Microdosing

Ci sono 11 prodotti.

Microdosare significa prendere una dose minuscola di una sostanza e consumarla con una certa frequenza durante il giorno. Spesso le persone usano microdosi di alcuni concentrati di cannabis per sentirsi bene durante tutto il giorno invece di essere super stordito per 3 ore e poi addormentarsi. Si pratica anche il microdosaggio con i funghi magici. Molte persone notano alcune alterazioni fisiche a seguito dei microdosaggi, senza avere folli allucinazioni.

Le persone microdosano per diversi motivi: medicinali, ricreativi e anche spirituali. Il microdosaggio può essere fatto in vari modi. Piccole dosi di una sostanza possono essere messe in capsule, aggiunte al tè, al cibo o semplicemente ingerite, vaporizzate o direttamente fumate.

Leggi di più...
Leggi meno
-
  • -
  • Più popolare
  • Più recensioni
  • Prezzo: dal più basso
  • Prezzo: dal più caro
  • Nome del prodotto: dalla A alla Z
  • Nome del prodotto: dalla Z alla A

Confezione Microdosaggio Psichedelico

Sprigionate il vostro vero potenziale con le virtù di espansione mentale della psilocibina. Sentite un miglioramento, controllato e regolato, di creatività, produttività e risoluzione di problemi. Con la Confezione per Microdosaggio Psichedelico, l'unico limite è la vostra immaginazione, senza gli effetti secondari che forti dosi di psichedelici possono causare.

(149)

14,99 7,49
Disponibile

Opercolatrice

Dovete inghiottire qualcosa di sgradevole? Potete creare il vostro mix di ingredienti personalizzati (erbe in polvere, vitamine, persino oli), per poi incapsularli con questo pratico dispositivo.

(47)

27,50 19,25
Disponibile

Capsule Di Gelatina

Senza conservanti né additivi, solo pura gelatina animale (manzo) e acqua, queste capsule sono anche halal/kosher. Disponibili nelle misure '1', '0' e '00'. Il formato "00" corrisponde a circa 740 mg. Il formato "0" corrisponde a circa 500 mg. Il formato "1" corrisponde a circa 400 mg. Funzionano tutti con i dispositivi di incapsulamento pillole.

(35)

5,00 3,50
Disponibile

Capsule Vegetali

Senza conservanti né additivi, solo pura cellulosa vegetale puro (HPMC) e acqua, queste capsule sono anche halal/kosher, nonché prive di prodotti animali. Disponibili nelle misure '1', '0' e '00'. Il formato "00" corrisponde a circa 740 mg. Il formato "0" corrisponde a circa 500 mg. Il formato "1" corrisponde a circa 400 mg. Funzionano tutti con i dispositivi di incapsulamento pillole.

(28)

6,00 4,20
Disponibile

Pinzetta

Quando si lavora con gli stampi per le spore è fondamentale operare in un ambiente il più pulito possibile. Le pinzetta sono uno strumento perfetto per raccogliere o tenere fuori uno stampo per spore dallo zipbag.

(23)

2,50 1,75
Disponibile

Stashbox Tightvac

Nascondi i tuoi preziosi gioielli da occhi e nasi indiscreti. Il Tightvac ha un sacco di spazio dove poter immagazzinare erbe, tè, caffè o quelle sostanze maleodoranti che ci si vuole portare dietro o che si ha necessità di nascondere.

(31)

10,00 8,50
Disponibile

Bilancia On Balance CT-250 (50 x 0.001g)

I diamanti sono i migliori amici delle ragazze. Yeah, ed una buona bilancia è la delizia di un fusone. La Bilancia On Balance CT-250 è equipaggiata con una bolla di livellamento e piedini regolabili per una massima precisione. Sfrutta un grande display retroilluminato e usa 2 batterie AA (incluse). Dotato di custodia per il trasporto e pinzette. Pesi da 20g e 50g. 50g x 0.001g.

(6)

84,95 59,46
Disponibile

Bisturi

Uno dei principali accessori che si usa quando coltiviamo funghi è sicuramente il bisturi, preferibilmente sterile, esattamente come questo. Si può utilizzare per tagliare direttamente i tessuti del corpo fruttifero o per raschiare le spore dalle lamine. Come per tutti gli strumenti che possono essere potenzialmente pericolosi, tenere lontano dalla portata dei minori e degli animali...

(25)

2,75 1,92
Disponibile

Siringhe (vuote)

Siringhe vuote per realizzare da soli la vostra pulizia delle spore. Siringhe e aghi sono sterili e confezionati separatamente. Acquistabili in due misure: 5 e 10 ml. Le siringhe possono essere riutilizzate quante volte si desidera, previa sterilizzazione della durata di almeno 15-20 minuti (non di più) in pentola a pressione.

(20)

0,75 0,52
Disponibile

Grinder Magic Truffle

I tartufi magici hanno un sapore sgradevole, questo è risaputo. Quando si masticano vengono rilasciate le molecole aromatiche e, se siete particolarmente sensibili, ingerirli potrebbe diventare davvero arduo. Questo Grinder Magic Truffle, da Zamnesia, risolverà il problema in un attimo.

