Semi Femminizzati

Ci sono 1233 prodotti.

Coltivando in determinate condizioni, da una pianta di cannabis si potranno ottenere solo semi femminizzati, producendo un lotto di semi di cannabis femminizzati al 100%.Ciò che alcuni coltivatori di marijuana non sanno, tuttavia, è che non dovranno mai più rimuovere o coltivare alcuna pianta maschio! Tra le nostre scelte di marijuana femminizzata ci sono White Widow e Royal Haze, entrambe vincitrici di High Times Cannabis Cup, e innumerevoli altre favorite come Royal Cheese, OG Kush, Bruce Banner #3 e Jack Herer. Datevi un'occhiata intorno: rimarrete stupiti dai semi femminizzati presenti nel nostro completo catalogo.

Ti senti perso fra tutte le diverse varietà di cannabis che vedi in giro? Usa il Cannabis Seedfinder e trova in 6 semplici passaggi la varietà che meglio si adatta alle tue esigenze di coltivazione.

Semi Femminizzati - Clicca qui per ulteriori informazioni
Leggi di più...
Leggi meno
-
  • -
  • Più popolare
  • Più recensioni
  • Prezzo: dal più basso
  • Prezzo: dal più caro
  • Nome del prodotto: dalla A alla Z
  • Nome del prodotto: dalla Z alla A
prodotti

Amnesia Haze (Royal Queen Seeds) femminizzata

Una potente varietà a predominanza Sativa che combina le migliori caratteristiche delle scuole di coltivatori di Cannabis di USA e Paesi Bassi. Per diversi anni è stata una delle varietà più vendute sia dalle banche del seme che dai coffee shop. Fumare la Amnesia Haze femminizzata della Royal Queen Seeds provoca un'esperienza piuttosto psichedelica e duratura, dall' "high" intenso.

(45)

27,00
Disponibile

Cheese (Zamnesia Seeds) femminizzata

La Cheese è una delle varietà di semi di Cannabis più amate di tutti i tempi, proveniente dal Regno Unito. Creata incrociando Skunk x Northern Lights, questa pluripremiata varietà ha un periodo di fioritura di 8 settimane e produce effetti altamente cerebrali e corporei. Si tratta di un vero e proprio classico "vecchia scuola", uno dei preferiti da tutti i più esigenti intenditori!

(37)

17,99
Disponibile

OG Kush (Royal Queen Seeds) femminizzata

La famiglia di Cannabis Kush è circondata da mitologia e reverenza. La O.G. Kush femminizzata, della Royal Queen Seeds, supera ogni aspettativa, offrendo una potente marijuana dal sapore grandioso. Un primo esempio di cooperazione transatlantica ben riuscita fra ricercatori americani e olandesi.

(29)

21,50
Disponibile

White Widow (Zamnesia Seeds) femminizzata

“Stupefacente” ed altamente raccomandata, oltre che stabilmente fra le favorite in tutto il mondo, White Widow è una varietà ibrida molto acclamata e riverita. Non solo una pianta di bell'aspetto, ma una capace anche di sfoderare una castagna di notevole potenza, che metterà al tappeto tutti coloro che non la prenderanno abbastanza sul serio.

(74)

17,99
Disponibile

Pineapple Kush (Royal Queen Seeds) femminizzata

La Pineapple Kush non solo è una grande scelta dal punto di vista ricreativo, per il piacevole effetto cerebrale, ma è anche una varietà terapeutica per coloro che cercano un aiuto contro disturbi come tensione, ansia, stress mentale, emicrania, sindrome premestruale e molte altre indisposizioni. La Pineapple Kush richiede 7-8 settimane di fioritura per produrre fino a 500-550g/m².

(7)

25,00
Disponibile

Amnesia Haze (Zamnesia Seeds) femminizzata

Vincitrice di numerosi Cannabis Cup, l'Amnesia Haze è un rinomato bestseller di prestigio internazionale. Questa straordinaria varietà a predominanza Sativa colpisce tutti i sensi (ed il corpo) con i suoi effetti psichedelici. La sua capacità di produrre raccolti abbondanti la rende una preda ambita dai coltivatori di tutto il mondo, a prescindere dal periodo di fioritura di 12-13...

(54)

19,99
Disponibile

Cash Express (Zamnesia Seeds) Femminizzata

Se state cercando una Skunk perfetta capace di offrire sorprendenti risultati, la Cash Express della Zamnesia Seeds fa sicuramente al caso vostro. Questa classica Skunk combina diverse ed eccellenti qualità, un'ottima scelta non solo per i coltivatori commerciali, ma anche per gli appassionati di cannabis e i nuovi coltivatori interessati ai migliori risultati senza troppi problemi.

