avete a disposizione una macchinetta espresso, potete semplicemente aggiungere kief sul fondo del filtro prima di ricoprirlo col caffè macinato. L'estrazione “espresso” è davvero unica, in quanto estrae dal caffè macinato dei ricchi oli aromatici, che scorrono attraverso il kief e agiscono come perfetti vettori per cannabinoidi e terpeni.

Nota: Non limitatevi a mischiare il kief in una tazzina di caffè già pronto. Tutto ciò che otterrete sarà di ritrovarvi con granulosi frammenti di kief incastrati fra i denti.

2. Cospargerlo per Fare un Moonrock

Moonrock

L'incredibile fascino dei moonrock deriva proprio dallo strato di cristalli di cui sono ricoperti. Spolverando i cristalli del vostro grinder sopra ad una cima precedentemente glassata con un po' di rosin darete forma ad un moonrock pieno di cannabinoidi che vi colpirà con la forza di un asteroide. Tutte le diverse varietà che avrete macinato con il vostro grinder contribuiranno a creare un moonrock dalle qualità uniche. Aspettatevi di rimanere piacevolmente sorpresi dai suoi sapori, effetti e potenza.

Ovviamente abbiamo pubblicato anche blog su altri popolari concentrati di cannabis e sui migliori hashish fatti in casa, dall'hashish ottenuto sfregando i palmi delle mani a quello ottenuto setacciando il kief, oltre al Bubble Hash prodotto con ghiaccio e acqua.

3. Fatevi un Cannone (Twaxing) o un Braciere di Prima Classe

Cannone (Twaxing) Di Prima Classe

Il “twaxing” è un modo semplice, ma delizioso, di ravvivare la vostra fumata ordinaria e fare ottimo uso di quantità di kief anche minime. Tutto ciò che vi occorre è una canna o blunt, un pochino di rosin di cannabis o di olio di hashish e abbastanza kief da ricoprire il tutto. Spargete un po' di olio o di rosin attorno all'esterno del vostro cannone e, poi, spruzzateci sopra un po' di kief (proprio come fareste per confezionare un moonrock).

Se preferite i bong alle canne, potete seguire un approccio simile per vivacizzare il vostro braciere ordinario. In entrambi i casi, assicuratevi di aspettare all'incirca 5 minuti prima di appicciare, per lasciare il tempo al cannone o braciere di asciugarsi completamente e garantirvi un fumo bello uniforme.

4. Cucinate del Burro al Kief

Burro al Kief

Se state leggendo questo, è probabile che abbiate familiarità con l'idea di utilizzare burro od olio per infondere cannabinoidi, terpeni e flavonoidi della pianta di cannabis nelle vostre ricette preferite. Ebbene, se siete rimasti a corto di materia vegetale, ma volete preparare lo stesso quella teglia di brownie, potete comunque utilizzare il kief per infondere il burro o l'olio che userete per la ricetta.

Come sempre, ricordate di decarbossilare il kief prima di impiegarlo per cucinare, per assicurarvi di attivare tutti i composti al suo interno. Tenete anche presente che il kief è fatto praticamente solo di tricomi, quindi non sarà necessario metterne tanto nella vostra preparazione. Questo perché i fiori di cannabis contengono molta materia vegetale che non vi fa sballare, mentre il kief è composto quasi esclusivamente di resina, che è quella che contiene i cannabinoidi e i terpeni.

Articolo correlato

Come Fare Gli Edibili Con I Concentrati Di Cannabis

5. Pressate il Kief per Fare Hashish

Pressate Il Kief Per Fare Hashish

Uno dei modi più tradizionali di utilizzare il kief è quello di pressarlo per farne hashish. Di fatto, è così che l'hashish veniva e viene tuttora preparato in posti come il Marocco. I coltivatori di ganja prendono dei blocchi di kief, li riscaldano e li pressano varie volte per creare quell'estratto ricco, cremoso e molto potente, che chiamiamo hashish.

A casa vostra, potete riprodurre questo procedimento investendo in una speciale pressa per polline. Se però non volete acquistare una pressa, potete ottenere risultati simili mettendo il vostro kief in una bustina di plastica e pressandolo leggermente con una tazza calda (potete scaldare la tazza semplicemente riempiendola d'acqua bollente).

Al comprimere leggermente il kief, questo si fonderà in un tutt'uno, assumendo quella consistenza ricca e cremosa che distingue l'hashish da tanti altri concentrati. Assicuratevi soltanto che la bustina sia sigillata correttamente ed evitate di impiegare troppa forza quando pressate il kief con il fondo della tazza.

6. Preparate E-Liquid al Kief Fatti in Casa

E-Liquid al Kief

Questo potrebbe sembrare fuori portata per gli sballoni novizi, ma è totalmente fattibile. Se preferite vaporizzare invece che fumare o fare “dabbing”, potete effettivamente usare il kief depositato nel vostro grinder per fare il vostro e-liquid personale.

E per quanto fare in casa il vostro e-liquid vi possa dare l'idea di un procedimento molto complesso, è in realtà piuttosto semplice. Tutto ciò che dovete fare è mischiare il vostro kief con una base di PG (glicole propilenico) o VG (glicerina vegetale), che potrete acquistare online o in qualche smartshop o negozio per fumatori. Una volta che li avrete combinati, assicuratevi di agitare bene il miscuglio e lasciatelo in infusione per massimizzare sapore e potenza.