(110)

4,95 3,71
Disponibile

Stashbox Tightvac Mini

Il Tightvac MiniVac è un ottimo contenitore per conservare spezie o erbe e mantenerle fresche. Adatto anche per conservare gioielli (protegge dall'ossidazione), vitamine, pillole e perfino zafferano! Geniale per viaggiare, ma utile anche per conservare piccole cose in casa: spilli, monete, perline o altri piccoli oggetti che si perdono facilmente. Disponibile in vari colori.

(8)

7,95 6,76
Non disponibile
 

Hai visualizzato 11 di 11 prodotti


Microdosing - Clicca qui per ulteriori informazioni

Informazioni Sul Microdosing

Informazioni Sul Microdosing

Per microdosing, o microdosaggio, si intende l'assunzione di minuscole quantità di una sostanza da consumare con una certa frequenza nell'arco della giornata. Molto spesso, le persone scelgono di microdosare i concentrati di cannabis per sentirsi attivi e dinamici durante il giorno, invece di sballarsi profondamente per tre ore ed addormentarsi subito dopo. Anche il microdosing di funghi contenenti psilocibina è una pratica piuttosto diffusa. Diverse persone percepiscono un benessere fisico dopo aver consumato micro-dosi di funghi contenenti psilocibina, senza però ottenere allucinazioni.

Le persone scelgono il microdosing per diversi motivi, che possono essere suddivisi in terapeutici, ricreativi e persino spirituali. Il microdosing può essere effettuato in diversi modi. È possibile assumere piccole dosi di una sostanza tramite capsule per uso orale, oppure aggiungerle a tè o alimenti, vaporizzarle o fumarle.

Informazioni sul Microdosaggio

Informazioni sul Microdosaggio

Il microdosing è un termine ricorrente nel mondo degli psichedelici e delle sostanze psicoattive. Qualcuno utilizza il microdosing per acquisire familiarità con una nuova sostanza, in modo da valutarne gli effetti prima di aumentare le dosi.

Altri scelgono di assumere micro-dosi di tartufi o funghi contenenti psilocibina o altre sostanze psichedeliche come modo per migliorare potenzialmente la concentrazione, il benessere generale o le prestazioni psicofisiche. Qualsiasi siano i motivi per cui si sceglie il microdosing, è importante effettuare uno studio approfondito sull'argomento. A tal proposito, abbiamo realizzato questa semplice guida che illustrerà le ragioni per cui le persone scelgono il microdosing, le numerose comunità online sul tema e come/quando assumere micro-dosi.

Cos'è il Microdosaggio?

Cos'è il Microdosaggio?

Prima di analizzare come e quando microdosare, cerchiamo di comprendere meglio cos'è esattamente il microdosing. Questa tecnica consiste nell'assunzione di minuscole quantità di sostanze psichedeliche o psicoattive, nello specifico pari ad 1/20esimo di una dose ricreativa abituale. L'ingestione di piccole quantità di sostanza, senza l'intenzione di ottenere uno sballo, è diventata una pratica molto diffusa negli ultimi anni. Moltissimi artisti, professionisti e uomini d'affari scelgono il microdosing per aumentare l'ispirazione, la concentrazione, il proprio benessere o semplicemente stimolare la mente ed acuire i sensi.

I possibili effetti del microdosing di sostanze psichedeliche sono oggetto di accesi dibattiti e la ricerca scientifica in questo ambito è ancora piuttosto limitata. Ad ogni modo, molte persone si dichiarano a favore di tale pratica, ed assumono piccole quantità varie volte a settimana, solitamente una volta ogni tre giorni.

Il microdosing è iniziato come pratica di nicchia in voga tra i giovani professionisti della Silicon Valley. Molto simile ad altre tendenze e mode come lo yoga, il microdosing si è rapidamente diffuso attraverso il passaparola. Con il passare del tempo, un numero crescente di persone ha iniziato a cercare informazioni sul microdosaggio degli psichedelici, scegliendo di sperimentare questo metodo.

Esistono diversi motivi per cui le persone scelgono il microdosing: ad esempio, per migliorare il benessere generale, per fini ricreativi e persino per scopi spirituali. Il microdosing consiste nel semplice prelievo di micro porzioni di funghi o tartufi allucinogeni, oppure LSD, ma dietro questa procedura c'è una solida base scientifica. Il microdosing non è limitato ad un solo metodo di somministrazione, ma molti utilizzatori variano dalle capsule fatte in casa, all'aggiunta di microdosi a cibi o bevande, il fumo, fino alla vaporizzazione di sostanze.

Le possibilità sono davvero infinite e dipendono dal consumatore, dalle sue esigenze e dalla sostanza stessa. Il microdosing non ha ancora ottenuto un posto di rilievo nell'abito della ricerca scientifica, ma molti consumatori hanno deciso di attivarsi autonomamente e creare comunità online in cui condividere informazioni ed esperienze legate alla pratica del microdosing.

Maggiore Consapevolezza Grazie alle Comunità Reddit

Maggiore Consapevolezza Grazie Alle Comunità Reddit

Reddit non è semplicemente un luogo in cui condividere meme e immagini di pietanze. Questo social media è infatti diventato uno dei principali centri di informazione per gli appassionati di microdosing che seguono già questa pratica, e anche per coloro che vi si avvicinano per la prima volta. Ma non è sempre stato così. Reddit ha infatti contribuito in modo rilevante ad aumentare la conoscenza e la consapevolezza nei confronti delle sostanze psichedeliche in generale. Dalle testimonianze aneddotiche sulle dosi raccomandate di funghi allucinogeni, ai potenziali effetti collaterali, fino ai test e gli studi online, la community sul microdosing in questa piattaforma si è consolidata espandendosi costantemente.