(16)

17,99
Disponibile

Critical Kush (Barney's Farm) femminizzata

La Critical Kush della Barney's Farm è un incrocio di Critical Mass (un ibrido di Afghani x Skunk #1) e OG Kush (un ibrido di Chemdawg e Pakistani Kush proveniente dal nord della California) che ha ottenuto un enorme successo. Questo imponente matrimonio ha dato vita ad una varietà a predominanza indica che induce un forte effetto corporeo, ideale per rilassarsi e per fini terapeutici.

(65)

30,00
Disponibile

Super Silver Haze (Zamnesia Seeds) femminizzata

Non solo una varietà di alto prestigio, ma anche una meravigliosa genetica dall'alto valore terapeutico, la Super Silver Haze soddisfa tutti i requisiti per essere una pianta eccezionale. Incrocio di Haze x Skunk x Northern Lights, è in grado di alleviare i sintomi di stress, ansia e depressione. La sua fioritura veloce permette di passare dalla semina al raccolto in 8 settimane.

(58)

19,99
Disponibile

Somango XL (Royal Queen Seeds) femminizzata

La Somango XL nasce dall'incontro di una Somango ed una Critical 47, due tra le piante più produttive e robuste mai create. Il risultato è una pianta che cresce estremamente compatta, offrendo raccolti abbondanti per un prodotto finale molto potente. La Somango XL mantiene altezze più che gestibili, non oltre i 100cm, producendo 550g/m² ed un livello di THC del 18%.

(7)

25,00
Disponibile

White Choco Haze (Amsterdam Genetics) Femminizzati

White Choco Haze combina la magnificenza della White Choco di Amsterdam Genetics con quella di una potente Haze. Il risultato è una poderosa Sativa, dallo sballo rigenerante e creativo, associato ad un fumo dal sapore meraviglioso. La sua potenza e l'effetto riconfortante la rendono particolarmente adatta per alleviare lo stress.

(2)

30,00
Disponibile

THC Bunker Buster (Zamnesia Seeds) Femminizzata

La THC Bunker Buster della Zamnesia Seeds combina tre delle migliori varietà di tutti i tempi in un nuovo e magnifico ibrido a predominanza indica. Tonnellate di cime ricoperte di resina appiccicosa che rendono la THC Bunker Buster perfetta per le produzioni di hashish di prima qualità.

(8)

19,99
Disponibile

Shining Silver Haze (Royal Queen Seeds) femminizzata

Quella Haze è, probabilmente, una delle famiglie di Cannabis più famose: ha raggiunto la popolarità grazie alla pura qualità del suo fumo e alla resa eccezionale, ma anche per il suo lungo periodo di fioritura. La Shining Silver Haze della Royal Queen Seeds vi offre una grande marijuana Haze senza che dobbiate aspettare dei mesi!

(12)

23,00
Disponibile

Northern Light (Royal Queen Seeds) femminizzata

Anche se i coffeeshop olandesi si differenziano spesso fra loro, ecco una cosa che hanno in comune: la Northern Light. Questa varietà leggendaria è una delle Cannabis più conosciute e riconosciute e la Royal Queen Seeds ha fatto un ottimo lavoro per introdurre questa genetica acclamata nella la sua offerta di semi femminizzati.

(17)

21,50
Disponibile

LSD (Barney's Farm) femminizzata

La LSD è una varietà molto potente a predominanza Indica, che deve il suo nome alla straordinaria esperienza che garantisce. La fusione corporea vi metterà k.o. fisicamente, ma la vostra mente viaggerà lontano, nelle profondità della vostra coscienza. Incrocio genetico tra Skunk #1 e Mazar.

(41)

32,00
Disponibile

Nepal Jam (ACE Seeds) femminizzata

Dall'isola di Giamaica alle vette del Nepal—quest'amore a distanza sfocia in una stabile ibrida sativa al 100%, con caratteristici tratti orientali. Varietà cannabica forte e compatta con una formidabile madre nepalese, questa dama è altamente resistente ai climi più freddi; in più, ha buona resistenza a funghi, ragnetti rossi, e muffe. Una pianta da hashish di prima classe, dal gusto...

(1)

31,00
Disponibile

Orient Express (ACE Seeds) femminizzata

L'Orient Express femminizzata, della ACE Seeds, è un ibrido a predominanza Sativa, con una doppia dose di geni Asiatici. E`una pianta dalla corta ramificazione, ma se curata vi ricompenserà con un raccolto imponente. Sviluppa un'enorme cima centrale che vi farà uscire gli occhi dalle orbite. L'erba ha un sapore terroso con toni floreali. 'High' cerebrale e comunicativo.

(1)

26,00
Disponibile

Panama (ACE Seeds) femminizzata

La Panama femminizzata, della ACE Seeds, è una varietà con genetica panamense, più esattamente, 3 eccellenti ceppi di Sativa: Panama '74, Green Panama e Colombiana "Punto Rojo" (Punto Rosso). La pianta cresce slanciata (6+"; 180+cm) e produce cime grandi, dal color rosa-porpora, con sfumature rossastre ed un aroma di limone e incenso. 'High' persistente, forte e psichedelico.