È Necessario Decarbossilare il Kief?

Decarbossilare il Kief

In generale, pensiamo sia sempre meglio decarbossilare il kief prima di utilizzarlo per cucinare o infonderlo nelle nostre bevande preferite. Ricordate di farlo decarbossilare solo per 15–20 minuti, dato che per diventare attivo ha bisogno di passare meno tempo nel forno rispetto ai fiori normali.

Come Decarbossilare il Kief, Passo per Passo

  1. Spargete il vostro kief in maniera uniforme su una teglia ricoperta di carta da forno.
  2. Infornate il kief per 15–20 minuti a 120°C, rimescolandolo una volta a metà cottura.
  3. Ecco fatto! Il vostro kief è pronto per essere impiegato nella vostra ricetta preferita.

3 Varietà di Cannabis che Producono Tonnellate di Kief

3 Varietà Di Cannabis Che Producono Di Kief

Il kief di qualità proviene da tricomi di qualità. Ecco tre varietà cariche di tricomi che producono quantità di kief particolarmente abbondanti.

Sticky Beast Automatic (Zamnesia Seeds)

La nostra Sticky Beast Automatic fa davvero fede al suo nome. Questo incrocio a 3 vie fra Bubble Gum, OG Kush e Critical Auto è una potenza dagli alti rendimenti e dalla fioritura rapida, capace di produrre fiori densi, appiccicosi e super aromatici in appena 7–8 settimane. Con circa il 18% di THC, Sticky Beast Automatic produce uno sballo fisico forte ma bilanciato, combinato con una dolce euforia mentale.

Il suo aroma è gradevole e dolce, con sottili ma apprezzabili sfumature terrose. Con questa combinazione di tratti eccellenti, non c'è da stupirsi che Sticky Beast Automatic abbia conquistato il primo posto alla Highlife Cannabis Cup del 2018, nella categoria Autofiorenti.

Sticky Beast Automatic (Zamnesia Seeds) Femminizzata

(311)
Genitori: Bubble Gum x OG Kush x Critical Automatic
Genetica: Auto Indica
Tempo Di Fioritura: 7-8 settimane
THC: 16%
CBD: 3%
Tipo di fioritura: Autofiorente

Gorilla Glue (Zamnesia Seeds)

Gorilla Glue è una varietà diventata familiare agli amanti di cannabis di tutto il mondo, e per delle buone ragioni. Fedele al suo nome, Gorilla Glue è capace di produrre dei fiori che sono fra i più resinosi ed appiccicosi che avrete mai visto – e anche fra i più potenti. Questa varietà produce facilmente livelli di THC che toccano il 26%, ma alcuni coltivatori riferiscono di speciali fenotipi che ne producono fino al 30%. Oltre alla sua resina densa e appiccicosa e alla sua potenza, Gorilla Glue ha una grossa resa ed è in grado di produrre oltre 500g/m² indoor o fino a 600g/pianta outdoor. E infine, i suoi effetti sono nientemeno che spettacolari. Appena poche boccate di questa varietà vi eleveranno l'umore e rilasseranno profondamente il vostro corpo, allentando tutte le tensioni fisiche o mentali che potreste avere.

Gorilla Glue (Zamnesia Seeds) femminizzata

(154)
Genitori: Chem's Sister x Chocolate Diesel
Genetica: 50% Sativa/50% Indica
Tempo Di Fioritura: 8-9 weeks
THC: 26%
CBD: 0-1%
Tipo di fioritura: Fotoperiodo

ICE (Royal Queen Seeds)

La Royal Queen Seeds è diventata rapidamente una delle banche di semi leader in Europa e ICE è una reale dimostrazione della passione di quest'azienda per la produzione di cannabis. Varietà femminizzata creata a partire da Skunk, Northern Light e pure genetiche afghane, la ICE (Indica Crystal Extreme) è probabilmente una delle varietà più resinose di RQS. Produce infiorescenze grasse e dense, tipiche di una indica di grosso calibro, che emanano effluvi di terra e incenso al pino e sono ricoperte di uno spesso strato di tricomi zeppi di THC. E la cosa migliore è che ICE fiorisce in appena 8 settimane, il che la rende una scelta ideale per coltivatori ed amanti dell'hashish fatto in casa.

Ice (Royal Queen Seeds) femminizzata

(5)
Genitori: Afghan x Northern Light x Skunk
Genetica: 90% Indica / 10% Sativa
Tempo Di Fioritura: 9-10 settimane
THC: 18%
CBD: Medio
Tipo di fioritura: Fotoperiodo

Il kief è molto di più che un semplice prodotto derivato della macinazione dei fiori di cannabis; è essenzialmente una delle forme più antiche e originarie degli estratti di cannabis. Se siete abbastanza fortunati da avere a disposizione una buona quantità di kief potente e di qualità, non mancate di seguire i suggerimenti in quest'articolo per farne buon uso.

Steven Voser

Scritto da: Steven Voser
Steven Voser è un giornalista internazionale freelance, nominato per un Emmy Award, e dotato di grande esperienza. Grazie alla sua passione per tutto ciò che riguarda la cannabis, dedica attualmente molto del suo tempo ad esplorare il mondo dell'erba.

Scopri i nostri scrittori

Read more about
Notizie Stile Di Vita
Cerca nelle categorie
o
Cerca