Con subreddit (come www.reddit.com/r/microdosing) composti da oltre 124.000 membri attivi, queste pagine sono diventate un punto di incontro per coloro che desiderano ricevere e condividere informazioni utili. Anche se il microdosing non ha ricevuto molte attenzioni da parte della comunità scientifica, i post pubblicati su Reddit forniscono una serie di esperienze più autentiche e personali.

Su questo sito è possibile condividere foto di capsule, edibili o altri metodi per assumere micro-dosi, e persino trovare ricette ed istruzioni per realizzarli in casa. Nonostante le normative e restrizioni legali diverse da Paese a Paese nei confronti di alcune sostanze, la community è ancora frequentata da numerosi membri alla ricerca del modo migliore per effettuare il microdosaggio.

Le sostanze psichedeliche ed i loro effetti sul benessere mentale sono stati oggetto di accesa discussione tra i consumatori ed hanno interessato anche la ricerca scientifica. Un argomento spesso presente nei subbreddit di microdosing riguarda il miglioramento dell'umore e del benessere psicofisico che si può ottenere da questa pratica. Molti sono entusiasti dei risultati, mentre altri affermano di non aver notato alcun cambiamento—tutti i punti di vista vengono registrati sulla piattaforma, in modo da fornire una panoramica completa relativa agli effetti del microdosaggio in ciascun individuo.

Questi subreddit consentono inoltre di reperire facilmente informazioni sulle sostanze psichedeliche e sulla cultura legata al microdosing, e rappresentano un ottimo punto di partenza per chi muove i primi passi verso il microdosing. È importante sottolineare che le informazioni non provengono necessariamente da medici professionisti, ma la possibilità di leggere opinioni ed esperienze dirette incoraggia molte persone a sperimentare il microdosing. Altri siti web, come Erowid, pubblicano recensioni e testimonianze sull'argomento.

Motivi per Microdosare Funghi e Tartufi Contenenti Psilocibina

Motivi Per Microdosare Funghi E Tartufi Contenenti Psilocibina

Le persone scelgono di avventurarsi nel microdosaggio per diverse ragioni. I risultati possono variare da persona a persona, ma esistono alcuni motivi principali per provare il microdosing.

Aumentare l'Energia

Molti cercano soluzioni alternative per aumentare il proprio livello di energia, in contrapposizione ai metodi tradizionali come l'assunzione di caffè e bevande energetiche. A tal proposito, il microdosing ha ottenuto una certa popolarità e diverse persone hanno notato un aumento dell'energia dopo aver assunto piccole quantità di sostanze psichedeliche alcune volte a settimana.

Stimolare la Creatività

Il microdosing è molto diffuso negli ambienti creativi. Numerosi artisti e musicisti sostengono che il microdosing sia in grado di stimolare la mente e favorire i processi creativi. La creatività e i funghi contenenti psilocibina vanno spesso di pari passo e molti si affidano alle allucinazioni psichedeliche ed alle sensazioni di euforia per “spianare la strada” all'arte. Questo argomento ha riscosso molto successo su vari forum.

Favorire la Concentrazione

Per chi ha bisogno di focalizzarsi sullo studio prima di una sessione di esami, il microdosing può rappresentare un modo per aumentare la concentrazione e la produttività. Ciò non riguarda solamente l'ambito accademico, ma anche chi svolge attività impegnative, in cui è necessario rispettare scadenze urgenti e lavorare a ritmi serrati per molte ore al giorno.

Alleviare Sintomi Fisici/Psicologici

Come accennato in precedenza, il legame tra sostanze psichedeliche e salute è piuttosto controverso e complesso. Lo studio di questa particolare relazione è ancora in fase embrionale, ma molte persone consultano le testimonianze di altri utenti per ottenere un'idea più chiara riguardo l'efficacia del microdosing su problemi fisici e psicologici. Ovviamente, chi desidera alleviare condizioni fisiche o mentali non dovrebbe affidarsi esclusivamente al microdosing. Detto questo, le persone sono sicuramente interessate a ricevere maggiori informazioni al riguardo, indipendentemente dalla loro opinione sul microdosing.

Risollevare l'Umore

Risollevare l'Umore - microdosing

Un'altra motivazione ricorrente tra coloro che assumono microdosi è l'impatto del microdosaggio sull'umore. Questa è probabilmente una delle ragioni principali per cui le persone scelgono il microdosing ed è supportata da tantissime testimonianze aneddotiche. Svolgendo una breve ricerca, è possibile trovare persone che affermano che il loro umore è migliorato considerevolmente, proprio grazie al microdosing. Come accennato in precedenza, questo argomento è oggetto di acceso dibattito, poiché alcuni individui non notano alcuna variazione dell'umore e ciò genera un certo scetticismo. Ad ogni modo, questa motivazione è ancora molto popolare tra chi sceglie il microdosaggio.