(4)

31,00
Disponibile

Tikal (ACE Seeds) femminizzata

La Tikal femminizzata, della ACE Seeds, è un ibrido con predominanza Sativa (75%), creata con genetiche originarie della giungla del Guatemala ed una Kush. La Tikal è resistente a ragnetto rosso, botrite, muffa e ai climi rigidi (come il nord della Francia) e produce generosi raccolti. Le cime della Tikal sono compatte, ricoperte di tricomi ed emanano un aroma di fragola. Livello di THC:...

(1)

31,00
Disponibile

Afghan Skunk (Advanced Seeds) femminizzati

L'Afghan Skunk femminizzata di Advanced Seeds ha la genetica delle migliori Skunk. Facile da coltivare anche dai principianti produce un bel cambio di colore in climi freddi. L'Afghan Skunk è una pianta con un buon raccolto e molto robusta.

(11)

15,00
Disponibile

Critical (Advanced Seeds) femminizzata

Critical di Advanced Seeds è stata creata incrociando Critical Mass con varietà dell’India meridionale e del Brasile. Queste genetiche internazionali producono piante vigorose che prosperano in qualsiasi ambiente ed offrono cime enormi. Questa pianta a dominanza indica soddisfa con raccolti abbondanti, mantenendo dimensioni gestibili indoor e raggiungendo altezze impressionanti sotto il...

(2)

17,50
Disponibile

Critical Soma (Advanced Seeds) femminizzati

I semi di Critical Soma femminizzati di Advanced Seeds sono un mega mix di genetica che combinano la veloce crescita della pianta, la produttività e la potenza della Critical con il raffinato aroma e profumo della leggendaria Somango. Restituisce i risultati migliori negli impianti idroponici.

(2)

27,50
Disponibile

Early Widow (Advanced Seeds) femminizzata

La Early Widow (Advanced Seeds) sorprende per le sue piccole dimensioni e la sua grande produzione di resina. È una pianta precoce, con predominanza Indica, dall'intenso odore e sapore.

(1)

17,50
Disponibile

Heavy Bud (Advanced Seeds) femminizzati

I semi di Heavy Bud femminizzati di Advanced Seeds provengono da una selezione di varietà Indica. Questi semi sono facili da far crescere e sono raccomandati specialmente per i coltivatori alle prime armi perchè hanno una struttura forte e una buona resistenza ai parassiti.

(1)

20,00
Disponibile

Hai visualizzato 24 di 1233 prodotti

Carica altro

Informazioni Sui Semi Di Cannabis Femminizzati

Informazioni Sui Semi Di Cannabis Femminizzati

Nell'affrontare per la prima volta un progetto di coltivazione domestica, la scelta dei semi più adatti per il proprio impianto può risultare complessa. Al momento di cercare dei semi di cannabis, vi imbatterete spesso nella parola “femminizzati”. Insieme a quelli regolari e a quelli autofiorenti, i semi femminizzati sono attualmente tra i più venduti sul mercato. Ma cosa sono esattamente? E come si differenziano dagli altri tipi? Abbiamo messo insieme una guida che vi aiuterà ad acquisire in poco tempo tutte le informazioni sui semi di cannabis femminizzati.

Che Cosa Sono i Semi Femminizzati?

Che Cosa Sono I Semi Femminizzati?

I semi femminizzati sono un tipo di seme di cannabis appositamente ibridato che viene modificato per rimuovere il cromosoma maschile (cromosoma Y). Ciò consente di ottenere esclusivamente piante femmina, le più ricercate dalla maggior parte dei coltivatori domestici. Le piante di sesso femminile producono più THC e CBD rispetto alle loro controparti maschili, rendendo le cime più potenti e di qualità superiore. Tuttavia, se il vostro obiettivo è produrre semi, le piante femminizzate non avranno alcuna utilità senza essere prima impollinate da una pianta maschio.

Oltre a garantire piante di sesso esclusivamente femminile, i semi femminizzati vengono anche chiamati “fotoperiodici”, un altro termine che viene spesso accomunato alla descrizione di “femminizzati”. Fotoperiodico denota semplicemente quelle piante di cannabis che fioriscono in base al ciclo di luce, piuttosto che all’età. È questa la grande differenza con le varietà “autofiorenti”. Quindi, quando sentite qualcuno parlare di semi femminizzati, quasi sicuramente sottintende anche la parola fotoperiodici nella descrizione del prodotto. D’ora in poi, quando ci riferiremo ai semi femminizzati includeremo anche la designazione “fotoperiodici”.

I semi di cannabis femminizzati, indipendentemente da quelli scelti, sono normalmente facili da coltivare, producono cime di alta qualità e possono essere coltivati sia indoor che outdoor, il che li rende perfetti sia per i coltivatori alle prime armi che per quelli più esperti.