Curiosità

Dal momento che al giorno d'oggi le informazioni e le diverse sostanze psicoattive sono ampiamente diffuse e reperibili, molte persone probabilmente scelgono il microdosing per semplice curiosità. Se questo è il vostro caso, assicuratevi di svolgere un'accurata ricerca prima di assumere sostanze psicoattive o psichedeliche.

Tantissimi post e recensioni online cercano di dissuadere le persone dall'utilizzo di queste sostanze, ma non lasciatevi travolgere da paura ed allarmismo. In fondo è sufficiente essere cauti ed informarsi adeguatamente. Il microdosing può essere usato per migliorare alcune attività ricreative, come la corsa su lunga distanza, le situazioni sociali e il campeggio.

Microdosaggio in Stile Silicon Valley

Microdosaggio In Stile Silicon Valley

Tenendo in considerazione i motivi sopracitati che inducono al microdosing, occorre sottolineare che tale pratica non viene adottata esclusivamente dalle persone comuni. Questa tendenza nasce infatti nell'area della Silicon Valley, nella California settentrionale, centro nevralgico che ospita diversi colossi tecnologici come Google, Tesla e Apple. Alcuni importanti leader di queste aziende, come Elon Musk e Steve Jobs, hanno spesso dichiarato di praticare il microdosing per pensare “fuori dagli schemi”, durante la creazione di nuovi prodotti o lo sviluppo di idee. Steve Jobs avrebbe spesso contattato il rivale Bill Gates consigliandogli di provare il microdosing per esprimere al meglio le sue potenzialità.

Iniziato come una pratica di nicchia, la tecnica del microdosing nella Silicon Valley è diventata molto popolare, ed oggi un numero crescente di personaggi influenti si esprime a favore di questo metodo di somministrazione. Ciò ha convinto molte altre persone famose, come il popolare conduttore di podcast Joe Rogan, ad esternare il proprio sostegno a favore di questa tecnica. Lo show di Rogan ospita molti personaggi di rilievo e ciò ha contribuito a rendere il microdosing ancora più popolare.

Articolo correlato

Microdosaggio Di Psichedelici & Cannabis

Molti dei professionisti che lavorano nella Silicon Valley, o adottano la mentalità della Silicon Valley, consumano dosi di psilocibina ogni tre giorni, per stimolare la creatività e l'attenzione, al fine di avere prestazioni migliori al lavoro. In perfetto stile americano, qualcuno assume persino dei “trip coaches”, un servizio che costa circa $2.000 al mese, in cui il coach agisce sostanzialmente come un personal trainer. Anche se il microdosing è nato nella Silicon Valley, è ormai chiaro che, oltre ad essersi diffusa altrove, questa tecnica è ancora molto utilizzata anche nella zona di origine.

Cosa Aspettarsi Dopo Aver Assunto una Microdose di Psilocibina

Cosa Aspettarsi Dopo Aver Assunto Una Microdose Di Psilocibina

Come accennato in precedenza, il microdosaggio deve la sua popolarità al passaparola di aneddoti, resoconti ed esperienze. Purtroppo, ciò ha generato anche alcune aspettative infondate e poco realistiche. Ad ogni modo, è importante ricordare che il microdosing genera effetti diversi in ciascun individuo. Prima di adottare questa tecnica, è consigliabile liberare la mente dai pensieri, tenere sotto controllo le proprie aspettative e prepararsi a livello fisico e psicologico.

Il microdosing è potenzialmente in grado di generare vari effetti, ad esempio migliorare la concentrazione e stimolare la creatività. Ancora una volta, quando si assumono microdosi di funghi contenenti psilocibina o altre sostanze, tali risultati non sono garantiti. Talvolta non si nota alcuna differenza dopo aver assunto le prime dosi. In fondo, i potenziali effetti dovrebbero essere più leggeri, poiché si tratta di una quantità minima, e inoltre lo scopo non è sballarsi.

Chi cerca uno sballo immediato, intenso e persistente, resterà sicuramente deluso dal microdosing. Di conseguenza, prima di scegliere il microdosing, cercate di capire che tipo di effetti desiderate.

Anche se gli effetti non sono istantanei, il consumatore potrebbe iniziare a notarli man mano che continua ad assumere microdosi regolarmente. Per un'esperienza piacevole ed ottimale, è possibile seguire apposite tabelle di marcia collaudate.

Dopo aver assunto una microdose di psilocibina, solitamente si percepisce un aumento dell'energia e della concentrazione. Molti ingeriscono una dose al mattino, appena alzati, per ricevere una carica stimolante che il caffè non è in grado di fornire. Secondo alcune testimonianze dirette, è proprio questo il motivo per cui molte persone di mezza età si avvicinano al microdosing. Avere energia e concentrazione sufficienti per svolgere attività lavorative o domestiche, sentirsi più premurosi e positivi verso i membri della propria famiglia: sono queste le ragioni che spingono gli individui meno giovani a sperimentare il microdosaggio. Molti di essi affermano che il microdosing di psilocibina ha un impatto positivo nella vita di tutti i giorni.

Sostanze Più Usate per il Microdosaggio

Sostanze Più Usate Per Il Microdosaggio

Anche se la pratica del microdosing è incentrata soprattutto sui funghi contenenti psilocibina, è possibile usare molte altre sostanze ricreative, psicoattive e psichedeliche. Tuttavia, ciascuna di esse è caratterizzata da determinati effetti e metodi di preparazione e somministrazione. La scelta della sostanza da microdosare dipende essenzialmente dalle preferenze personali, e dai vantaggi che si desidera ottenere. Ognuna di queste sostanze ha un vasto seguito online; alcune sono persino oggetto di tesi formali, mentre altre ricevono recensioni più spontanee.