Fatti Chiave!
Cosa sono i semi di cannabis femminizzati?

I semi femminizzati di alta qualità vengono creati trattando le piante femmine con argento colloidale, in modo da produrre del polline femminile per la selezione genetica. Esiste quindi una probabilità del 99% di produrre piante femminili da un’attuale confezione di semi femminizzati. 

È Possibile Che I Semi Femminizzati Producano Piante Maschio?

I semi femminizzati non dovrebbero produrre piante di cannabis maschio. Tuttavia, se le piante si sentono stressate durante la fase vegetativa, può avvenire una “ermafroditizzazione”, un tratto affascinante che le piante di cannabis possono esibire quando sono sotto stress. Possono infatti trasformarsi in ermafroditi, sviluppando organi riproduttivi sia maschili, sia femminili. Le piante di cannabis fanno questo quando sentono di trovarsi in un ambiente ostile. Lo fanno perché, essendo sia maschi che femmine, possono riprodursi con sé stessi o con un numero limitato di vicini. Questo è utile in ambienti inospitali, poiché risulta vantaggioso per la sopravvivenza della specie.

Se vi prendete correttamente cura di una pianta, questo non dovrebbe accadere. È importante farlo, perché se ciò accade e la vostra pianta femmina viene impollinata, vi ritroverete con un sacco di semi e molti meno fiori.

Come Vengono Fatti i Semi Femminizzati?

Di norma, i semi di cannabis regolari producono piante sia maschili che femminili. Fino a pochi anni fa, era tutta una questione di fortuna se dai semi si sviluppavano più femmine o più maschi. Fu solo negli anni ’90 quando vennero introdotti nuovi metodi per coltivare semi esclusivamente femminizzati.

Rodelizzazione

Rodelizzazione - Semi Di Cannabis Femminizzati

I semi femminizzati vengono prodotti adottando uno dei due seguenti metodi. Il primo consiste nello stressare la pianta femmina durante il suo ciclo di fioritura. Conosciuta come rodelizzazione, questa tecnica si può applicare estendendo il tempo impiegato da una pianta per fiorire, solitamente interrompendo il suo ciclo di luce.

Come regola generale, le piante di cannabis in fioritura dovrebbero ricevere 12 ore di luce e 12 di oscurità. Diminuire o aumentare il ciclo di luce infliggerà stress alle piante, spingendole a sviluppare sacche di polline e ad autoimpollinarsi in un ultimo disperato tentativo di fecondarsi da sole. Questa forma di stress è generalmente innocua per le piante e alla fine aumenta la possibilità di produrre semi femminizzati.

Sebbene la rodelizzazione sia vista come il metodo più naturale per produrre semi femminizzati, non sempre è il più affidabile. A volte produce semi sia maschili che femminili. Nonostante ciò, le probabilità di ottenere semi femminizzati con il metodo di rodelizzazione sono comunque maggiori rispetto a lasciare fiorire le piante naturalmente senza alcuna interruzione. Detto questo, esiste un altro metodo più affidabile per produrre semi femminizzati.

Argento Colloidale

Argento Colloidale - Semi Di Cannabis Femminizzati

Questo metodo per creare semi femminizzati prevede l’irrorazione della pianta in fioritura con argento colloidale. Questo composto è una combinazione di argento puro ed acqua distillata. Questa miscela offre un modo sicuro e stabile di produrre semi femminizzati, senza alcuna variazione genetica indesiderata. Sebbene questa tecnica sia diventata lo standard del settore, molti hanno iniziato ad adottare questo metodo anche nelle colture domestiche.

Bisogna semplicemente applicare lo spray sulle piante per alcuni giorni durante il ciclo di fioritura. Esattamente come il metodo di rodelizzazione, le piante inizieranno a formare sacche polliniche contenenti polline con corredo cromosomico esclusivamente femminile. In questo modo, le probabilità che i semi risultanti siano femminizzati saranno quasi del 100%. È importante notare che una volta che la pianta è stata spruzzata con argento colloidale, non dev’essere più usata. Buttatela via non appena avrete raccolto i semi.

Come Potete Sapere Se un Seme È Femminilizzato?

Come Potete Sapere Se un Seme È Femminilizzato?

Non c'è un modo semplice per sapere se avete un seme di cannabis femminizzato in mano. Il coltivatore medio dovrà aspettare fino al termine della fase vegetativa e all’inizio della fase di fioritura. A questo punto, inizieranno ad apparire fiori o sacche di polline dove i rami incontrano lo stelo. I pistilli indicano una pianta femmina, mentre le sacche di polline indicano una pianta maschio. In questa fase, state molto attenti se non volete che le vostre piante si riproducano, poiché dovrete rimuovere rapidamente i maschi non appena compaiono.