LSD

L'LSD si ricava dall'acido lisergico presente nei funghi della segale, ed è disponibile in numerosi formati. Compresse, quadrati di gelatina, fino a piccoli frammenti di carta: l'LSD può essere facilmente diviso in microdosi e ingerito agevolmente. Chi assume micro-dosi di LSD dichiara di percepire un aumento dell'energia e della concentrazione, oltre ad un meraviglioso senso di benessere. Qualcuno afferma che la sensazione è simile a quella che si ottiene dopo aver “dormito a sufficienza e mangiato in abbondanza”. L'LSD è strettamente connesso alla cultura hippie psichedelica degli anni ’60, ma si è guadagnato un posto di rilievo anche nell'ambito del microdosing.

Funghi Contenenti Psilocibina

Come accennato precedentemente, i funghi allucinogeni rappresentano la prima scelta per chi decide di sperimentare il microdosing. I funghi sono molto versatili e possono essere ingeriti direttamente, oppure essiccati, tritati e successivamente messi in infusione o racchiusi in capsule confezionate in casa. Grazie all'estrema flessibilità nella preparazione, è possibile calcolare agevolmente la quantità che si sta assumendo—con l'aiuto di una bilancia, ovviamente! Chi ingerisce microdosi di funghi contenenti psilocibina generalmente percepisce un aumento dei livelli di energia e della concentrazione. A ciò si aggiunge un miglioramento dell'umore ed un senso di benessere generale.

Tartufi Contenenti Psilocibina

Tartufi Contenenti Psilocibina

I tartufi allucinogeni sono molto simili ai funghi, e rappresentano un'opzione flessibile e popolare nel mondo del microdosing. Generano gli stessi effetti dei funghi allucinogeni, pertanto, se in passato avete ingerito microdosi di funghi, potete già immaginare i risultati. Chi assume tartufi allucinogeni può notare diverse reazioni positive, come l'aumento di creatività ed energia, una maggiore concentrazione e senso di benessere.

Mescalina

La mescalina è l'alcaloide predominante nei cactus peyote, San Pedro e Torcia Peruviana, e può essere considerata una molecola unica nel suo genere. A dosi elevate, i consumatori possono sperimentare uno stato di coscienza alterato, oltre ad allucinazioni ed immagini oniriche. La mescalina veniva usata tradizionalmente durante le cerimonie religiose e spirituali nelle aree a sud-ovest degli Stati Uniti, pertanto questa sostanza va utilizzata con cautela e rispetto.

Ad ogni modo, in piccole quantità, la mescalina può generare effetti positivi, come miglioramento del tono dell'umore, chiarezza e concentrazione mentale ed aumento della motivazione. Può essere ingerita in vari modi: ad esempio è possibile essiccare e tritare il peyote, metterlo in infusione per realizzare un tè o semplicemente masticare la polpa del cactus fresca. Inizialmente il sapore può risultare sgradevole, ma nulla vi impedisce di aggiungere al cactus qualche dolcificante.

Cannabis

Cannabis

Che venga fumata, ingerita o vaporizzata, la cannabis è un'altra eccellente opzione per chi sceglie il microdosing. Anche se non è una droga psichedelica come quelle citate in precedenza, la cannabis è comunque molto apprezzata all'interno della community del microdosing. Molti riferiscono effetti come miglioramento dell'umore, aumento della creatività e rilassamento.

DMT

La DMT è la principale molecola allucinogena presente nell'ayahuasca e viene spesso assunta sotto forma di polvere. Questa può essere fumata oppure messa in infusione. Di solito la DMT agisce rapidamente ed alcuni utenti ne percepiscono gli effetti nel giro di pochi secondi. Assunta in quantità elevate, questa sostanza allucinogena si rivela estremamente potente. Chi consuma microdosi di DMT afferma che la molecola induce sensazioni di benessere e positività, ed aumenta la concentrazione.

Ayahuasca

Ayahuasca

L'ayahuasca è una bevanda allucinogena originaria del Sud America. L'ayahuasca contiene DMT e genera effetti altrettanto intensi, oltre a vivide allucinazioni se assunta in quantità regolari. Ad ogni modo, quando si microdosa l'ayahuasca, gli effetti, comunque percepibili, possono stimolare l'apertura mentale ed aumentare la sensibilità emotiva.

Alcune persone sperimentano sensazioni che possono ostacolare lo svolgimento di attività fisiche e mentali. Di conseguenza, chi desidera studiare o migliorare la propria concentrazione, dovrebbe accantonare l'ayahuasca dall'elenco di sostanze da microdosare. Dal momento che l'ayahuasca richiede una preparazione piuttosto complessa, molte persone si orientano verso soluzioni più semplici.

Ibogaina

L'ibogaina è una molecola naturale estratta dalla pianta iboga, che, se ingerita, produce intensi effetti allucinogeni e psicoattivi. L'ibogaina è la sostanza meno utilizzata per il microdosing per via della sua scarsa reperibilità. L'ibogaina può essere assunta in microdosi sotto forma di polvere e mescolata ad alimenti o bevande. I consumatori hanno dichiarato che la molecola genera sensazioni di introspezione, ed un senso di chiarezza e raccoglimento interiore. Secondo altri, queste sensazioni favoriscono la chiusura in sé stessi, scoraggiando la conversazione e le attività in compagnia.

Ketamina

Strettamente correlata all'anestesia, la ketamina viene spesso utilizzata per i potenziali effetti benefici che può offrire, anche in piccole quantità. La ketamina viene spesso considerata una droga da party, ma chi ha sperimentato il microdosaggio di questa molecola afferma che essa è in grado di migliorare il tono dell'umore e distendere i nervi. Alcuni utenti sostengono perfino che la ketamina possa alleviare i disturbi fisici. Quest'ultima affermazione è ancora oggetto di dibattito.

Effetti del Microdosaggio di Psichedelici

Effetti Del Microdosaggio Di Psichedelici

A questo punto, è evidente che esistono tantissimi tipi sostanze diverse adatte al microdosaggio. Che vengano utilizzate per le loro proprietà psichedeliche o psicoattive, i loro effetti sono variegati ed unici. Per quanto riguarda i potenziali vantaggi del microdosing, occorre considerare degli aspetti a breve e lungo termine. Anche se la ricerca sugli influssi del microdosing è ancora in fase iniziale, è comunque possibile evidenziare diverse reazioni.

Breve Termine

Esistono diversi tipi di sostanze adatte al microdosaggio, le cui potenzialità e caratteristiche uniche vengono spesso confermate dagli utenti nei post sui forum dedicati al microdosing. Tali vantaggi includono l'aumento di concentrazione ed attenzione, il miglioramento dell'umore e dei livelli di energia, una maggiore motivazione, ottimismo, consapevolezza di sé ed un senso di benessere generale. Molti artisti scelgono il microdosing per i suoi influssi positivi a breve termine sulla creatività.

Alcune persone percepiscono questi benefici quasi immediatamente dopo aver assunto la prima microdose, altri invece notano i cambiamenti dopo alcuni giorni o settimane. Nelle prime fasi del microdosaggio, gli effetti a breve termine possono essere lievi e quasi impercettibili.

Lungo Termine

Anche se la durata raccomandata di un ciclo di microdosing è di circa un mese, molte persone assumono microdosi occasionali per “potenziare” gli effetti, ove necessario. Chi ha ottenuto esiti positivi spesso dichiara di percepire questi benefici per lungo tempo dopo aver assunto l'ultima dose. Dopo un ciclo di microdosaggio, il miglioramento dell'umore, del benessere e della concentrazione possono persistere per settimane o mesi, proprio come il senso di chiarezza e consapevolezza post-trip sperimentati dopo aver assunto psichedelici con una certa regolarità.

Secondo le persone che praticano frequentemente il microdosing, non esistono reazioni avverse a breve o lungo termine, e le funzioni fisiologiche come l'appetito ed il sonno restano inalterate. Ad ogni modo, tutto dipende da alcuni fattori, tra cui la quantità consumata e la frequenza di assunzione. Alcune persone utilizzano il microdosing per alleviare disturbi fisiologici o interpersonali, ma l'efficacia di questa tecnica in tale ambito non è comprovata. In linea di massima, il microdosaggio non dovrebbe essere considerato come una forma di trattamento per qualsivoglia malattia.

Occorre inoltre considerare che chi pratica il microdosaggio per lunghi periodi di tempo spesso tende a mostrare meno interesse nei confronti di stimolanti come alcol, caffeina e tabacco.

Come Microdosare Tartufi e Funghi Allucinogeni

Come Microdosare Tartufi E Funghi Allucinogeni

Ok, avete deciso di sperimentare il microdosing. Eccellente! Questo può essere considerato il primo passo. Di seguito, troverete una breve guida sull'attrezzatura necessaria per iniziare a microdosare e trarre i massimi vantaggi da questa esperienza. Probabilmente dovrete procedere per tentativi, fino a trovare la sostanza e le quantità adatte alle vostre esigenze.

Ad ogni modo, online è possibile reperire qualsiasi tipo di informazione sull'argomento. Qui sotto elenchiamo tutto l'occorrente per microdosare funghi e tartufi allucinogeni.

Occorrente per Iniziare

Per iniziare un ciclo di microdosing vi serviranno pochi semplici strumenti. Non preoccupatevi se all'inizio avete dei dubbi sul metodo di somministrazione ideale per le vostre esigenze. I funghi allucinogeni, ad esempio, possono essere consumati in vari modi diversi. Le opzioni più comuni sono l'ingestione di capsule o l'assunzione miscelata ad alimenti o bevande. Per fortuna, qualunque sia la vostra scelta, la somministrazione sarà semplice e soddisfacente. È possibile preparare con relativa facilità le microdosi necessarie per un intero mese.

Acquistati o Coltivati in Casa?

Acquistati O Coltivati In Casa? - microdosing

Questa scelta dipende da due elementi ben distinti—le norme giuridiche in vigore nel proprio Paese e le personali abilità di coltivazione. Se la vendita di funghi allucinogeni è consentita nella vostra nazione, potrete procurarveli con facilità. Visitando il vostro head shop di fiducia, troverete un ampio assortimento di funghi a vostra disposizione. Lo stesso vale per gli acquisti online, che consentono di ordinare e ricevere a casa i funghi allucinogeni con la massima discrezione.