Se siete davvero seriamente intenzionati a capirlo presto, ci sono tecniche per scoprire la composizione cromosomica delle piante usando le impronte delle loro foglie embrionali. Ma, come potete immaginare, fare questo è difficile e costoso, e non ne vale la pena per la maggior parte delle persone. Di solito è più facile aspettare che inizino a fiorire.

I Vantaggi dei Semi di Cannabis Femminizzati

Come accennato, i semi femminizzati sono quasi sempre i più ricercati sia dai coltivatori principianti che da quelli più esperti. Offrono anche molti vantaggi rispetto a quelli regolari o autofiorenti.

Fatti Chiave!
Quali sono i vantaggi dei semi di cannabis femminizzati?

Il più grande vantaggio è che i semi femminizzati producono piante femmine con fiori resinosi. Le piante femmine sono il biglietto di ingresso ad un raccolto più pesante, massima potenza e minor numero di semi.

Perfettamente Adatti per i Coltivatori Indoor

Perfettamente Adatti Per I Coltivatori Di Cannabis Indoor

I semi femminizzati sono spesso i più adatti e i più apprezzati dai coltivatori indoor. Sapere che ogni pianta produrrà cime è un enorme vantaggio, in quanto consente ai coltivatori di allestire le stanze di coltivazione massimizzando la salute delle piante e la loro produzione. In questo modo verrà sfruttato fino all’ultimo centimetro di spazio, o quasi, e tutti i semi germinati andranno a buon fine.

Inoltre, configurando opportunamente l’impianto d’illuminazione, i coltivatori avranno il controllo completo su quanto a lungo le loro piante femminizzate cresceranno in fase vegetativa. Le piante richiedono almeno 13 ore di luce al giorno per rimanere in fase vegetativa. Se il coltivatore le mantiene in questa fase per tempi più lunghi, le loro altezze aumenteranno e, potenzialmente, anche la loro produzione crescerà in un secondo momento. A differenza delle varietà autofiorenti il cui sviluppo si basa sul tempo, le piante femminizzate (fotoperiodiche) entrano in fase di fioritura una volta che il ciclo di luce viene ridotto a 12 ore di luce accesa e 12 ore di luce spenta.

Se poi consideriamo che la maggior parte delle varietà femminizzate è resistente e richiede poca manutenzione, allora è chiaro perché la coltivazione di semi femminizzati è la scelta più ovvia per i coltivatori indoor alle prime armi.

Rispondono Molto Bene alle Tecniche di Training

Rispondono Molto Bene Alle Tecniche Di Training Di Cannabis

Siccome i semi femminizzati non progrediscono automaticamente verso la fioritura (senza il naturale cambio di stagione all’aperto o l’intervento del coltivatore nelle colture indoor), molti coltivatori scelgono queste varietà per testare le loro tecniche di training. Dopotutto, i semi femminizzati hanno il tempo di riprendersi da qualsiasi stress prima di passare alla fase di fioritura.

Inoltre, piuttosto di perdere tempo a defogliare e ad applicare tecniche di training su piante che alla fine potrebbero rivelarsi maschi, i semi femminizzati consentono ai coltivatori di dedicare tutto il loro tempo ed energie per massimizzare i risultati delle loro piante femmina.

Esistono numerose tecniche ampiamente collaudate ed altre più nuove ed avanzate, ma tutte hanno l'obiettivo finale di produrre cime della migliore qualità e nella massima quantità possibile.

Articolo correlato

Tecniche HST E LST Per Dare Forma Alle Vostre Piante Di Cannabis

Una forma avanzata di LST (Low Stress Training) è conosciuta come ScrOG (Screen of Green). Questa tecnica prevede di intrecciare i rami al di sotto di uno schermo a rete con il fine di controllare l'altezza e lo sviluppo delle piante. Lo ScrOG consente alla pianta di crescere lateralmente con più rami e cime potenzialmente più grandi. Dato l’impegno necessario per allestire uno ScrOG di successo, non vorrete certo sprecare il vostro tempo coltivando semi non femminizzati.

Esistono anche metodi ad alto stress noti come HST (High Stress Training) che possono essere applicati sulle piante femminizzate. Questi includono la cimatura e il Super Cropping. Entrambi i metodi sottopongono le piante ad un “danno” più o meno aggressivo, sia rimuovendo una parte della pianta (come con la cimatura), sia piegando o spezzando i tessuti interni dei rami (Super Cropping). L’obiettivo della cimatura è, in definitiva, quello di sdoppiare i rami principali affinché supportino un maggior numero di cime, oltre a consentire una migliore gestione generale delle altezze. Il Super Cropping è spesso combinato con altri metodi di training ed incoraggia la pianta a diventare più folta e a produrre più cime (o almeno si spera).