È inoltre possibile acquistare varie tipologie di kit per la coltivazione domestica dei funghi allucinogeni. Tutti sono dotati di appositi vassoi per avviare subito la coltivazione; voi non dovete far altro che seguire alcune semplici istruzioni per ottenere gettiti sani ed abbondanti. Resterete sorpresi della rapidità di crescita di alcune varietà, che talvolta giungono a maturazione nel giro di 7–14 giorni. Che si tratti di prodotti acquistati in negozio o coltivati in casa, oggi procurarsi dei funghi o tartufi allucinogeni è più semplice che mai.

Articolo correlato

Come Coltivare Funghetti Magici Indoor

Grinder

Quando avrete a disposizione i vostri funghi, coltivati in casa ed essiccati o acquistati direttamente pre-essiccati, dovrete tritarli per suddividere agevolmente ogni dose. Se volete, potete semplicemente prelevare un frammento di fungo, ma questo non è un metodo particolarmente accurato. I funghi tritati vi consentiranno di gestire meglio il dosaggio e di scegliere tra diversi metodi di somministrazione.

I fumatori di ganja tenderanno istintivamente ad usare un grinder per la cannabis, ma questo accessorio non è adatto per tritare i funghi, poiché sminuzza in modo eccessivamente grossolano. È preferibile usare un macinacaffè, o persino mortaio e pestello, per ottenere una consistenza più fine. Questi due strumenti vi aiuteranno a triturare in modo rapido ed ottimale i vostri funghi allucinogeni, trasformandoli in una polvere facile da dosare e da assumere.

Bilancia

Bilancia

Questo strumento è probabilmente il più importante dell'intero kit per il microdosaggio. Misurando accuratamente il dosaggio, avrete sempre la certezza di assumere la quantità prestabilita. Potete sicuramente utilizzare una normale bilancia da cucina, tuttavia esistono moltissimi modelli di alta qualità, e a prezzi ragionevoli, appositamente concepiti per questo scopo. Le bilance sono solitamente portatili—perfette, ad esempio, per chi desidera assumere microdosi mentre è in viaggio. Offrono un'estrema precisione e spesso forniscono misurazioni fino ad 1/1000 di grammo. Potrete quindi calcolare con esattezza le quantità di volta in volta, iniziando con dosaggi minimi ed aumentandoli gradualmente.

Capsule

Le capsule realizzate in casa hanno ottenuto una crescente popolarità nel corso degli ultimi anni. Dopo aver misurato la quantità di funghi allucinogeni in polvere, potrete inserirla nelle capsule per assumerle comodamente ovunque e in qualsiasi momento.

La polvere può essere mescolata a cibi e bevande, ma il sapore di funghi e tartufi allucinogeni può inizialmente risultare sgradevole. Deglutendo una capsula con un po' d'acqua, eliminerete questo piccolo inconveniente. In passato, le capsule morbide e quelle riempibili erano disponibili esclusivamente nella versione con gelatina animale. Oggi esistono versioni alternative per vegani.

Le capsule rappresentano un'ottima soluzione per chiunque, indipendentemente dalle esigenze alimentari personali. Con una macchina riempi-capsule, potete realizzare le vostre capsule con estrema facilità. Caricate la capsula vuota e riempitela con la dose di polvere prestabilita, dopodiché premete verso il basso e la capsula sigillata verrà espulsa. Si tratta di un'operazione facilissima, che elimina fatica e disordine e vi permette di assumere le capsule anche al mattino, senza dover assaporare gusti spiacevoli.

Recipienti per la Conservazione

Conservare le microdosi di funghi e tartufi allucinogeni è semplicissimo. Potete infatti utilizzare un normale recipiente di plastica e sistemarlo in un luogo fresco, asciutto e al riparo dalla luce per mantenere fresca ogni dose. Potreste decidere di conservare il recipiente in frigorifero, ma questa non è una buona idea, per diversi motivi. Innanzitutto l'umidità all'interno del frigo renderà i funghi molli e viscidi. Inoltre, gli psichedelici conservati in uno spazio comune potrebbero accidentalmente finire nelle mani sbagliate. Chi ha dei bambini in casa dovrà scegliere con estrema cura un luogo sicuro in cui custodire i propri funghi allucinogeni.

Istruzioni per Microdosare Tartufi Allucinogeni

Istruzioni per Microdosare Tartufi Allucinogeni

Dopo aver radunato tutta l'attrezzatura necessaria per il microdosing, non vi resta che scegliere la varietà di tartufi allucinogeni che preferite. Effettuando una semplice ricerca nella sezione Funghishop del sito Zamnesia, troverete informazioni dettagliate sulle diverse tipologie, la loro potenza e i relativi effetti. Dopo averli acquistati, potete usarli immediatamente. Ad esempio, potete polverizzarli ed inserirli all'interno di capsule, oppure mescolarli a frullati e bevande. Molte persone iniziano con un dosaggio di 0,1g. In seguito, seguendo uno schema prestabilito e valutando di volta in volta le reazioni del proprio organismo, è possibile aumentare gradualmente la quantità.