È Possibile Ottenere Rese Relativamente Abbondanti

È Possibile Ottenere Rese Di Cannabis Relativamente Abbondanti

Con le varietà femminizzate si possono ottenere dei raccolti piuttosto generosi, soprattutto considerando che non ci sarà nessuna pianta maschio. Un ulteriore aspetto positivo è che le piante femminizzate possono essere mantenute in fase vegetativa per lunghi periodi di tempo. L’uso corretto di uno dei metodi di training sopra riportati fornirà indubbiamente una resa molto più elevata rispetto a delle piante lasciate crescere normalmente. Tuttavia, il potenziale produttivo dipende dall’esperienza e dalle circostanze del coltivatore, oltre che dalla genetica. Ad esempio, uno spazio di coltivazione ridotto limiterà automaticamente la produttività di ciascuna pianta.

Detto questo, scegliere i semi femminizzati più adatti al proprio impianto può aiutare a compensare eventuali limitazioni di spazio. Cercate varietà che siano già predisposte per natura a produrre enormi quantità d’erba. Oppure, se non riuscite in alcun modo ad ospitare le varietà più produttive, scegliete quelle più potenti. In questo modo, coltiverete una marijuana con il miglior rapporto qualità-prezzo.

Articolo correlato

Top 10 Varietà Di Cannabis Femminizzata Più Produttive

Producono una Cannabis di Alta Qualità

Producono Una Cannabis Di Alta Qualità

Dai semi femminizzati si ottiene una marijuana tendenzialmente più potente. Con livelli di THC e CBD considerevolmente più elevati rispetto alle autofiorenti, questi semi sono disponibili in un’ampia gamma di varietà. La cannabis di alta qualità rientra sicuramente nei piani. Simile al potenziale produttivo della pianta, il livello esatto di potenza è determinato non solo dalla genetica, ma anche dall’abilità, dall’ambiente e dall’esperienza del coltivatore. Tuttavia, grazie agli innovativi sforzi di ibridazione, i semi femminizzati di alta qualità dovrebbero sempre fornire cime ragionevolmente potenti e saporite, indipendentemente dal livello d’esperienza del coltivatore.

I Semi Femminizzati Sono Migliori dei Semi Regolari?

I Semi Femminizzati Sono Migliori dei Semi Regolari?

Questo dipende davvero da voi, come coltivatori. Se state cercando un raccolto eccezionale, i semi femminizzati sono la strada da percorrere. Ma se volete prendere i migliori esemplari e incrociarli in un nuovo super-ceppo, scegliete una varietà di semi regolari. L’ovvio vantaggio dei semi di cannabis normali è avere piante sia maschili, sia femminili, consentendo così la riproduzione.

A meno che non vogliate incroci genetici non regolamentati e piccoli raccolti, dovrete separare i maschi in uno spazio di coltivazione diverso non appena iniziano a mostrare il loro sesso. Questo richiede molto più impegno e spazio. Per il coltivatore occasionale, questo non è raccomandato. Il risultato dei semi di piante di cannabis regolari è che non sono stati modificati geneticamente, e questo significa che sono molto più stabili. Di conseguenza, se volete ottenere dei cloni, risultano molto più affidabili dei semi femminizzati.

I Semi Femminizzati Possono Produrre Semi?

In teoria sì, ma non è probabile. Circa 1 seme femminizzato su 1.000 produrrà semi, una volta maturo. Quindi, chiaramente, usare semi femminizzati per produrre altri semi non è fattibile. Inoltre, se prevedete di prelevare talee dalle piante migliori e creare cloni, i semi regolari sono più adatti. Sebbene sia possibile farlo anche con le piante femminizzate, la loro instabilità genetica le rende molto meno propense alla clonazione.

Come Coltivare i Semi di Cannabis Femminizzati

Sebbene coltivare cannabis non sia sempre un cammino semplice, i semi femminizzati staranno sempre dalla vostra parte per facilitarvi il più possibile il lavoro. Usando dei semi di marijuana da cui si svilupperanno piante di sesso esclusivamente femminile, metà della battaglia sarà già vinta. Senza sprechi di piante, sarà solo questione di scegliere se coltivarle indoor o outdoor. Se avete ancora qualche dubbio su quale sia la migliore opzione per voi, abbiamo messo insieme una piccola guida per aiutarvi ad avere un’idea più precisa sulle possibili scelte.

Indoor

Come Coltivare i Semi di Cannabis Femminizzati Indoor

I semi femminizzati hanno guadagnato popolarità grazie alla loro capacità di essere coltivati in casa con relativa facilità. Che stiate pensando di allestire una semplice coltura domestica, montare un impianto idroponico o provare le tecniche di training sopra menzionate, questi semi vi daranno la libertà di fare quello che volete. Inoltre, visto che non dovete fare affidamento sul clima esterno, potete coltivare cannabis in qualsiasi epoca dell’anno!