Istruzioni per Microdosare Funghi Allucinogeni

Istruzioni per Microdosare Funghi Allucinogeni

La procedura da seguire per microdosare i funghi allucinogeni è molto simile a quella dei tartufi. I funghi, acquistati o coltivati in casa, dovranno essere essiccati prima dell'uso. A tale scopo, potete sistemarli su tovaglioli di carta, e lasciarli asciugare naturalmente. Alcuni preferiscono usare un essiccante con solfato di magnesio (che agisce in modo analogo alle bustine di gel di silice spesso presenti negli imballaggi), in grado di assorbire l'umidità in eccesso nell'ambiente circostante.

I funghi essiccati hanno peso e dimensioni ridotti ed appaiono avvizziti. A questo punto potete tritarli fino ad ottenere una polvere sottile ed iniziare con un dosaggio di 0,1g.

Quando Microdosare Tartufi e Funghi Allucinogeni?

Quando Microdosare Tartufi E Funghi Allucinogeni?

A differenza dei classici integratori vitaminici, l'assunzione quotidiana di microdosi è sconsigliata. È preferibile invece seguire uno schema regolare, che consenta di trarre il massimo vantaggio dalla sostanza prescelta. Il famoso psicologo James Fadiman, che ha dedicato la sua vita allo studio degli psichedelici, ha ideato un regime di microdosaggio usato ancora oggi. I più esperti potrebbero modificarlo ed adattarlo alle proprie esigenze, ma chi si avvicina per la prima volta al microdosing dovrebbe seguire attentamente queste regole per ottenere la migliore esperienza possibile.

Come funziona questo regime? Il dottor Fadiman raccomanda di assumere microdosi una volta ogni tre giorni, per circa un mese. In pratica, occorre lasciar trascorrere due giorni tra una dose e l'altra. Il motivo riguarda la durata dei potenziali vantaggi collegati al microdosaggio.

Fadiman ha dichiarato: “Dopo aver letto diversi resoconti ed aver intervistato molte persone, ho capito che gli effetti duravano fino a due giorni”. Questo intervallo tra un'assunzione e l'altra può inoltre contrastare l'eventuale sviluppo di una tolleranza verso la sostanza psichedelica.

È inoltre essenziale annotare le sensazioni percepite dopo ogni somministrazione. Se ad esempio ci si sente leggermente più sballati del previsto, occorre ridurre le quantità ed ovviamente aumentarle ove necessario. Quando si tratta di microdosing, non esistono regole universali, e l'esperienza può variare notevolmente da soggetto a soggetto—pertanto non abbiate timore di adattare il dosaggio alle vostre esigenze.

Per quanto riguarda il momento della giornata ideale per assumere una microdose, Fadiman consiglia di ingerire psichedelici entro le 10 di mattina. Considerando le loro proprietà stimolanti ed energizzanti, un consumo tardivo potrebbe influire sulla qualità del sonno notturno. Inoltre, secondo Fadiman, “le persone dovrebbero rispettare la propria tabella di marcia quotidiana: lavoro, svago, pasti, medicinali, attività fisica”.

Dopo il mese iniziale, molte persone continuano ad assumere microdosi, ma in modo decisamente più sporadico (ingerendo occasionalmente una piccola dose). Il microdosaggio non dovrebbe essere considerato come un'abitudine permanente. In questo caso il detto “meno è meglio” è sicuramente azzeccato.

Quanto Dura una Microdose?

Quanto Dura Una Microdose?

L'effetto di una dose normale di psichedelici può durare dalle 6 alle 8 ore nel caso di funghi e tartufi allucinogeni, e circa 8–10 ore nel caso dell'LDS. Ad ogni modo, con le microdosi, la durata si riduce drasticamente: l'effetto di funghi e tartufi dura 4 ore, mentre quello dell'LSD circa 5 ore. Ancora una volta è importante notare che ciascun individuo percepirà sensazioni differenti. Alcune persone avvertiranno distintamente gli effetti, altre potrebbero notare qualche reazione dopo diverse settimane di microdosing, e qualcuno potrebbe non percepire alcuna differenza.

Per quanto riguarda l'utilizzo della tecnica del microdosaggio per lunghi periodi, come mesi o anni, è generalmente consigliabile attendere almeno un mese prima di iniziare un nuovo ciclo completo di microdosing. Durante questo lasso di tempo, potrete riflettere sulla vostra esperienza e stabilire se occorre aumentare o diminuire il dosaggio, oppure mantenerlo invariato.

Dove Acquistare Micro-dosi di Funghi e Tartufi Allucinogeni?

Se cercate un ampio assortimento di funghi e tartufi allucinogeni di prima scelta, consultate il sito Zamnesia! Dai kit per coltivare funghi allucinogeni, ai tartufi ricchi di psilocibina pronti per essere spediti in pratiche buste sottovuoto, potrete sempre contare sull'eccezionale qualità offerta da Zamnesia. Ma non affidatevi esclusivamente alle nostre parole: oltre ai forum sul microdosing, esistono tantissime recensioni dei clienti su ciascuno dei prodotti disponibili. In questo modo, potrete accedere alle testimonianze dirette di chi li ha testati ed utilizzati.

Visitate il Funghishop Zamnesia oggi stesso e scoprite l'intero assortimento di prodotti. Sono tutti disponibili per l'acquisto: iniziate subito la vostra esperienza con il microdosing.