Per iniziare è sufficiente trovare uno spazio dove coltivare. Tuttavia, dovrete sostenere alcuni costi iniziali di installazione per massimizzare completamente la vostra area di coltivazione. Investire in vasi, kit di illuminazione, ventilatori, filtri ai carboni, fertilizzanti ed un armadio di coltivazione vi consentirà di portare a termine la vostra coltura domestica con buoni risultati. Anche i costi secondari, come l’elettricità, giocheranno un ruolo nella manutenzione dei vostri impianti.

Articolo correlato

La Coltivazione Di Cannabis Indoor

Adesso che avete il vostro kit di coltivazione, siete pronti per iniziare la vostra avventura nella coltivazione dei semi di cannabis femminizzati. Sebbene alcune piante di cannabis richiedano solo qualche sporadica innaffiatura e siano in grado di crescere praticamente da sole, altre piante possono aver bisogno di maggiori cure ed attenzioni. Sebbene l’acqua sia essenziale, anche la luce, i fertilizzanti e la temperatura giocano un ruolo importante. Soddisfare tutte queste variabili aiuterà notevolmente lo sviluppo delle vostre piante.

Molti coltivatori optano per il ciclo di luce 18/6 durante la fase di crescita vegetativa per massimizzare la crescita senza aumentare troppo la bolletta della luce. Questo ciclo simula il tipico ciclo di luce dei mesi estivi e mantiene le piante femminizzate in fase vegetativa fino a quando il coltivatore non sarà pronto a forzare la fioritura. Molti usano il ciclo 18/6 per 4–8 settimane prima di passare al ciclo 12/12 per la fioritura.

Con il passare delle settimane, le vostre piante subiranno enormi cambiamenti. Seguite attentamente la manutenzione e potate di tanto in tanto i rami se la vostra varietà tende a crescere troppo. Ogni varietà ha i suoi tempi di fioritura stimati, per cui tenete gli occhi ben aperti e potrete godervi le vostre cime in un batter d’occhio.

Outdoor

Come Coltivare i Semi di Cannabis Femminizzati Outdoor

I semi di marijuana femminizzati possono essere coltivati anche all’aperto. Molti scelgono l’indoor perché offre più discrezione e controllo sui cicli di luce. Tuttavia, se ve lo potete permettere e il clima e l’ambiente sono idonei alla coltivazione, coltivare all’aria aperta vale sempre la pena.

Esattamente come coltivare indoor, è fondamentale trovare uno spazio adatto per lo sviluppo delle piante, dove ricevano diverse ore di sole e siano anche protette dai forti venti e dalle tempeste. I progetti di coltivazione all’aperto richiedono generalmente meno attrezzature rispetto a quelli indoor. La luce naturale e le condizioni meteorologiche sono sufficienti per la crescita delle piante e, di conseguenza, non c’è bisogno di impianti di illuminazione o accessori aggiuntivi.

Una volta individuata la zona dove vorreste far crescere le vostre piante, non avete praticamente nient’altro da fare. È arrivato il momento di far germinare i semi, piantarli in un terreno ricco di sostanze nutritive e dar loro il miglior inizio possibile.

Tenete presente che nelle colture outdoor non potrete controllare la fase di fioritura come nell'indoor. Se impostate le cose nel modo giusto, potrete comunque dare forma alle piante durante la fase vegetativa con le tecniche di training e farle recuperare dallo stress prima che entrino in fioritura, ma non potrete comunque controllare il ciclo naturale della luce.

Inoltre, fattori come i parassiti possono potenzialmente influire sulla crescita sana delle piante. Siate estremamente vigili e controllate regolarmente le eventuali foglie dall’aspetto strano. Rimuovete a mano qualsiasi cosa vediate prima che colpisca l’intera pianta. In questo modo risparmierete tempo e fatiche in un secondo momento. Cercate quindi di proteggere le vostre piante e loro sapranno come prendersi cura di sé stesse.

Articolo correlato

La Coltivazione Di Cannabis Outdoor

Che stiate pensando di coltivare all’aperto nel modo più semplice possibile o vogliate provare qualcosa di più sofisticato applicando qualche tecnica di training, la pazienza è la chiave quando si coltivano le varietà femminizzate. Sostenete però le piante con qualche tutore quando ne hanno bisogno e quelle deliziose cime saranno vostre prima che ve ne rendiate conto.

Quanto Tempo Ci Vuole per Coltivare Semi Femminizzati?

Questo dipende interamente dalla varietà. Alcuni semi autofiorenti super veloci possono essere pronti in meno di due mesi, mentre alcuni ceppi fotoperiodici potrebbero farvi aspettare fino a quasi quattro mesi. I semi femminizzati non sono né più veloci né più lenti dei semi normali. Questo dipende semplicemente dalle caratteristiche della varietà che volete coltivare.

Fatti Chiave!
Quanto tempo ci vuole per coltivare piante di cannabis femminizzate?

Non c'è una risposta unica a questa domanda poiché il tempo è variabile in base alla varietà e alle condizioni ambientali. Il tempo medio di fioritura per una pianta di cannabis femminizzata è di circa 8–9 settimane.

È Difficile Coltivare Semi Femminizzati?

Anche questo ha meno a che fare con il fatto che i semi siano femminizzati, e più a che fare con la varietà stessa. Alcuni ceppi sono molto resistenti e vigorosi. Crescono in modo aggressivo indipendentemente da come li trattiate. Altri sono più sensibili ed hanno bisogno di una mano molto più attenta ed esperta. Il vantaggio principale della coltivazione di semi femminizzati è che il rischio di impollinazione è (quasi totalmente) ridotto. Quindi, in questo senso, sono più facili da coltivare poiché non sarà necessario controllare o rimuovere metà del raccolto.

Quali Sono i Migliori Semi Femminizzati?

Quali Sono i Migliori Semi Femminizzati?

Questa è una domanda molto difficile a cui rispondere. Certo, ci sono alcune varietà che, nel complesso, sembrano essere migliori di altre, ma in realtà dipende dalle preferenze. Coltivate indoor o outdoor? Volete raccolti abbondanti o tempi di fioritura rapidi? Avete un magazzino in cui coltivare od un armadio sotto le scale? Queste domande (e molte altre) determineranno quali sono i migliori semi femminizzati per voi. Proprio come fumare, coltivare cannabis è un’esperienza molto personale e vale la pena provare diverse varietà per trovare quelle con cui vi trovate meglio.

Detto questo, è anche vero che quando iniziate la vostra avventura di coltivazione, è bene avere una piccola guida. Quindi, qui a Zamnesia creiamo continuamente guide per aiutarvi con, beh, praticamente con tutto ciò che ha a che fare con la vostra vita psicoattiva.

Parlando di coltivazione dei semi di cannabis femminizzati, però, date prima un’occhiata a questi articoli per avere qualche nuove idea:

Dove Acquistare i Semi Femminizzati?

Adesso che avete tutte le informazioni, dove potete comprare dei semi femminizzati? Per consultare un'ampia selezione di alcuni dei migliori semi di cannabis femminizzati per indoor ed outdoor, andate direttamente al Seedshop di Zamnesia. Qui troverete le varietà femminizzate più recenti e quotate disponibili oggi sul mercato. Che stiate cercando un ibrido sativa stimolante, un’indica rilassante o qualsiasi altra via di mezzo, il Seedshop di Zamnesia avrà tutto ciò che state cercando!

Semi Di Cannabis Femminizzati: Domande E Risposte

🌱 Cosa sono i semi di cannabis femminizzati?
I semi femminizzati di alta qualità vengono creati trattando le piante femmine con argento colloidale, in modo da produrre del polline femminile per la selezione genetica. Esiste quindi una probabilità del 99% di produrre piante femminili da un’attuale confezione di semi femminizzati.
➕ Quali sono i vantaggi dei semi di cannabis femminizzati?
Il più grande vantaggio è che i semi femminizzati producono piante femmine con fiori resinosi. Le piante femmine sono il biglietto di ingresso ad un raccolto più pesante, massima potenza e minor numero di semi.
🕓 Quanto tempo ci vuole per coltivare piante di cannabis femminizzate?
Non c'è una risposta unica a questa domanda poiché il tempo è variabile in base alla varietà e alle condizioni ambientali. Indoor, il coltivatore ha il pieno controllo e può decidere quando portare la pianta nella fase di fioritura. Outdoor, i coltivatori dipendono completamente dalle condizioni meteorologiche e dalla quantità di luce del giorno. Le piante entreranno nella fase di fioritura quando i giorni si accorciano. Il tempo medio di fioritura per una pianta di cannabis femminizzata è di circa 8–9 settimane.
🌳 È difficile coltivare semi di cannabis femminizzati?
Coltivare semi di cannabis femminizzati non è difficile, anche se devono essere adeguatamente curati. Le cose più importanti da considerare sono:
  • Semi di qualità
  • Substrato di qualità
  • Acqua pura con valore di pH corretto
  • Sufficiente luce
  • Ricambio di aria
  • Nutrienti per la fase vegetativa e per la fioritura
💡 Qual è il significato del fotoperiodo quando si parla di semi di cannabis?
Quando una pianta dipende dal fotoperiodo, significa che reagisce alla durata del periodo di luce. A seconda della quantità di ore luce che riceve, la pianta saprà quando entrare in una fase diversa del suo ciclo di vita. Se cresce all'aperto, quando le notti si allungano e i giorni si accorciano, la pianta di cannabis entrerà nella fase di fioritura. Indoor, il coltivatore ha invece pieno controllo sul ciclo di luce e può decidere quando far entrare la pianta nella fase di fioritura.